FED incrementa la sicurezza contro i salvataggi delle aziende

FED incrementa la sicurezza contro i salvataggi delle aziende

Quello che è successo negli Stati Uniti in questi giorni, è a dir poco singolare, e dovrebbe farci capire in che nazione è necessario subito trasferirsi: gli Stati Uniti (o comunque un paese diverso dall’Italia, via da questo paese, SUBITO!).

Mentre il governo dell’ebetino Renzusconi, e della sua dama Maria Elena Boschi, si prodiga per salvare le quattro banche, (ricordiamo: il salvataggio di Banca Marche, Popolare Etruria, CariFerrara e CariChieti ha portato all’azzeramento delle azioni e obbligazioni subordinate di oltre 40 mila clienti di queste banche, ignari clienti). Piaceri tra l’alta finanza e il governo, che vanno sempre di più a braccetto con i propri interessi, e non con quelli dei cittadini, poveri ed ignari.

Gli Stati Uniti invece, paese serio e con la testa sulle spalle, stanno andando nella direzione opposta. La Federal Reserve ieri ha affermato che adotterà una nuova regola che mette limiti alla quantità che l’unità di emergenza può sborsare per aiutare le aziende in crisi.

La nuova regola, proibisce quindi alla Federal Reserve di prestare, oppure di di assistere un’azienda singola, come AIG, per un salvataggio. Invece, la nuova legge rende obbligatorio che l’unità di emergenza può assistere soli interi mercati oppure settori dell’economia. Niente preferenze quindi, a differenza del “Bel Paese”.

Le aziende quindi devono impegnarsi ad avere abbastanza fondi per potersi sostenere autonomamente, in quanto la Fed ha deciso che non farà più aiutini di alcun tipo.

La nuova legge è basata principalmente alla legislazione di Sen. Elizabeth Warren (Dem., Mass.) e Sen. David Vitter’s (Rep.,La). Secondo il Senatore Warren, c’erano delle scappatoie per la Fed, in modo da permettere alla Federal Reserve di fornire salvataggi a istituzioni finanziari gigantesche. Il Senatore Jeb Hensarling (Rep., Texas) ha affermato che questa legge finalmente mette fine al “problema morale che sta al nocciolo della questione del “Too Big To Fail” (troppo grande per fallire ndr).

Le vendite negli USA aumentano

Parlando di un’altra super-notizia negli USA, è forte la fiducia dei consumatori, visto che c’è stato un incremento delle vendite online durante il Black Friday di quest’anno, rispetto a quello dell’anno scorso. Le vendite online sono salite del 24% rispetto al 2014. Insomma, per chi fa trading online forse è arrivato il momento di aprire il conto di trading e iniziare a scommettere sugli USA.

Le vendite nel loro complesso, sono salite invece dello 0.6% rispetto ai dati dello scorso anno. Tuttavia c’è stato un calo nelle vendite dei beni elettronici, forse perché non ci sono grandi novità? Tuttavia gli sconti sono stati molto forti, anche in Italia, dove Amazon ha totalizzato oltre 1 milione di vendite soltanto nel periodo del black friday e cyber monday!

One Response to FED incrementa la sicurezza contro i salvataggi delle aziende

  1. Tapiro scrive:

    La Boschi ha fatto l’affare della vita eh grazie a Renzi, questo tipo di donne passa passa la vita cornificando il marito (di sinistra rigorosamente ) facendosi extracomunitari alla festa dell’Unità e invece questa è arrivata a fare il ministro. E non sappiamo se invece di extracomunitari si fa presidenti del consiglio…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *