I guru del trading online: attenzione a chi seguite

guru trading online
Mercati24 è da sempre in prima linea nella battaglia per difendere tutti i trader, soprattutto quelli alle prime armi, dai broker meno onesti. Da sempre promuoviamo l’uso consapevole e responsabile di piattaforme di trading online regolamentate e autorizzate, le uniche che garantiscono davvero onestà e affidabilità.

Purtroppo non sono le piattaforme gli unici rischi che si abbattono su coloro che si apprestano per la prima volta a fare trading online. Ci sono, purtroppo, anche i guru del trading online. Attenzione: il titolo di guru se lo attribuiscono loro stessi e magari qualche loro seguace. Purtroppo sono persone senza scrupoli, senza morale e soprattutto con una voglia matta di spillare soldi, quanti più soldi possibili, agli incauti che si affidano a loro.

Questi guru li riconosci subito perché hanno la puzza sotto il naso, perché passano il tempo a predicare contro un broker o contro un intero settore (ad esempio, tipicamente odiano le opzioni binarie). Poi vai sul loro sito e che ti trovi? La pubblicità di Swiss Quote, un broker che può generare perdite superiori al capitale investito. Non è un caso che broker come Swiss Quote su Mercati24 non saranno mai pubblicizzati proprio perché sono una vera e propria trappola per i trader principianti che si vedono spolpare fino all’osso e oltre. Moltissimi trader, per dire, furono rovinati da Swiss Quote quando la banca centrale elvetica sganciò la quotazione del franco dall’euro.

Insomma, questi guru predicano tanto contro le opzioni binarie, a loro dire una truffa legalizzata, e poi promuovono strumenti ad altissimo rischio. Anche a voler sottoscrivere la loro vulgata che le opzioni binarie siano una truffa che può portare alla perdita di tutto il capitale investito (cosa falsa, vediamo subito perché) gli strumenti che promuovono i guru in questione ti possono far perdere molto più di quello che hai investito.

Perché questi guru sbagliano a proposito delle opzioni binarie?

Gli autoproclamati guru del trading online dicono che le opzioni binarie possono farti perdere tutto il capitale investito. E’ vero o no? E’ vero ma devi essere davvero molto, ma molto stupido. Per perdere tutto non solo bisogna operare completamente a caso ma bisogna anche evitare di fare money management. Basta fare money management per avere la certezza di limitare le perdite.

Il money management è una tecnica da applicare sempre e comunque: anche la migliore strategia di trading online, se non accompagnata da un adeguato money managemente, può comportare perdite elevatissime. In fondo non è difficile fare money management: basta semplicemente suddividere il capitale a disposizione in piccoli lotti. Molti trader non investono più del 5% del capitale totale su ogni singola operazione ma per i principianti potrebbe essere consigliabile scendere al 2%. In questo modo anche operazioni che si chiudono in perdita possono comportare, nel peggiore e improbabile dei casi possibili, una perdita del 2% sul capitale totale.

Con strumento come Swiss Quote invece non è possibile fare money management proprio perché le perdite possono eccedere (di moltissimo) il capitale depositato sul conto di trading. Un vero e proprio suicidio assistito. Quando leggi questi guru che scrivono male delle opzioni binarie, controlla anche quello che ti consigliano di fare. Potrebbe essere molto, molto pericoloso.

I corsi di trading forex




Questi figuri, però, sono molto più pericolosi del quadro che abbiamo tratteggiato fino ad ora. Non solo promuovono broker pericolosi (non truffaldini, pericolosi per chi non sia davvero un esperto, allora ne possiamo parlare) ma organizzano corsi a pagamento di forex trading. E qui casca veramente l’asino. Perché i corsi sono costosissimi e il risultato è sempre lo stesso nullo. Alcuni sfortunati partecipanti ad uno di questi corsi ci hanno raccontato che non ci hanno capito assolutamente nulla, solo la parola Fibonacci ripetuta in maniera ossessiva, quasi fosse un mantra. Inutile dire che provare a chiedere un rimborso dell’ingente capitale investito si rivela un’impresa impossibile. E quegli sventurati che hanno provato ad applicare le tecniche apprese (o che credevano di aver appreso) hanno finito di perdere tutto.
Per chi vuole imparare il trading online, suggeriamo di provare subito il video corso di Markets: clicca qui e avrai la possibilità di seguire completamente gratis un corso formato da 15 video. E’ un corso che spiega le cose con parole semplici e soprattutto spiega come fare a guadagnare operando sui mercati finanziari.
Markets è uno dei broker per fare trading online migliori a livello mondiale. Garantisce la possibilità di fare trading su forex, azioni, materie prime, bitcoin. E’ estremamente conveniente e sicuro, autorizzato e regolamentato dalla CONSOB. Tutti coloro che aprono un conto di trading possono ricevere subito un bonus di 2.500 euro.
Markets.com è la soluzione giusta per imparare il trading ma anche per fare trading: clicca qui e ottieni subito il tuo account gratis.

Gli esperti di trading non sono tutti uguali

Questo articolo è nato come sfogo per il comportamento di alcuni autoproclamati esperti. Ma non tutti gli esperti sono uguali. Ci sono esperti veri che hanno comportamenti e giudizi equilibrati e possono aiutare davvero il trader principiante a guadagnare di più. Pensiamo, giusto per fare un esempio, al trader indipendente Lorenzo Sentino, una vera e propria autorità in materia. La conclusione? Se vuoi, puoi affidarti a persone capaci, in grado di insegnarti davvero che cosa è il trading online. Puoi anche fare da solo, ormai tutti i migliori broker ti mettono a disposizione corsi gratuiti veramente molto completi e alcuni persino un account manager personale che ti guiderà passo a passo e ti spiegherà come guadagnare. Senza bisogno di pagare corsi costosi.

5 Responses to I guru del trading online: attenzione a chi seguite

  1. David Pitigliano ha detto:

    Personalmente ho preso un’inculata pazzesca da Swiss Quote, dopo di che non ho più fatto trading per 2 anni e sto ricominciando adesso con 24option, devo dire che è completamente diverso.

    Con questo non voglio dire che Swiss Quote sia una truffa, tutt’altro. Però devi essere bravo ma così bravo per utilizzare Swiss Quote che non conosco nessuno che sia in grado di farlo.

    Per quanto riguarda i guru per fortuna ne sto alla larga, sono dei lestofanti.

  2. Prisco ha detto:

    Eh eh Lorenzo Sentino è l’eccezione che conferma la regola. Gli altri sono truffatori, ladri, impostori e chi più ne ha, più ne metta! Io ho pagato 1200 euro il corso di S. M. e non ho imparato una beata minchia. Mi sono sentito preso per il culo, detto con un francesismo. Ovviamente nessuna possibilità di riavere indietro i soldi. Poi ho imparato qualcosa da Lorenzo Sentino, seguendolo su Facebook e infine mi sono deciso a seguire il corso di Markets che è veramente buono. Attualmente opero sui mercati proprio con Markets e sono in profitto anche se non sono arrivato a recuperare i 1.200 euro che all’epoca pagai per il corso.

  3. Mimmo Mosca ha detto:

    Sono riuscito finalmente a capire che cosa è il trading online e come si guadagna solo dopo aver scoperto i corsi di Markets. Prima brancolavo nel buio e soprattutto perdevo soldi.

    Dico la mia su questi personaggi: si vede subito che sono truffatori nati. Chi li segue è stolto, quindi merita di perdere tutto e subito.

  4. Il Berlusca ha detto:

    Grazie ragazzi, sto seguendo questo corso dopo che ho cliccato sul vostro link… Funziona!

  5. Enzo ha detto:

    Ragazzi io ho impiegati 2 anni…..è perso 25.000€
    Be per avere la patente le guide si pagano
    Ora iniziò a guadagnare, ho capito come operano le banche, le loro strageie, Vi assicuro che non servono notizie, suggerimenti, o altro.
    Per poter avere utili nn dovete assolutamente essere sotto capitalizzati.
    Iniziate con minimo €20.000, poi disciplina, è una strategia.
    Io opero solo in short, quando guadagno €1.000 al gg chiudo tt.
    È quanto di più semplice possa esistere, solo dal e petrolio.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *