Il rialzo dei tassi di interesse della FED sarà graduale

ripresa-economica

Buone notizie arrivano dal mondo della finanza internazionale, almeno per chi è abituato a giocare in Borsa, perché nel corso della mattinata di mercoledì 18 ottobre la FED ha dichiarato l’intenzione di rialzare i tassi di interesse in modo graduale. Le borse brindano quindi alla buona notizia e abbracciano con positività il rinnovato modo di comunicare della Federal Reserve. I dati arrivano dalla pubblicazione dei verbali dell’ultima riunione del Fomc, ovvero del braccio di politica monetaria della Federal Reserve. Proprio da questi documenti traspare l’intenzione di rialzare i tassi di interesse a dicembre, fatto che non si proponeva dal lontano 2006.

La presidente della FED Janet Yellen ha ribadito che la manovra avrà una natura graduale e che il costo del denaro resterà ai minimi ancora per molto tempo. La stessa decisione di rialzo potrebbe inoltre essere rinviata anche a dicembre, qualora i banchieri degli Stati Uniti D’America riscontrassero un aumento dei rischi del ribasso. Le percentuali vedono quindi il possibile rialzo assestarsi al 67% delle possibilità, mentre il mese scorso il rialzo era dato per fatto per il 5.7%, dati raccolti dai future sui Fed Founds. La scelta della FED e la successiva comunicazione vanno di pari passo con l’annuncio che potrebbe avvenire nei primi giorni di gennaio del prossimo anno da parte della BCE di potenziare il quantitative easing, al fine di spingere la ripresa e combattere l’inflazione in Europa.

Le notizie hanno portato ad un calo del valore della moneta unica, in quanto l’euro si è assestato a 1,0692 rispetto al dollaro. Buone le notizie dalle borse, in quanto Piazza Affari ha recuperato lo 0.8% come Parigi e Londra, mentre Londra l’1.1%. Buone anche le risposte dalle borse internazionali, con Tokyo che ha registrato un aumento dell’indice Nikkei ( i 225 titoli guida del paese) pari all’1.07%.

Wall Street ha chiuso la giornata positivamente e fatto i conti con il buon bilancio che è seguito alla lettura dei verbali emanati dalla Fed. Il mercato statunitense ha in particolare apprezzato la gradualità dell’aumento dei tassi di interesse, invariati dal 2008 e assestati attualmente sulle percentuali dello 0-0.25%. in seguito alle comunicazioni il Dow Jones ha infatti guadagnato l’1.4% e il Nasdaq è salito dell’1.8%. Buone anche le notizie che interessano le materie prime, perché il prezzo del greggio si è assestato attorno ai 40 dollari al barile e l’oro ha registrato un leggero aumento dello 0.7%, percentuale che però potrebbe calare in vista dell’aumento dei tessi di interesse previsto nel mese di dicembre.

One Response to Il rialzo dei tassi di interesse della FED sarà graduale

  1. Dora scrive:

    La Yellen non piace a nessuno ormai, sta facendo un casino immane.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *