Come il nuovo tasso USA influenzerà il Petrolio e l’Oro

Il tanto atteso innalzamento dei tassi d’interesse da parte della Federal Reserve, che c’è stato durante l’attesissimo giorno del 16 Dicembre, avrà senza alcun dubbio molte ripercussioni sui prezzi del petrolio e dell’Oro ma potrebbe inoltre danneggiare l’economia USA. Prima di addentrarci in discorsi più tecnici, vediamo subito come hanno reagito le materie prime durante la chiusura dei mercati.

Petrolio 34.66 -0.12 -0.35%
Oro 1065.78 13.31 1.26%
Gas Naturale 1.78 0.03 1.54%
Argento 14.10 0.40 2.94%
Grano 486.50 1.50 0.31%
Caffè 118.73 -0.08 -0.06%

Dal momento che il rialzo dei tassi è stato ampiamente previsto dai commercianti, il suo impatto a breve termine sul petrolio greggio e sui prezzi dell’oro dovrebbe essere minimo. I traders dell’oro si aspettavano il rialzo i tassi da diversi anni anni e ancora di più recentemente dopo le dichiarazioni della Fed.

plus500

I Futures di febbraio Comex dell’oro hanno registrato un nuovo massimo molto importante il 18 maggio. Questo è arrivato poco dopo il 29 aprile, giorno in cui ci fu la riunione della commissione sulla politica monetaria, un pò prima del rilascio del verbale di quella riunione. Fu in questo periodo che gli investitori hanno cominciato a credere nella forte possibilità di un rialzo dei tassi della Fed. A quel tempo, i funzionari della Federal Reserve avevano ancora non pochi dubbi se procedere con un innalzamento dei tassi o meno.

La Fed ha il compito di tenere la disoccupazione al 5% e l’inflazione al 2%. Se la disoccupazione comincia ad aumentare durante l’anno elettorale poi i rialzi dei tassi Fed diventeranno una questione politica. Se l’inflazione è molto al di sotto del target del 2% a causa del calo dei prezzi dell’energia, allora questa situazione sarà anche una importante indicazione che l’economia si sta indebolendo.

Qualsiasi segno di indebolimento dell’economia durante l’anno prossimo, ovvero l’anno delle elezioni presidenziali 2016 probabilmente significherà che i candidati politici si chiederanno se la Fed si asterrà da ulteriori aumenti dei tassi già dall’anno prossimo, nel caso potessero potenzialmente mettere in ginocchio una economia in difficoltà.

Inoltre, un indebolimento dell’economia statunitense potrebbe anche far precipitare le economie mondiali che sono in recessione. Ad esempio, gli Stati Uniti sono il più grande cliente della Cina e quindi qualsiasi debolezza dell’economia statunitense può avere un enorme impatto sull’economia cinese. Un indebolimento dell’economia statunitense avrebbe anche un effetto negativo sulle esportazioni giapponesi e sull’Eurozona. L’economia del Regno Unito potrebbe anch’essa essere influenzata negativamente se i prezzi del petrolio greggio continueranno a precipitare.

One Response to Come il nuovo tasso USA influenzerà il Petrolio e l’Oro

  1. Marco Rozzo ha detto:

    Ottime occasioni di guadagno. Secondo me con questa situazione chi è povero è perché vuole essere povero. Punto. E tutto malgrado i maneggi della Yellen e di Obama. Il mercato libero vince sempre.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *