GBP/USD cade dopo la dichiarazione della Banca d’Inghilterra

La coppia GBP / USD è scambiata al ribasso dopo la forza delle prime sedute con cui non è riuscita ad attirare gli acquirenti. Il catalizzatore della pressione di vendita è stato probabilmente la Banca d’Inghilterra  e la sua dichiarazione sulla politica monetaria. La sterlina è salita bruscamente poco prima della pubblicazione dei verbali della BoE, ma è caduta dopo che i verbali hanno dato poco nuovi direzioni in materia di politica mentre molti mercati emergenti stanno ormai crollando.

Plus500
Clicca qui per aprire un conto su Plus500, il più grande broker forex al mondo

Il comitato della politica monetaria della banca centrale (MPC) ha votato a 8-1 per mantenere i tassi invariati. Un membro del comitato, Ian McCafferty, d’accordo con la prospettiva di maggioranza, ha votato per un aumento dei tasso di 0.15 per il terzo mese consecutivo.

La BoE ha affermato che la pressione dei costi nel mercato del lavoro del Regno Unito sta avanzando troppo lentamente per permettere all’inflazione di ritornare al target della banca del 2%, e che l’inflazione rimarrebbe quindi sotto l’1% fino a primavera 2016.

Vediamo quindi la coppia GBP/USD:

gbp/usd 6 mesi

I politici sono apparsi abbastanza rilassati sui problemi nei mercati emergenti, dicendo che c’è stata poca evidenza finora che il rallentamento in questi mercati stia avendo un grande impatto sulle economie avanzate. Tuttavia, il rischio è che “le prospettive dei mercati emergenti possano peggiorare ulteriormente”.

Secondo il verbale della riunione di settembre della Banca centrale europea, i membri hanno parlato per aumentare i 68 miliardi che attualmente spendono ogni mese per stimolare l’economia. Dal momento che questa notizia era praticamente lo stesso messaggio del presidente della Bce Mario Draghi, fatto il 3 settembre, la coppia EUR / USD ha avuto una reazione molto limitata. Il rally dall’Euro suggerisce che la notizia possa essere già stato “prezzata” nel mercato.

I Futures di dicembre  dell’oro sono scesi giovedì, dopo che i commercianti cinesi sono tornati dopo una settimana di vacanza, prendendo profitto sulle posizioni consolidate.

L’oro è sceso nonostante un debole Dollaro Statunitense. Il biglietto verde sta puntando al ribasso:
EUR/USD     1.1277     0.0041     0.36%
USD/JPY     119.9300     -0.0710     -0.06%
GBP/USD     1.5348     0.0041     0.27%
EUR/GBP     0.7349     0.0008     0.11%
EUR/JPY     135.2300     0.3870     0.29%
AUD/USD     0.7256     0.0059     0.82%
Dopo la caduta iniziale, la coppia GBP/USD sta recuperando terreno, anche grazie alla debolezza che sta avendo il dollaro statunitense, che continua a preoccupare gli investitori, a causa del più volte rimandato innalzamento dei tassi.
I nuovi report che stanno uscendo dalle minutes pubblicate qualche minuto fa, annunciano che i funzionari della Federal Reserve hanno tolto dai programmi un aumento dei tassi di interesse nel mese di settembre a causa dei crescenti rischi per le loro prospettive di crescita e inflazione economica, soprattutto dalla Cina.

One Response to GBP/USD cade dopo la dichiarazione della Banca d’Inghilterra

  1. Riccardo Sabato scrive:

    Insomma, detto in altre parole soldi facili facili per chi sul forex specula. Buon trading e buon guadagno a tutti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *