Il gruppo della Santanché acquista la stampa scandalistica

santanché

L’intenzione della parlamentare Daniela Santanché di investire nel settore della stampa scandalistica era chiara da tempo, ma solo in questi giorni il suo gruppo è riuscito ad aggiudicarsi le riviste Novella 2000 e Visto. L’acquisizione è avvenuta mediante il gruppo Visibilia, in quanto il gruppo Prs che possedeva le testate ha accettato l’offerta al prezzo di 10mila euro, più 167 mila euro di somma versata a titolo di Tfr e di oneri indiretti per il personale trasferito.

Nel 2013 i periodici erano stati venduti dal gruppo RCS che li possedeva per liberarsi di oneri finanziari e per attuare una ricapitalizzazione, e a quel tempo l’editore che li possedeva era stato contattato da Visibilia. Alla fine delle trattative i giornali, assieme ad Ok La Salute Prima di Tutto, Astra e il polo dell’enigmistica erano stati però trasferiti al gruppo Prs di Alfredo Bernardini da Pace. Il gruppo Rps nasce all’inizio degli anni ’60 come concessionaria pubblicitaria, sviluppandosi nel corso degli anni nel settore televisivo, in particolare nell’offerta dedicata ai bambini e ai ragazzi.

Finanziariamente, l’accordo che fa slittare la proprietà dei due settimanali a Visibilia va letta come un reverse take over, perché il prezzo di 10mila euro verrà pagato alla data del closing, mentre le restanti somme verrano liquidate alla fine dell’anno. L’operazione rientra sicuramente nel progetto di rafforzamento industriale di Visibilia Editore e consente di incrementare il fatturato aziendale che deriva dalla carta stampata, dopo i buoni risultati ottenuti con le testate Pc Professional, Ciak e Ville e Giardini. Novella 2000 vanta infatti 3.095.170 copie vendute in edicola nel 2014, mentre Visto ha registrato 3.393.725 copie vendute nel corso dell’anno scorso.

La parlamentare Daniela Santanché ha commentato l’opera di espansione del gruppo editoriale affermando che la volontà di acquisire le due testate era nell’aria e ora la sua concretizzazione può permettere all’azienda di allargare il perimetro di azione, vista la fama dei due giornali e la sua ampia diffusione fra i lettori italiani. Attualmente Daniela Santanché è amministratrice delegata di Visibilia, mentre il presidente è Paola Ferrari. Le quote di maggioranza della società sono suddivise per il l 71,54%,a Visibilia Editore Holding Srl e il rimanente è suddiviso fra tre soci, Elena Rodriguez Palacios, con il 6,29% e le società Alevi Srl e Mo.da. Gioielli, che detengono la quota paritaria del 5,82%. La società Visibilia è quotata in borsa sul segmento Aim Italia.

One Response to Il gruppo della Santanché acquista la stampa scandalistica

  1. Miriam scrive:

    Brava la Santanché, una delle poche imprenditrici italiane di successo e non essere figlia o moglie di qualcuno…ha costruito il suo successo da sola e se lo merita tutto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *