Il mercato azionario è in grande pericolo questa settimana

Azioni Wall Street Crisi

Il mercato dell’azionario USA (e anche italiano) ha appena passato una settimana abbastanza difficile, in quanto sono stati annunciati i profitti delle varie aziende comprese all’interno dei più importanti indici USA, e il risultato generale non è stato assolutamente soddisfacente, ma anzi, si tratta di uno dei dati trimestrali più deludenti di sempre. E questa settimana, ci sono ancora diversi appuntamenti per quanto riguarda le news macroeconomiche, per non parlare del fatto che molti investitori sono concentrati su quello che farà (o non farà) la Federal Reserve, ma il sentiment generale è che, al momento, non c’è alcun interesse nell’acquistare l’azionario.

Gli investitori, hanno infatti venduto 44 miliardi di valore azionario nelle ultime cinque settimane, il più grande crollo dallo scorso agosto.

L’azionario USA ha finito la settimana con l’indice S&P500 che ha chiuso quasi in ribasso dell’1% a 2046.49, il minimo dallo scorso aprile. Per quanto riguarda invece l’indice azionario Dow Jones, il crollo è stato ben peggiore, in quanto l’indice ha chiuso a -1.1%, per finire a 17,535. Il NASDAQ è invece crollato dello 0.4%, per chiudere la sua sessione a 4,717.68. Da sottolineare il fatto che gli indici principali USA, l’S&P500 e il Dow, sono al ribasso per la terza settimana di fila, mentre il Nasdaq ha chiuso la sua quarta settimana al ribasso.

Secondo gli analisti, circa il 90% dei componenti dell’indice S&P 500 che hanno annunciato i guadagni per quanto riguarda il primo trimestre, il 71% ha annunciato che i dati raggiunti sono migliori secondo le stime. Tuttavia, questo può essere più a causa delle aspettative molto timide, rispetto ad un vero e proprio miglioramento delle prestazioni.

“Per il primo trimestre 2016, il calo degli utili misto è negativo del 7,1%. Il primo trimestre ha segnato la prima volta in cui l’indice ha registrato quattro trimestri consecutivi in calo anno su anno degli utili dal quarto trimestre 2008 al terzo trimestre del 2009 “, ha dichiarato un analista.

La situazione negli USA è quindi molto buia, anche per un indice importante e considerato lo standard del settore per l’Economia USA. Potrebbe quindi esserci un’altra settimana composta da grandi difficoltà. Quindi, occhi aperti e attenzione alle vostre posizioni long sull’azionario, in quanto gli investitori potrebbero finire di “digerire” i dati pessimi della scorsa settimana anche durante questa settimana.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *