In arrivo l’iPhone 6S, ma Apple crolla comunque in borsa!

Apple sempre peggio. L’azienda di Cupertino non riesce a rispettare le aspettative, e questa mancanza porta le sue azioni a precipitare verso il basso. Ma siamo a meno di una settimana dalla presentazione del nuovo iPhone 6S… C’è da preoccuparsi?

I profitti rimangono buonissimi
, le vendite pure. Ma che sia questo l’inizio della fine per Cupertino. L’azienda non riesce più ad innovare, e gli utenti stanno man mano perdendo fiducia nella Apple, che non è neanche più così di moda.

Plus500

Scopri tutto con noi su Apple, e investi in un ribasso grazie al broker Plus500 (che consente di tradare tutte le azioni che vuoi sia al rialzo che al ribasso).

Riceverai subito 25 euro gratis ORA se ti registri ADESSO con Plus500: clicca qui per aprire il conto ora. Così potrai tradare subito AAPL!

Apple (AAPL) viene tirata giù dai mercati finanziari, che sono in un turbolento vortice che sta portando verso il basso le azioni di tutto il mondo. Le oscillazioni si fanno sentire e pesano molto anche in quel di Cupertino. I prezzi dei titoli della Mela Morsicata infatti, non vogliono più smettere di scendere. Per adesso siamo infatti giù di 2 punti circa, con un calo dell’1.44%.

apple crolla in borsa

Questi sono dei dati molto preoccupanti per il colosso tecnologico americano, considerando che tra pochissimo, una settimana circa, uscirà il prossimo iPhone 6S, telefono di punta dell’azienda, che dovrebbe rilanciare il valore dell’azienda di Cupertino.

L’iPhone si sa, sta trainando le vendite di Apple, che invece crede molto nell’Apple Watch, che però si è rivelato un grande flop.

L’orologio iper tecnologico uscito in Aprile, non ha venduto come ci si aspettasse, e Tim Cook ha affermato che l’azienda a breve progetterà una nuova versione dell’orologio con la mela, che purtroppo ha una batteria che dura meno di mezza giornata e una concorrenza sostanzialmente migliore. Android Wear infatti offre molti telefoni molto potenti, durevoli e con un software molto avanzato.

Le azioni sono crollate inoltre a causa dei ricavi sotto le aspettative di iPhone
e di tutti gli altri prodotti di Apple, che stanno vendendo ben al di sotto delle aspettative. Questo è dovuto al fatto che Apple non sta più innovando, e persino “rincorrendo” la concorrenza, proponendo prodotti che vanno ad uniformarsi alla concorrenza, e non a creare un prodotto dal segmento unico, come Apple era solita fare.

Morgan Stanley aveva previsto che il 2015 per Apple sarebbe stato un anno incredibile, ma in realtà invece di 50 milioni pronosticati, ne sono stati venduti solo 47 milioni. Sbagliata anche la previsione sull’aumento delle azioni in un anno del 50%. Le azioni di Apple sono ben sotto la soglia pronosticata.

2 Responses to In arrivo l’iPhone 6S, ma Apple crolla comunque in borsa!

  1. Conte Zio scrive:

    Da un diversamente eterosessuale è logico aspettarsi un’azienda che viene gestita diversamente bene. Al ribasso, come se non ci fosse un domani.

  2. Rosa Chiara scrive:

    Come rovinare un grande brand e una grande azienda in pochi semplici passi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *