I mercati tornano ad essere ottimisti

I traders asiatici continuano a tornare nei mercati dell’azionario in quanto i prezzi del petrolio in risalita hanno aiutato a far tornare nuovamente la fiducia sui mercati. C’è stata una serie di dati misti provenienti dall’Asia ma gli investitori hanno dato poco conto a questo tipo di notizie. Il Nikkei 225 del giappone ha chiuso la sessione a +2.5% e l’Australiano S&P ASX ha guadagnato ben l’1.8%,l’Hang Seng di Hong Kong è salito del 2.5%, il Kospi della Corea del Sud è salito dell’1.1%, mentre lo Shangai Composite è in fase rialzista a 0.5%, in quanto l’inflazione Cinese è in fase di rialzo da Gennaio, guadagnando punti per il terzo mese di fila.

L’indice dei prezzi al consumo del paese è salito dell’1,8% a gennaio rispetto all’anno precedente, molto più veloce rispetto ad un aumento anno su anno del 1,6% nel mese di dicembre, e in linea con le aspettative degli economisti. I prezzi dei generi alimentari sono più alti in vista del nuovo anno lunare, e sono stati tra i principali fattori che hanno spinto in alto i prezzi del titolo.
L’Indice dei produttori-prezzo della Cina è diminuito del 5,3% a gennaio rispetto all’anno precedente, a fronte di un calo del 5,9% anno su anno nel mese di dicembre. Questo indice è rimasto in territorio deflazionistico per quasi quattro anni.

Intanto, i mercati statunitensi hanno chiuso ben oltre il livello di 1,5% durante la sessione di mercoledì, per registrare il loro più grande guadagno negli ultimi tre giorni dalla fine di agosto, e sono stati ovviamente facilitati da una certa ripresa dei prezzi del petrolio e dei dati economici incoraggianti. I mercati europei hanno chiuso anche loro nettamente al rialzo durante il giorno di Mercoledì, in quanto gli investitori hanno ben accolto la ripresa dei prezzi del petrolio e dei titoli minerari.

EUR/USD in posizione neutrale

Screenshot 2016-02-18 09.27.00

La coppia EUR/USD non si è mossa durante la giornata di ieri, rimanendo ben attaccata al livello di 1,11. Le medie mobili giornaliere ci suggeriscono di comprare questa coppia, anche se tuttavia non c’è una conferma da parte degli indicatori tecnici che sono neutrali al momento. Tuttavia crediamo che la zona di 1.10 sia un ottimo supporto per questa coppia, e che su quel livello saremmo disposti a comprare. Se la coppia dovesse tornare al di sotto degli 1,10, sicuramente ci sarà da stare attenti in quanto la coppia potrebbe raggiungere in maniera molto veloce gli 1,08.

One Response to I mercati tornano ad essere ottimisti

  1. Luca Montesi ha detto:

    Sicuramente un ottimo momento per investire nell’azionario! Io lo faccio con Plus500 ed ho solo soddisfazioni!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *