175 Biliardi di Dollari zimbabwiani valgono adesso 5 dollari

E’ finita l’era degli Zim-Dollars, soldi dello Zimbabwe (Rhodesia) che praticamente non valevano nulla. Pensate che solo qualche anno fa, i cittadini di Harare, non usavano il portafoglio, ma andavano bensì per i negozi con i sacchetti di plastica pieni di questi dollari, che venivano utilizzati per fare le normali spese giornaliere.
I commercianti però, a quel tempo, giocavano al rialzo anche diverse volte al giorno… Portando il paese a subire un circolo vizioso, proprio come in un Casinò.

Il Dollaro zimbabwiano sarà ritirato dalla circolazione, andando quindi ad essere annesso ad un sistema multi-valuta introdotto nel 2009 per contribuire a contenere l’inflazione e stabilizzare l’economia.

La banca centrale offrirà $ 5 per ogni 175 biliardi, o 175.000 miliardi di dollari dello Zimbabwe, il governatore John Mangudya ha detto in una e-mail, che è praticamente la dichiarazione proveniente dalla capitale, Harare. Mentre questo avvenimento segna l’abbandono ufficiale della moneta, le operazioni nella nazione dell’Africa meridionale sono state fatte utilizzando prevalentemente il dollaro USA e il Rand del vicino Sudafrica, per sei anni ormai.

Il commissionamento del dollaro dello Zimbabwe è stato quindi in sospeso da tempo, dal 2009“, ha detto Mangudya il Giovedi. “Non possiamo avere due sistemi di moneta legali. Abbiamo bisogno quindi di salvaguardare l’integrità del sistema multi-valuta oppure accettare una dollarizzazione in Zimbabwe. ”

L’economia, immersa nella crisi dopo che il governo ha avviato una campagna nel 2000, campagna fatta di sequestri violenti di aziende agricole di proprietà dei bianchi per distribuire ai coltivatori di sussistenza di razza nera, tagliando le esportazioni di tabacco e di altre colture.

L’inflazione è salita a 500 miliardi per cento e l’economia si è ridotta durante una recessione decennale, che si è conclusa nel 2009. Con le politiche messe in atto da un governo di coalizione, l’economia ha cominciato subito ad espandersi riconoscendo quindi le valute estere come moneta a corso legale che ha aiutato a tenere a bada l’inflazione. I prezzi al consumo sono scesi annualmente del 2,7 per cento nel mese di aprile, secondo l’agenzia di statistica.

I Cittadini dello Zimbabwe saranno in grado di convertire i loro dollari locali tra il 15 giugno e il 30 settembre presso le banche commerciali, cooperative edilizie e le agenzie postali, Mangudya ha affermato.

I risparmiatori con i Dollari zimbabwiani nei loro conti bancari riceveranno $ 5 per qualsiasi cosa fino a 175 biliardi di dollari dello Zimbabwe. Sarà quindi possibile convertire qualsiasi risparmio ad un tasso che va da 1 dollaro fino a 250 trilioni di dollari dello Zimbabwe.

Questa mossa dimostra che la banca centrale ha una cosa molto importante a mente, ovvero “l’impegno per il sistema multi-valuta”, ha detto Mangudya. Lo Zimbabwe ha bisogno di aumentare le sue riserve in valuta estera, migliorarne la gestione fiscale e rafforzare il settore finanziario prima che possa cambiare tutto il sistema, ha detto Mangudya.

2 Responses to 175 Biliardi di Dollari zimbabwiani valgono adesso 5 dollari

  1. Conte Zio scrive:

    Ma come, lo Zimbawe non era il paradiso in terra per la sinistra? Fattorie espropriate ai ricchi bianchi (che le avevano comprato a costo di mutui e una vita di lavoro), donne bianche brutalmente stuprate, uomini bianchi uccisi…sembrava il posto dove le “risorse” di boldriniana memoria potevano dare il meglio di sè. E invece è andata a finire così.

  2. Clara scrive:

    Perché anche voi scrivete Zimbawe? Si chiama Rhodesia, se il dittatore locale cambia il nome al paese perché voi vi adeguate? Meritano tutto il male che stanno soffrendo e molto di più.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *