Commodities Trading: come investire sulle materie prime

commodity trading

Uno dei mercati più interessanti per coloro che vogliono fare trading online è quello delle commodities o materie prime. Possiamo definire commodities quelle materie prime che possono essere trattata in maniera standard, non sono deperibili e possono essere facilmente trasportabili. Una parte consistente delle transazioni che si svolgono tutti i giorni sui mercati finanziari sono proprio transazioni sulle commodities. Moltissimi trader, anche principianti, riescono a ottenere guadagni estremamente elevati proprio con il trading di materie prime.

Trading materie prime

Come si fa trading di materie prime? Le migliori piattaforme di trading online come Plus500 o 24option mettono a disposizione dei loro clienti la possibilità di investire su tutte le principali materie prime: petrolio, oro, argento e tanto altro ancora. Queste piattaforme hanno l’immenso vantaggio di essere facilissime da capire e da usare.

Plus500
è una piattaforma di CFD. E’ autorizzata e regolamentata, quindi onesta e garantisce massima trasparenza ai trader. I CFD (contratti per differenza) sono particolari contratti derivati che replicano la quotazione della materia prima su cui si vuole fare trading. Grazie a Plus500 è quindi possibile ottenere profitti sia quando il prezzo della materia prima sale che quando scende, ovviamente se la previsione che si fa è corretta.

Plus500 garantisce a tutti gli iscritti la possibilità di utilizzare, in modo illimitato, un conto demo. Inoltre Plus500 offre anche un bonus di benvenuto molto interessante: 25 euro subito, anche prima di effettuare alcun deposito, basta solo verificare il proprio numero di telefono. E fino a 7.000 euro (secondo termini e condizioni) nel momento in cui si effettua un deposito.

Per aprire un conto di trading con Plus500 puoi cliccare qui
.

24option è una piattaforma di trading di opzioni binarie. Se possibile, 24option è ancora più semplice di Plus500. In questo caso, per fare trading su di una commodity è sufficiente solo prevedere se il prezzo della commodity aumenterà o meno entro la scadenza dell’opzione. Se la previsione è corretta, si incassa subito un sontuoso rendimento.

In effetti piattaforme come 24option sono perfette per chi comincia a fare trading online. Inoltre, tutti gli iscritti a 24option ricevono in modo completamente gratuito dei segnali di trading. Questi segnali indicano operazioni da fare sui mercati (quindi anche sulle commodity) con un’elevatissima probabilità di profitto. Per approfondire il servizio di segnali di 24option clicca qui.

24option è una piattaforma autorizzata e regolametanta e offre la massima sicurezza a tutti gli iscritti. Inoltre 24option garantisce un bonus sui depositi pari al 100% della somma depositata.

Per aprire un conto con 24option puoi cliccare qui.

Commodity trading significato

Abbiamo parlato in generare di trading commodities in generale. Cerchiamo di scendere nel dettaglio per capire il significato di commodity trading. Fare commodity trading non significa necessariamente comprare e vendere materie prime. In generale, possiamo dire che il commodity trading consiste nell’estrarre valore dalla variazione dei prezzi delle commodity. In pratica, guadagnare soldi con l’oscillazione dei prezzi delle materie prime.

Perché facciamo questa precisazione? Perché la maggior parte delle operazioni di trading su commodity avvengono con i derivati. Anche i trader inesperti possono guadagnare grazie a derivati come opzioni binarie o contratti per differenza, a cui abbiamo già accennato.

L’uso dei derivati è veramente importante. Grazie ai derivati, infatti, si possono guadagnare soldi con una commodity sia quando il suo prezzo scende sia quando sale. Chi invece acquista direttamente la commodity, oltre ad insormontabili problemi logistici, può ottenere profitti solo nel caso in cui il prezzo sale.

Commodity traduzione

La parola commodity può essere tradotta con materia prima. Quindi il trading di commodities altro non è che il trading online di materie prime. Attenzione però: non tutte le materie prime possono essere automaticamente considerate come commodities. Il problema di fondo è che per poter operare su una materia prima sui mercati finanziari deve essere possibile standardizzare la qualità e la quantità della materia prima. Per questo motivo, ad esempio, non si fa trading online di diamanti mentre è possibile fare trading online di oro.

L’oro è un metallo che può essere pesato e valutato in modo standard. I diamanti, invece, non possono essere prezzati in maniera omogenea e standardizzata perché ogni diamante, di fatto, è diverso dall’altro e ha un prezzo diverso.

Commodity market

Perché il mercato delle commodity (commodity market) è così interessante per i trader? I trader di solito non seguono il cuoro o l’estetica. Se un mercato piace così tanto ai trader è perché si possono guadagnare molti soldi. E il mercato delle commodity è perfetto proprio per questo motivo. Si tratta di un mercato molto liquido, dove ci sono anche molti attori che non agiscono per fini speculativi ma perché hanno effetivamente bisogno della materia prima.

Di fatto in questo caso sono questi soggetti che pagano il conto della festa che si godono gli speculatori. Mentre in altri mercati (come il forex o la borsa) può succedere che il guadagno di un investitore sia la perdita dell’altro, nel caso delle materie prime a pagare per tutti sono gli acquirenti finali delle materie prime mentre gli investitori guadagnano.

Questo particolare meccanismo è eccezionale per chi fa trading online ma suscita spesso critiche soprattutto da parte della sinistra più estrema. Secondo l’opinione della sinistra, infatti, il trading di materie prime è immorale in quanto causa l’aumento dei prezzi delle materie prime stesse. Questa opinione è vera solo in parte perché in effetti la speculazione sulle materie prime può essere fatta anche al ribasso a seconda delle condizioni dei mercati.

La verità è ancora più profonda: la speculazione (o il trading) servono al mercato per riequilibrare i prezzi. I trader non sono colpevoli di nulla, semplicemente approfittano del mercato per guadagnare quanti più soldi possibili.

Un altro motivo perché il commodity market è così ricco di opportunità di guadagno sta nel fatto che è strettamente correlato al mercato forex e a quello borsistico. Per fare un esempio, osservando il comportamento del dollaro è veramente facile e intuitivo capire come si muoverà il petrolio. Di solito si il dollaro sale il petrolio scende e viceversa. Questo meccanismo semplice consente a trader, anche inesperti, di mettere a segno ottimi colpi con il petrolio.

Quello che abbiamo fatto è solo un esempio, perché le correlazioni possono essere davvero tante.

Trading commodities libri

Questa ricchezza di opportunità del mercato delle materie prime attira sempre nuovi trader. Questi trader cercano libri per capire come si fa trading di commodities. La verità è che il trading di commodities si impara molto più facilmente operando direttamente con un broker come Plus500 (qui puoi aprire un conto demo) piuttosto che leggendo un libro.

Per chi proprio è alla ricerca di un buon libro sul trading delle commodity, suggeriamo Commodity trading. Il trading profittevole sulle commodities sulla base delle loro diverse caratteristiche tecniche, scritto da Tomasini Emilio, Editore Experta. Ecco gli argomenti del libro dalla quarta di copertina:

Come si opera sulle commodities ? Quali sono le caratteristiche dei diversi futures sulle commodities? Senza una piena comprensione dei meccanismi economici che sottendono il funzionamento dei mercati futures sulle commodities è impossibile per il trader di Borsa arrivare ad una operatività consapevolmente profittevole. Capire i rischi che gravano sull’agricoltura, conoscere la storia e l’evoluzione dei contratti a termine nel tempo significa entrare nel cuore dell’economia dei mercati futures. I futures riescono a collegare il passato della stagione trascorsa con il futuro del nuovo raccolto non ancora maturato. Il perno tra passato e futuro sono gli stocks, ovvero le scorte immagazzinate nei silos, un consumo che viene differito alla stagione successiva e del quale i produttori debbono tenere conto nel programmare l’entità del nuovo raccolto. Questo libro guida il lettore alla comprensione dell’economia dei mercati futures sulle materie prime. L’ultimo capitolo poi traccia il quadro delle caratteristiche tecniche delle diverse commodities basandosi sul meccanismo del loro funzionamento economico: una assoluta novità nel panorama editoriale italiano sulle commodities.

Insomma, sicuramente una lettura interessante ma attenzione. Nessun libro, anche il migliore, può insegnare a fare trading di commodity. L’unico modo per diventare esperti di commodity trading e fare trading, magari in modalità demo e Plus500 offre la possibilità a tutti di operare gratuitamente in demo. Per questo motivo chi vuole imparare davvero a fare trading di commodity, dovrebbe cliccare qui e approfittare subito del conto demo di Plus500.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *