I mercati sono in subbuglio dopo che la ECB ha rifiutato i titoli Greci

bce greciaI mercati azionari in Europa si sono comportati abbastanza bene per quanto riguarda la giornata di Mercoledì, reagendo ai buoni risultati di LVMH, azienda che ha dato una bella accelerazione al settore azionario delle aziende che si occupano della vendita al dettaglio di beni di lusso. Le azioni di LVMH sono balzate dell’8.1% ad un valore record dopo che i dati sulle ultime vendite sono migliorati sensibilmente.

Per quanto riguarda però la Grecia, le notizie sono sia buone che cattive. Il miglioramento del debito della Grecia ha supportato il settore bancario Greco. L’indice Greco è salito dello 0.9%. Nel complesso, l’indice FTSEuroFirst è salito dello 0.6%. L’indice tedesco DAX è cresciuto dello 0.2% e l’indice UK FTSE è caduto dello 0.2%. Le azioni del settore minerario sono cadute nella sessione di Londra, con BHP Billiton che è andato giù di 2 punti percentuali, mentre Rio Tinto è caduto di un altro 0.7%.

Wall Street ha invertito il rally globale nei commerci, nella seconda fase di trading del Mercoledì, a fronte della decisione della BCE di respingere titoli greci come garanzia, e anche per via del declino nel prezzo del petrolio che ha mandato giù i vari titoli azionari del settore. L’indice energetico S&P ha perso l’1,6 percento. Il Dow Jones ha perso rapidamente oltre 100 punti nell’ultima parte della sessione in quanto la Banca centrale europea ha annunciato che non accetterà più i titoli di Stato Greci come garanzia.

Le principali valute erano più deboli contro il greenback (il dollaro). L’euro è sceso dai massimi vicino a $ 1,1485 verso i $ 1,1400 e successivamente ha continuato a scendere a 1,1356. Il dollaro australiano è sceso dai massimi vicino a 0,7840-0,7745 e era vicino 0,7779 giovedi mattina. E lo yen giapponese si è invece rafforzato da ¥ 117,80 per dollaro a 117,25 ¥ ed era vicino a ¥ 117,30 questa mattina.

I mercati sono in subbuglio

I mercati globali sono stati letteralmente sconvolti alla fine della giornata. In quanto, la leadership greca ha continuato il suo tour della “buona volontà”, parlando con i leader mondiali per ottenere consensi per i nuovi programmi, sembrano però aver evitato i due leader che hanno gran parte della leadership in tutta l’Europa, ovvero Angela Merkel e la Banca Centrale Tedesca, che sono stati evitati del tutto e il piano ha ricevuto poca approvazione dal suo più grande creditore, ovvero la BCE. Sicuramente non un passo giusto quello fatto dalla Grecia.

Il no della Banca Centrale

Intanto, la Banca Centrale Europea ha annunciato che non accetterà più i titoli di Stato Greci come garanzia. Gli strumenti di debito negoziabili con rinuncia, hanno permesso di essere utilizzati in operazioni di politica monetaria del sistema Europeo, nonostante il fatto che essi non soddisfacevano i requisiti minimi di rating del credito. “La decisione del Consiglio direttivo si basa sul fatto che non è attualmente possibile ipotizzare una positiva conclusione della revisione del programma, ed è in linea con le regole del Sistema Europeo esistenti”, la BCE ha affermato in un comunicato. L’annuncio è arrivato dopo che alcuni funzionari hanno aumentato la pressione sul nuovo governo greco di scendere a patti con i suoi creditori internazionali sul programma di salvataggio del paese.

One Response to I mercati sono in subbuglio dopo che la ECB ha rifiutato i titoli Greci

  1. Conte Zio scrive:

    I greci devono imparare la lezione, fuori dall’euro a pedate e poi pedalare. Andassero poi anche a piangere alla corte di Putin, anche lui è con l’acqua alla gola politicamente ed economicamente. Con questi prezzi del petrolio, se la situazione continua, Putin si ritroverà presto con le pezze al culo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *