Conto arancio: la rivoluzione del risparmio

conto arancio tradingIl conto Arancio è un prodotto che ha letteralmente rivoluzionato il mondo del risparmio. Fino a qualche anno fa, infatti, la concorrenza fra le banche era praticamente nulla e il povero risparmiatore non esperto era costretto a scegliere tra strumenti poco redditizi. Perfino i più esperti, di fatto, erano spesso vittime di condizioni opache: non è un caso che l’espressione parco buoi designava in modo indistinto i risparmiatori che provavano a far rendere i propri soldi. Non andava meglio a coloro che decidevano di investire in titoli di Stato: è vero che i tassi nominali erano più alti, ma negli anni dell’inflazione galoppante, i tassi reali erano decisamente più bassi e molto probabilmente negativi.

Quando è arrivato il Conto Arancio le cose sono cambiate: il prodotto di ING Direct ha infatti consentito a molti di ottenere un buon tasso di interesse sui risparmi depositati in modo facile e trasparente. Diciamo che il Conto Arancio è stato il prodotto giusto al momento giusto. Nel momento in cui finalmente si è capita l’importanza della trasparenza e della disintermediazione, la ING ha tirato fuori il prodotto perfetto.

E l’arrivo sul mercato del Conto Arancio ha anche cambiato le carte in tavola: le banche italiane non hanno più potuto nascondersi dietro le loro pesanti cortine opache e hanno dovuto fare i conti con il mercato, iniziando a trattare meglio i propri clienti. Solo dopo il conto Arancio, infatti, sono arrivati sul mercato altri prodotti similari, accessibili via web senza passare dalle inefficienti e costose filiali delle banche italiane.

Luci e ombre

Il conto Arancio è uno strumento sicuramente buono, consigliato per chi ha un piccolo gruzzolo da far rendere. Sull’onda del successo di questo prodotto, la ING ha lanciato anche altri servizi. Sono arrivati il Conto Corrente Arancio, un vero e proprio conto corrente, Investimenti Arancio, un fondo di investimento azionario, e strumenti per trading online. Purtroppo il conto offerto non è il miglior conto per il trading online e anche per quanto riguarda Investimenti Arancio le condizioni applicate non sono convenienti (ne abbiamo parlato tempo fa in un articolo). Anche il Conto Corrente Arancio ha le sue luci e le sue ombre. Sicuramente è molto più economico rispetto ai conti correnti offerti dalle banche italiane (ma ci vuole poco, eh). Tuttavia quando sono in gioco operazioni importanti ci sono ritardi e inefficienze che possono costare caro. Giusto per fare un esempio, il conto corrente arancio non è in grado di ricevere bonifici in dollari. Se si devono effettuare bonifici di una certa entità, poi, è necessario persino inviare una conferma per fax (alla faccia del fatto che si tratta di un conto corrente online). Insomma, probabilmente ci sono dei margini di miglioramento molto grossi. Il servizio di trading online, invece, non è migliorabile se non con un cambio radicale.

Sappiamo infatti che il modo migliore per fare trading online è utilizzare derivati (CFD o opzioni binarie) e purtroppo il servizio offerto dal Conto Arancio non è di questo tipo. Il risultato è che è molto difficile guadagnare veramente, soprattutto quando si ha a disposizione un capitale da investire di poche centinaia di euro e si ha un orizzonte temporale molto piccolo.

Il nostro consiglio è di scegliere senz’altro Conto Arancio per far fruttare qualcosa delle piccole somme di denaro (anche se ormai i tassi applicati sono bassi visto l’eccesso di liquidità sui mercati), di stare attenti a Conto Corrente Arancio, da usare solo e soltanto se si hanno esigenze davvero minime e di lasciar perdere il trading online e gli investimenti: ci sono soluzioni sul mercato decisamente migliori!

One Response to Conto arancio: la rivoluzione del risparmio

  1. Conte Zio scrive:

    Beh il conto arancio è stato molto importante per smuovere il mercato italiano del risparmio che era molto più che ingessato. Certo come trading online concordo che non va bene…purtroppo a questo mondo la perfezione non esiste!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *