Il primo quarto di Logitech è deludente, i profitti scendono del 2%

Il creatore di gadget Svizzero-Americano Logitech International SA, questo Giovedi ha registrato un calo del 2 per cento per quanto riguarda il fatturato trimestrale, ferito da un dollaro forte e dal calo della domanda per i suoi accessori per computer.

La società con sede a Losanna ha conseguito l’utile operativo per il primo trimestre conclusosi il 30 giugno di 31 milioni di dollari, o 16 centesimi per azione, rispetto ai 22 centesimi per azione di un anno fa.

Plus500
Con Plus500 puoi negoziare opzioni sui principali indici azionari: clicca qui per aprire subito un conto gratis

Il fatturato netto è sceso a $ 470.000.000 da 484.000.000 $ di un anno prima.

Logitech si è focalizzata su nuove linee, come gli altoparlanti wireless, strumenti per la videoconferenza e controller per videogiochi, per compensare un calo nei personal computer e la debolezza della domanda per i mouse e le tastiere rispetto agli albori dell’era PC (come minimo tutti avrete avuto un mouse o tastiera logitech).

Più della metà dei costi e delle spese di Logitech sono in dollari USA e circa il 10 per cento sono in franchi svizzeri
. I fornitori della società sono in Asia, dove le valute sono state per lo più stabili negli ultimi mesi.

Il commercio al dettaglio di Logitech, che genera il 90 per cento delle vendite, è cresciuto del 7 per cento in valuta costante.

L’azienda ha detto che uscirà dal business OEM, che comprende il segmento accessori per computer, come i mouse, entro la fine del 2015.

Riorganizzerà anche il suo hardware di videoconferenza LifeSize tramite il settore cloud.

Gli analisti in media si aspettavano utili di 10 centesimi per azione e un fatturato di $ 466.100.000.

logitech

Come possiamo notare dal grafico a due anni, il crollo nel valore delle azioni di Logitech degli ultimi giorni, è a dir poco preoccupante, però visto e considerato che ci stiamo avvicinando ad una zona che è estremamente piena di resistenze, come ad esempio il prezzo di 12 dollari, possiamo ben sperare che la discesa della coppia possa frenarsi intorno a quell’area.

Saranno necessarie però le annunciate riforme aziendali in casa Logitech
, se vorremo vedere il Svizzero di nuovo forte e profittevole come negli anni 90.

Sul grafico annuale, notiamo una forte resistenza in area 16 dollari, area dalla quale il valore di Logitech è sceso per andare ad attestarsi sui 13.28 di oggi.

Il mercato possiamo considerarlo (laterale), senza un vero e proprio trend da inizio 2014 ormai.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *