Con la svalutazione dello Yuan, gli investitori intelligenti stanno investendo nelle materie prime

Svalutazione Yuan

L’oro continua a guadagnare, anche se le prospettive a più lungo termine rimangono ribassiste, l’incertezza del mercato dovuta alle mosse delle agenzie valutarie cinesi per consentire un movimento più ampio dello yuan ha portato ad investire nell’oro, adesso considerato come rifugio per i mercati. L’oro ha aggiunto $ 2,10 e al momento è scambiato a 1123,80 mentre l’argento ha proseguito il rally dopo l’impennata il Martedì. L’argento sta volando a 15,525 e il platino è risalito a 1.003,70.

Plus500
Vuoi approfittare della volatilità delle materie prime per fare soldi? Clicca qui e apri un conto su Plus500, miglior broker per commodity. Con 7.000 euro di bonus omaggio.

I prezzi del petrolio e del rame sono crollati ai minimi degli ultimi sei anni insieme ad altre materie prime, che sono crollate dopo che la Banca Popolare Cinese ha svalutato lo yuan, sollevando preoccupazioni che una valuta più debole possa persistentemente soffocare la domanda dei consumatori più importanti del mondo.

In aggiunta al selloff di questa estate, che è durato diverse settimane, e che ha scosso gli investitori di materie prime e dei produttori, i principali mercati delle materie prime sono scesi del 3 per cento o più dopo che la banca centrale cinese ha fatto quello che ha definito un “deprezzamento singolo” di quasi il 2 per cento nel yuan ieri e 1,62% oggi, dopo una serie di dati economici deludenti, che ha portato la valuta al minimo degli ultimi 3 anni.

Il dollaro ha rinunciato ai guadagni immediati che sono arrivati dopo la svalutazione
, che ordinariamente consentirebbe di aumentare le attività denominate in dollari, ma tale è l’importanza della Cina per la domanda delle materie prime che gli investitori hanno trascurato qualsiasi debolezza della valuta statunitense.

L’oro come sappiamo è stato sotto pressione quest’anno a causa di un aumento imminente dei tassi di interesse negli Stati Uniti e ha lottato per stare sopra i 1100 da quando il 20 luglio c’è fu una spinta verso il basso fino a 1077 dollari, il minimo del 24 luglio, il livello più basso mai registrato dal 2010. Ma la prospettiva di una gara al ribasso per le valute mondiali ha portato ad una apparente inversione nella materia prima, che adesso è il rifugio di gran parte degli investitori.

L’oro sta beneficiando di paure nei confronti un nuovo round di una possibile ‘guerra valutaria’“, ha detto l’analista di Macquarie Matthew Turner.

Gli altri metalli sono stati duramente colpiti dopo le notizie della svalutazione Cinese, ma poi si sono ripresi. Il rame è caduto a 2.302 giù di 40 punti durante questa mattina, ma è riuscito a risalire a 2352 nelle ultime ore. L’Ufficio di Statistica Mondiale dei metalli (WBMS) ha indicato che il mercato del rame globale ha registrato un surplus di 196.000 tonnellate nel mese di gennaio a maggio di quest’anno e il mercato del rame a livello mondiale ha registrato un surplus di 282.000 tonnellate per l’intero anno 2014.

2 Responses to Con la svalutazione dello Yuan, gli investitori intelligenti stanno investendo nelle materie prime

  1. Danilo Caivano scrive:

    Ottima analisi, io sto facendo un bel po’ di quattrini con l’oro in questo momento.

  2. Il Top Trader scrive:

    Vero, ottimo articolo. Sono riuscito a fare ottimi profitti con il vostro interessante articolo. Ho comprato oro e ho fatto 1000 euro con il mio esiguo patrimonio di 5000 euro che ho aperto tramite voi su Plus500. Vorrei anche ringraziarvi per l’ottimo bonus che mi avete mandato.

    Il Top Trader

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *