eToro paga?

etoro truffa

Scegliere il miglior broker e la migliore piattaforma di trading è sempre la chiave del successo quando si fa trading on line. La cosa paradossale è che spesso si trovano commenti e opinioni negative proprio relativamente ai broker in assoluto migliore. E quando non sono proprio commenti o recensioni, sono domande. Ieri mi è caduto lo sguardo su un post in noto forum di finanza e forex (di cui non faccio il nome per carità di patria) in cui si chiedeva se eToro paga.

La risposta è che certo, eToro paga. Dopo tutto basterebbe cercare eToro recensioni su Google per capire che si tratta di uno dei broker in assoluto più affidabili e sicuri. Insomma, prima di proseguire con l’articolo mettiamo subito in chiaro che eToro paga in modo veloce e affidabile. Tutti coloro che hanno un conto di trading con eToro possono testimoniare facilmente che, dal momento della richiesta al momento della ricezione del pagamento, passa veramente molto poco tempo. E quel poco tempo che passa è imputabile ai tempi tecnici (ad esempio, i tempi di un bonifico per una banca italiana sono lunghi) e non alla volontà di eToro.

Per aprire un conto su eToro clicca qui: riceverai condizioni davvero favorevoli, che probabilmente nessun altro broker è in grado di offrirti.

eToro CopyTrader

La grande innovazione introdotta da eToro è stata il sistema CopyTrader. Questo sistema consente di copiare in maniera completamente automatica quello che fanno gli altri trader. Ovviamente è possibile visionare anticipatamente quello che è il rendimento medio dei migliori trader di eToro per poi copiare proprio i migliori. In questo modo anche i principianti hanno la possibilità concreta di guadagnare con il forex fin dall’inizio. E’ importante sottolineare che non si tratta affatto di soldi facili: per guadagnare bisogna esaminare con attenzione lo storico dei vari trader per capire quelli che veramente fanno guadagnare. E’ bene dire questo perché per qualcuno l’eToro copy trader è una specie di gioco in cui basta selezionare dei trader a caso da copiare per guadagnare. Ma non è assolutamente così ed è bene saperlo.

Forex, si guadagna veramente?

Il broker eToro è la dimostrazione concreta che con il forex si guadagna veramente. Certo non ha senso chiedere qual è il guadagno medio sul forex come fanno alcuni principianti. Ci sono persone che riescono a guadagnare decine di migliaia di euro al mese e altre che invece si fermano a 500 euro al mese. Di solito i profitti salgono con il tempo: più si accumula esperienza e più si guadagna. I profitti dipendono anche dal capitale inizialmente depositato ma non c’è una correlazione forte tra questi elementi: ci sono trader che riescono a guadagnare molto partendo da un capitale veramente esiguo e altri che invece guadagnano poco pur disponendo di un capitale sensibilmente più alto. Il guadagno che si riesce a ottenere dipende anche dal tempo che si investe sul mercato ma anche qui non è che ci sia una correlazione forte.

E’ evidente, infatti, che chi fa trading direttamente sul forex guadagnerà di più se passa più tempo a operare sui mercati. Ma chi invece utilizza il copy trader di eToro non ha bisogno di passare la giornata di fronte al computer: è sufficiente che indichi inizialmente quelli che sono i trader che vuole copiare e il gioco è fatto.

Come si vede, quindi, sul forex si guadagna ed è anche possibile guadagnare molto. La condizione fondamentale per poter guadagnare è quella di scegliere i migliori broker, affidabili, sicuri e onesti. eToro è proprio uno dei più affidabili e sicuri, eToro paga senza problemi. Ma ancora di più, eToro è un broker che fa guadagnare i suoi clienti grazie al CopyTrader e grazie alla grande semplicità di utilizzo della piattaforma.

Clicca qui per aprire subito il tuo conto gratis con eToro.

Guadagni forex vanno dichiarati

Visto che stiamo parlando della facilità con cui si ottengono guadagni nel mercato forex è bene mettere in evidenza che i guadagni forex vanno dichiarati. Vengono tassati attualmente con un’aliquota del 26%. Molti trader non dichiarano i guadagni perché, soprattutto se si utilizzano metodi di prelievo come carta di credito, Paypal o Skrill, è virtualmente impossibile per l’Agenzia delle Entrate dimostrare che c’è stato un profitto dovuto ad operazioni finanziari. In ogni caso, consigliamo vivamente di pagare le tasse secondo la normativa vigente italiana o secondo quella del paese di residenza. Molti trader che non vogliono dichiarare i guadagni forex in Italia (dove le tasse sono eccessivamente elevate) si trasferiscono all’estero, prendendo la residenza o addirittura la cittadinanza in paesi più generosi con i contribuenti. Questo tipo di scelte, ovviamente, hanno senso nel momento in cui i guadagni ottenuti sul mercato forex sono superiori ai 100.000 euro annui. In ogni caso raggiungere questo tipo di guadagni sul forex è molto più facile di quello che si possa pensare.

Sommario Recensione
Data Recensione
Nome
Pagamenti eToro
Voto
5

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *