Aspettative e previsioni sulla riunione della Bce del 21 luglio 2016

banca centrale europea

La riunione della Banca centrale europea in programma per oggi giovedì 21 luglio è attesa con ansia dai mercati di tutto il mondo. Dopo i tumultuosi eventi dell’ultimo mese le borse mondiali hanno mostrato segni di sofferenza, soprattutto in seguito allo shock della Brexit, un processo pluriennale le cui conseguenze macroeconomiche sono di fatto ancora imprevedibili, e giocate sul lungo termine.

OptionWeb

Di fronte alle imprevedibili tendenze dei mercati dell’ultimo mese, affidate i vostri capitali nelle mani degli esperti trader di
OptionWeb, il primo broker in Europa ad aver ottenuto la licenza CySec e dal 2012 una delle più solide realtà del trading online a livello mondiale. Investire in piena sicurezza e trasparenza dunque, attraverso una grande varietà di funzioni che permettono di investire direttamente in opzioni binarie o di gestire gli attuali investimenti in corso, inclusa la nuova tipologia di opzioni binarie a 30 o 120 secondi, un nuovo tipo di scadenza messo a punto da OptionWeb per approfittare rapidamente delle continue fluttuazioni del mercato. OptionWeb garantisce affidabilità totale, è gratis al 100% (0 commissioni a differenza di altri broker) e offre anche un bonus di benvenuto generoso:
clicca qui per prendere al volto questi vantaggi e cominciare a guadagnare con OptionWeb.

È stata infatti registrata nelle sessioni europee della scorsa settimana una parziale riduzione della volatilità
, una modesta performance dell’azionario e una sempre più crescente propensione al rischio. Quest’ultimo è di fatto un segno positivo, chiaro indice della rinnovata fiducia degli investitori, che mostrano quindi una minore avversione al rischio.

L’obiettivo principale della Bce alla riunione odierna sarà in ogni caso quello di convincere i mercati finanziari di essere in grado di rispondere alle difficoltà, e rassicurare gli investitori circa la capacità di attuare le manovre necessarie se gli eventi futuri lo richiederanno.

Comunque non dovrebbe essere annunciato alcun potenziamento dell’attuale piano di stimoli monetari da 80 miliardi al mese noto come Quantitative Easing, anche se pare probabile l’intervento a breve della Bce. Facilmente il prossimo passo della Banca centrale europea riguarderà un’estensione della scadenza del QE, o eventualmente alcuni cambiamenti alle regole applicate per l’attuazione del programma di acquisto.

Almeno questo è quello che si aspettano gli analisti, secondo i quali verosimilmente Francoforte attenderà l’appuntamento dell’8 settembre (il primo utile) per prendere ulteriori decisioni riguardanti la politica monetaria dell’Eurozona. A quel punto saranno disponibili anche i dati relativi al pil del secondo trimestre, e in generale si avrà un quadro più delineato sull’andamento dell’economia europea, minata dalle incertezze nate in seguito all’uscita del Regno Unito dalla comunità.

Sicuramente tra i temi trattati ci sarà anche quello spinoso degli istituti di credito italiani, che al momento rappresentano una grande minaccia per la politica monetaria europea. Tuttavia appare al momento improbabile che Draghi tratti tale questione prima che siano noti gli esiti degli stress test.

La Bce deve inoltre fare i conti con la decisione della Bank of England di non tagliare i tassi a luglio, volendo rinviare probabilmente l’allentamento ad agosto. Questa decisione permette a Francoforte di prendere tempo, ma d’altro canto contribuisce a rendere incerto lo scenario del prossimo mese.

Sommario Articolo
Nome articolo
Aspettative e previsioni sulla riunione della Bce del 21 luglio 2016
Descrizione
La Banca Centrale Europea prova a reagire agli shock che hanno colpito i mercati finanziari negli ultimi giorni, a partire dalla Brexit.
Autore
Nome editore
Mercati24.com
Logo editore

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *