Forex: Analisi Tecnica, Fondamentale ed Emotiva

Forex Analisi Tecnica Fondamentale ed Emotiva

Lo studio è essenziale nel Forex. Va sfatato il mito dell’investitore che basa tutto sull’intuito. Certo, c’è anche quella componente, ma è marginale. Un buon trader, per considerarsi tale e operare con profitto, deve studiare. Deve farlo prima di cominciare a investire il denaro, deve farlo anche quando ha acquisito una certa esperienza.
In quel caso lo studio si trasforma e diventa analisi, ossia l’elaborazione dei dati allo scopo di prevedere l’andamento dei mercati. Ci sono tre categorie di analisi.

Analisi tecnica. Si tratta sostanzialmente dello studio dei numeri. Lo scopo è quello di prevedere l’andamento di un asset (o di una coppia nel caso del Forex) a partire dall’elaborazione dei dati. SI basa su tre postulati.
1. Il mercato tiene tutto in conto. Secondo questa affermazione, non servirebbe volgere lo sguardo a ciò che appare esterno al Forex, nemmeno se appare come un qualcosa in grade di esercitare un’influenza. Semplicemente, nei dati c’è tutto quello che occorre sapere per “prevedere”. Qualsiasi sia l’azione di “un esterno”, il mercato la incorpora di base e la “trasmette” nei grafici.
2. Il prezzo segue il trend. Secondo questa affermazione, il prezzo dipende in maniera pressoché totale dall’andamento. Ovviamente sono possibili “sbandamenti” ed è in quel momento che il trader guadagna.
3. La storia si ripete. Secondo la visione ispirata dall’analisi tecnica, tutto ciò che succede nel Forex è “percorso” da una certa ciclicità. Ne consegue l’esistenza di modelli e dai modelli consegue la prevedibilità tipica dell’analisi Forex,

Analisi fondamentale. Si tratta dello studio dei fattori “non solo numerici” e che sono esterni al trade in sé. Gli elementi che qui sono importanti coincidono con gli elementi che, di contro, l’analisi tecnica reputa trascurabili. Sostanzialmente, l’analisi fondamentale consiste nello studio dei fattori dell’economia reale o dei rapporti economico-politici. Che impatto ha sul Forex un aumento del tasso di disoccupazione? L’analisi fondamentale risponde a domande di questo genere di interrogativi.
Rappresenta la “nemesi” dell’analisi tecnica perché ne invalida come minimo due postulati.
1. Il mercato non tiene tutto in conto. E infatti occorre studiare ciò che accade all’esterno.
2. Il prezzo non segue sempre il trend. Piuttosto, dipende in buona misura – nuovamente – da ciò che accade all’esterno.

Analisi emotiva. In qualche maniera rappresenta un sottoinsieme dell’analisi fondamentale. Vediamo perché.
L’analisi emotiva è lo studio delle dinamiche psicologiche che 1) coinvolgono gli investitori durante le fasi del trade 2) hanno un impatto sul Forex.
Il postulato, in questo caso, è solo uno: i trader non agiscono sempre con razionalità ma, essendo la paura di perdere il denaro uno dei sentimenti più frequenti tra chi investe, anche seguendo l’istinto.
E’ ovvio quanto però il fattore emotivo sia un fattore esterno al trade in sé. Dunque, rientra nell’analisi fondamentale.
L’analisi emotiva è importante perché, in certi periodi, può determinare il destino di un mercato. Basti pensare alla psicosi scatenatasi durante la crisi dei debiti pubblici sovrani.

2 Responses to Forex: Analisi Tecnica, Fondamentale ed Emotiva

  1. Lops Antonio scrive:

    Articolo molto molto interessante, una guida perfetta per chi voglia capire davvero come funziona il mercato forex. Da leggere, stampare e tenere vicino al proprio desk 😉

  2. Federica scrive:

    Molto interessante come articolo devo leggerlo almeno 3 o 4 volte visto che sto cominciando con il forex sono ora ma davvero sono contenuti di valore!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *