Investimenti: la differenza tra rischi e pericoli

rischi trading onlineAbbiamo parlato, qualche giorno fa, dei rischi relativi agli investimenti online in questo articolo dedicato a come investire senza rischi. L’articolo ha ricevuto un ottimo riscontro da parte dei nostri lettori perché ha trattato argomenti sensibili: tutti noi infatti vogliamo sempre ottenere il massimo dai nostri soldi, senza rischiare. Purtroppo non sempre è possibile ottenere questo risultato. Anzi, i rischi negli investimenti ci sono sempre.

E’ importante approfondire l’argomento perché esistono rischi ma anche pericoli e la definizione non è uguale. E tra l’altro i rischi sono inevitabili quando si fa trading online, i pericoli no. Detto in altre parole, quando si fa trading online è necessario eliminare i pericoli e controllare i rischi.

Il controllo del rischio degli investimenti

Qualunque investimento ha un rischio. Persino chi investe in Bund tedeschi, uno dei titoli in assoluto più sicuri al mondo, potrebbe non rivedere i propri soldi. Ad esempio, un megameteorite potrebbe cadere sulla Germanina annientandola…l’esempio è paradossale proprio perché il rischio connesso ai titoli di Stato tedeschi è veramente quasi nullo e infatti questi titoli possono avere dei tassi di interesse negativi. In pratica ci sono investitori disposti a pagare perché i loro soldi vengano custoditi nelle capienti casse teutoniche. Viceversa, chi presta soldi alla Grecia (o all’Italia) sa che le probabilità di rivederli indietro sono decisamente più basse e quindi richiede un tasso di interesse maggiore.

Questo ragionamento vale a maggior ragione per il trading online: in questo caso i rischi sono legati non solo a contingenze esterne (il meteorite nell’improbabile ipotesi che colpisca la Germania, politici, sindacati e parassiti vari nel caso più probabile di Grecia e Italia) ma anche al fatto che i mercati sono imprevedibili sul brevissimo periodo. E’ vero che le migliori strategie di trading online possono garantire delle ottime performance ma nessuna strategia è in grado di dare una certezza assoluta per quanto riguarda il comportamento dei mercati finanziari nei prossimi minuti o addirittura secondi.

Un altro rischio che va messo in conto è quello relativo ad errate valutazioni del trader: tutti possiamo sbagliare e di fatto sbagliamo continuamente, quello che è importante fare è imparare dai nostri errori per evitare di ripeterli in futuro.

I rischi non sono in nessun caso eliminatibili ma vanno gestiti con il money management: fare money management significa pianificare attentamente le operazioni che si svolgono sui mercati finanziari, puntando solo una parte del capitale su ciascuna operazione. E’ il principio base della diversificazione delle operazioni che si fa trading.

Inoltre, visto che le attività di trading sono rischiose di per sè, è sempre consigliabile depositare su un conto di trading solo una piccola parte del proprio capitale totale. Attenzione, però: il broker presso cui aprire il conto deve essere assolutamente sicuro e affidabile (scegliere un broker non affidabile è un pericolo di cui parleremo fra poco) quindi in teoria potremmo depositare anche il 100% del nostro patrimonio, perché non è tutto a rischio. A rischio è solo il denaro che impegnamo in una singola operazione sui mercati.

Evitare i pericoli del trading online

I pericoli, a differenza dei rischi, non sono inevitabili ma possono avere conseguenze catastrofiche. Ad esempio, uno dei pericoli maggiori che corre chi fa trading online è scegliere un broker non affidabile. In questo caso la probabilità di perdere tutto il capitale depositato è davvero molto alto. Tuttavia è facile evitare questo pericolo: basta scegliere un broker autorizzato CONSOB e si la certezza assoluta che il denaro sarà custodito in maniera impeccabile.

Un pericolo minore è quello di scegliere un broker meno conveniente rispetto al top del mercato: per questo motivo è sempre consigliabile consultare i siti che pubblicano recensioni di broker online, scegliendo ovviamente il migliore. Questo concetto merita un approfondimento: non possiamo dire che esiste un broker migliore a priori, dobbiamo sempre verificare le singole caratteristiche in base alle nostre specifiche esigenze.

2 Responses to Investimenti: la differenza tra rischi e pericoli

  1. Davide Sed scrive:

    A proposito dei pericoli del trading online, io dico che il pericolo più grande è quello di cominciare senza adeguata preparazione. Da questo pericolo nascono tutti gli altri. Se io penso che il trading online sia un gioco, non mi metto a cercare un broker autorizzato consob che sia anche conveniente, ecc…scelgo il primo che trovo, senza pensieri. Poi ovviamente arrivano le fregature.

  2. Conte Zio scrive:

    Ma lasciate che gli idioti vengano truffati, lo avete ripetuto 1000 volte ma ci sono idioti che da una parte gli entra e dall’altra gli esce (e non dico da dove gli entra se no poi mi dicono che sto diventando volgare).

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *