Contribuì a scatenare la crisi dei mutui subprime: condannato a 10.000 dollari di multa

fannie maeSe oggi viviamo in crisi, è colpa della crisi dei mutui subprime. Una delle più colossali truffe della storia, con milioni di persone che comprarono case costose contraendo mutui che sapevano benissimo non poter restituire. La crisi nacque da questo comportamento immorale diffuso ma anche dal comportamento di Fannie Mae, che doveva fornire garanzie proprio per questi mutui. Uno dei funzionari, Thomas Lund, responsabile della divisione che si occupava di garantire prestiti per l’acquisto di case unifamiliari, è stato riconosciuto colpevole di gravissime colpe. Ha mentito spudoratamente alle banche e al mercato, nascondendo agli azionisti un’esposizione da 100 miliardi in mutui subrprime. Insomma, se oggi viviamo ancora in crisi lo dobbiamo anche a questo personaggio.

Un comportamento così grave dovrebbe essere sanzionato e lo sarà. Il bello è che Lund ha gli agganci giusti nell’America che conta (Obama, amici di Obama, amici degli amici di Obama). Risultato? Invece di passare qualche decennio in un penitenziario federale come avrebbe meritato per tutte le sofferenze causate a milioni di persone, se la cava con 10.000 dollari di multa.

Anzi, dobbiamo essere precisi. La SEC ha accettato di non considerare il pagamento come una multa ma come un semplice regalo verso il governo degli Stati Uniti d’America. Ancora, la multa non la pagherà nemmeno il famigerato Thomas Lund ma la stessa Fannie Mae. E indovinate un po’, chi è che mantiene in piedi la decotta Fannie Mae? Il governo degli Stati Uniti. In pratica Obama è riuscito nel capolavoro di salvare i suoi amici e di pagare la multa al posto loro.

Il governo degli USA fa quindi un regalo a se stesso come conseguenza di una truffa da centinaia di miliardi di dollari
, truffa che ha portato alla rovina decine di milioni di persone e che ancora oggi causa sofferenze immani in tutto il mondo.

Non credete anche voi che c’è qualcosa che non va?

Che poi già dalla definizione di Wikipedia ci possiamo accorgere che qualcosa non va dentro Fannie Mae:

La Federal National Mortgage Association, nota comunemente come Fannie Mae, è una government-sponsored enterprise statunitense, impresa privata con supporto governativo

E’ pubblica o è privata? Solita storia Keynesiana, le perdite sono pubbliche, i profitti privati, cioè destinati agli amici e ai supporter del governo.

4 Responses to Contribuì a scatenare la crisi dei mutui subprime: condannato a 10.000 dollari di multa

  1. Conte Zio scrive:

    Obamba, Obamba…almeno una condanna e poi la grazia presidenziale l’ultimo giorno del mandato. Queste cose si fanno con stile, almeno. Non vorrei dire un’ovvietà, ma Obamba crede di essere a capo di un giardino zoologico, non della prima potenza finanziaria e militare del Pianeta.

    • Tanya Perri scrive:

      Ma il compito di Obamba è proprio fare in modo che gli USA non siano più la prima potenza finanziaria e militare e diciamo che ci sta riuscendo alla grande. I finanziatori di Obamba si stanno spellando le mani per applaudire il loro pupillo, chissà se un giorno qualcuno ci dirà se sono cinesi, arabi, iraniani, russi o chissà cosa.

  2. Francesco Dotti scrive:

    E’ uno schifo, veramente uno schifo. Sono in cassa integrazione per la crisi he è nata anche da questo signore che non pagherà nulla per il male che ha fatto. Mettete l’indirizzo che prendo un volo per gli USA e gli vado a rompere la faccia a pugni, anche se il viaggio mi costerà come 2 mesi di cassa integrazione sarebbe la più grande soddisfazione della mia vita.

  3. Dolly78 scrive:

    Chissà perché questa storia sui media sussidiati non la passano. Tra parassiti ci si copre, eh?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *