Canone Rai, problemi per la bolletta

canone rai bolletta

Il Governo, tramite il premier Matteo Renzi, ha annunciato a gran voce l’arrivo del Canone Rai in bolletta Enel, ma già cominciano i primi problemi. Infatti, inserire il canone Rai nella bolletta energetica non è così semplice; il presidente dell’Enel, Patrizia Greco, ha affermato: “mi sembra difficile da molti punti di vista: ci sono dei problemi e non so se siano risolvibili o meno. E’ difficile sia tecnicamente, per i sistemi di fatturazione, sia, probabilmente, anche da un punto di vista giuridico”.

Patrizia Grieco ha risposto ai giornalisti in occasione di una conferenza stampa al museo Maxxi di Roma: “Assoelettrica ha preso una posizione per tutti gli operatori dichiarando che sembra una cosa molto difficile da realizzare e quindi sottolineando tutta una serie di problemi. Vedremo quali saranno le rispettive posizioni”.

L’idea del Governo Renzi, ovviamente, era quella di un possibile recupero dell’evasione fiscale, che per quanto riguarda il canone Rai è incredibilmente alta. Come ricostrisce Repubblica, infatti, se dal 2016 il canone della televisione pubblica finisse in bolletta, se pure con lo sconto di 13 euro e 50 centesimi, gli incassi per viale Mazzini raddoppierebbero: da un miliardo e mezzo di oggi a tre miliardi di euro, e solo considerando le utenze familiari.

A creare qualche problema a Renzi è anche il Codacons: sarebbero pronte clamorose azioni di protesta: “Oltre ai ricorsi legali nelle sedi opportune e alla questione di costituzionalità che solleveremo nel caso di inserimento del canone Rai in bolletta, avvieremo una sorta di boicottaggio generale, invitando gli utenti a pagare le fatture solo ed esclusivamente per la parte relativa alla fornitura elettrica – spiega il Presidente del Codacons Carlo Rienzi -. Si tratta di una forma di protesta civile, che eviterà ai cittadini di subire il distacco della fornitura da parte del gestore, ma che al tempo stesso impedirà l’abuso rappresentato dall’inserimento del canone in un contesto, quello delle bollette, che non ha nulla a che vedere con la Rai”. Il Codacons si dice contrario a qualsiasi forma di evasione, ma ritiene che imporre il canone in bolletta a tutti e in modo così indiscriminato violi palesemente i diritti dei consumatori.

Intanto ricordiamo che l’evasione del canone Rai è altissima, soprattutto in Campania: sarà questa regione, infatti, a pagare eventualmente il prezzo più salato della riforma del canone Rai. Si parla di un conto da 82 milioni di euro, 14 per abitante. L’evasione, in media del 30,5% in Italia, sfiora il 50% con punte del 91% in alcuni comuni del casertano.

2 Responses to Canone Rai, problemi per la bolletta

  1. Italiano scrive:

    La verità è che noi italiani ce lo prendiamo sempre nel culo. 100 euro per che? per dare uno stipendio a fabio fazio e compagnia, gente che vive al servizio del governo della sinistra. Sono 70 anni che paghiamo per mantenere questi parassiti, il vaso è colmo e da un momento all’altro li andiamo a prendere con i forconi

  2. antonio loru scrive:

    ma la riduzione del canone tv, è reale? stiamo pagando anche per esso l’ iva al 22% ? in questo caso non c’è stata riduzione del canone ma un aumento.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *