Il forex è come un match di pugilato (Parte Seconda)

forex-pugilato

É possibile paragonare la Nobile Arte con il mondo del Forex?. Noi di Mercati24 pensiamo di sì, e vi spieghiamo perché.

Avete mai visto prima d’ora un match di boxe? Senza ombra di dubbio avrete avuto l’occasione di vedere in questi anni, (anche in differita), un match con mostri sacri come Ali, Tyson o il più recente Pacquiao (vedi foto sotto). E sicuramente vi sembrerà impossibile paragonare il mondo del forex al pugilato, in quanto sono due cose completamente differenti: il primo è per molti un modo per guadagnare (quindi un lavoro) e il secondo è essenzialmente uno sport (ma per chi c’è dentro, un lavoro).

Se non sapete ancora di quello che stiamo parlando, correte a leggere subito Il forex è come un match di pugilato (Parte Prima).

Boxe

Dicevamo quindi, che il Forex, come la Boxe, è una disciplina, un lavoro, dove conta cadere 7 volte e rialzarsi 8. Non importa se si prende tante di quelle mazzate che ci possono stordire, l’importante è capire da quelle perdite e non perdere gran parte del capitale. Il resto è tutta salute e lezioni guadagnate.

Lo Stop Loss

Nella parte prima, abbiamo parlato di Stop Loss nel forex trading, che è il più grande strumento per fermare il vostro ego, e le vostre perdite. Quando piazziamo una trade, pensiamo di aver sempre ragione, e spesso e volentieri rischieremmo di portare quella posizione in rosso di anche 300 pips, pur di non contraddirci. Impostando uno stop loss, a -50 pips ad esempio, non potremo perdere più di 50 pips e il nostro conto sarà al sicuro, e intanto potremo concentrarci su nuovi profitti da fare sui mercati.

Lo stop loss lo sapete tutti come funziona bene o male, quindi possiamo evitare di perdere tempo a spiegare cos’è, tuttavia noi vi indicheremo il segreto per usarlo al meglio, spiegandovi come lo usano i veri professionisti.

La strategia dello “Stop Loss Hunting”, la caccia agli Stop loss

Se volete usare uno stop loss, non dovete piazzarlo, come farebbero in molti precisamente poco più sotto il supporto o poco più sopra la resistenza, facendo così, molto probabilmente il vostro stop loss verrà toccato e perderete soldi.

Ecco un’immagine che riassume bene la situazione:

caccia-stop-loss

Quest’immagine spiega bene che non dovete inserire dei livelli di stop “ovvi”, ma ben più distanti, in questo caso addirittura più al di sotto di dove stanno i pesci. La pratica delle grandi banche che lavorano nel forex, è quella di cercare i livelli di stop loss sul mercato, stop loss che si trovano molto volentieri coincidenti con i livelli di supporto e resistenza sul mercato.

In conclusione quindi, lo Stop Loss è lo strumento che serve a “parare” i ganci ed i montanti del mercato con intelligenza, tuttavia va utilizzato con ancora più intelligenza per evitare che diventi più uno strumento frustrante che utile.

Vuoi fare trading sul forex? Scegli Plus500

plus500
Plus500 è la piattaforma giusta per fare trading online sul mercato forex (servizio CFD). E’ una piattaforma affidabile e sicura, facile da usare e molto conveniente in termini di spread. Per tutti coloro che aprono un conto è previsto un bonus senza deposito. Per chi effettua un deposito, inoltre, i bonus sono ancora più generosi.

Per aprire subito un conto di trading forex con Plus500, clicca qui.

One Response to Il forex è come un match di pugilato (Parte Seconda)

  1. Marco Diegoli scrive:

    Siete proprio grandi, lasciatevelo dire, articolo molto originale ma anche utile a chi, per la prima volta, si avvicina al mondo del forex online.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *