DL Banche, novità sui rimborsi: si allarga (di poco) la platea dei risparmiatori

Arrivano novità sui rimborsi previsti per i risparmiatori coinvolti nel fallimento delle quattro Banche salvate dal Governo (Banca Marche, Banca Etruria, Carife e CariChieti ). Ieri sera la commissione Finanze del Senato ha chiuso l’esame del decreto legge atteso oggi nell’Aula di Palazzo Madama. Il provvedimento sarà sottoposto al voto di fiducia per ridurre i tempi del dibattito poiché il decreto scade il 2 luglio e deve passare senza altre modifiche anche alla Camera; anche in quel caso il Governo sceglierà la fiducia.

OptionWeb

Vuoi guadagnare anche tu con il trading binario? Allora hai bisogno di un broker che ti insegni come massimizzare i tuoi profitti e minimizzare i rischi di perdita. Fare trading sulle opzioni binarie, sebbene piuttosto semplice ad un primo sguardo, può comportare rischi elevati. E’ quindi indispensabile iniziare a fare trading solo con una solida formazione di base, così da non dover fronteggiare condizioni di mercato avverse senza la giusta preparazione. A questo proposito OptionWeb rappresenta è una delle migliori alternative per il trading binario. Questo broker regolamentato CONSOB, vi offre infatti un percorso formativo d’eccellenza con webinar gratuiti, e-book avanzati, sessioni di coaching, analisi giornaliere e molto altro ancora. Il programma OptionWeb ti consentirà di divenire un trader di successo capace di gestire con prontezza le fluttuazioni di mercato. E se questo non fosse abbastanza, il broker si impegna a rimborsarti i primi trade così che tu possa avvicinarti ai mercati in tutta sicurezza. Prova oggi OptionWeb cliccando qui.

Le modifiche

Le modifiche previste nella nuova versione del decreto non riguarderanno i criteri per l’ottenimento del rimborso automatico dell’80% dell’investimento in obbligazioni subordinate: un patrimonio in titoli sotto i 100 mila euro e un reddito sotto i 35 mila. Le novità riguardano dettagli come il reddito da controllare che non sarà più quello lordo ma quello complessivo (tiene conto solo dei redditi ai fini Irpef, al netto delle deduzioni di cui si ha diritto, escludendo dal conteggio, ad esempio, entrate da rendite finanziarie o il trattamento di fine rapporto).

boschi banca etruria

Maria Elena Boschi, braccio destro del premier Renzi e figlia dell’ex vicepresidente di Banca Etruria.

Cambia anche l’anno in cui misurare il reddito, che non sarà più il 2015 ma quello precedente. Novità anche riguardo il tempo concesso ai risparmiatori che ne hanno diritto per presentare l’istanza per il rimborso automatico che passano da quattro a sei mesi dal momento che il decreto sarà convertito in legge (conversione prevista per il primo luglio, concedendo tempo, quindi, fino a fine anno). Inoltre, i risparmiatori inoltre non dovranno più allegare copia della richiesta di pagamento, alla banca in liquidazione, del credito relativo agli strumenti finanziari subordinati.

Un aspetto molto importante riguarda la previsione sull’applicazione del cosiddetto “patto marciano”; la possibilità della Banca che ha erogato il prestito di acquisire il bene immobile messo a garanzia del debitore inadempiente (a meno che si tratti della prima casa), versando la differenza tra il valore del bene a garanzia , stimato da un terzo soggetto, e la somma dovuta alla Banca). Nel testo non c’è traccia di una norma anticipata dal Governo nel comunicato con cui presentava il decreto, in cui si specificava che nel caso in cui, al contrario, il valore del bene a garanzia fosse inferiore all’importo della somma dovuta, il debitore non dovrà nulla al creditore. Circostanza che ha sollevato le critiche e malumori tra i risparmiatori coinvolti nella vicenda e diversi parlamentari dell’opposizione.

In fine, sempre in riferimento al patto marciano, il testo del decreto prevede che se il debitore ha già restituito l’85% del finanziamento avrà a disposizione nove mesi, e non più sei, per sanare un eventuale inadempimento.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *