Investire nei beni rifugio, conviene?

Beni Rifugio

Siamo in un importante periodo di grande incertezza economica mondiale, ed è sempre più difficile investire nell’azionario USA, per non parlare di quello italiano, che durante quest’anno non è andato certamente bene. La risposta a tutte queste incertezze, oltre che alla speculazione, sono quei beni considerati “beni rifugio”, dei mercati in grado di migliorare in maniera abbastanza significativa il rapporto di rendimento/rischio (R/R) del proprio portafoglio.

Molti non sanno che è presente una correlazione inversa tra l’andamento dei beni rifugio (i cosiddetti “safe haven”) e gli altri asset finanziari. Inoltre, i rendimenti ai minimi termini dei bond, stanno mandando al rialzo gran parte dei beni rifugio, in particolar modo di quelle materie prime molto richieste, come l’Oro o l’argento.

I beni rifugio, sono quindi dei componenti che non devono assolutamente mancare nel portafoglio di qualsiasi investitore che ha a cuore la stabilità e l’andamento del proprio portafoglio, in quanto i benefici sono estremamente alti.

Che cosa sono i Beni Rifugio

Un rifugio sicuro è un investimento che nel tempo mantiene il suo valore o addirittura aumenta il suo valore in tempi di turbolenza dei mercati. I rifugi sicuri vengono ricercati moltissimo dagli investitori per limitare la loro esposizione alle perdite, in caso di crisi del mercato. Tuttavia, rifugi sicuri quelli che vengono considerati si possono alterare nel tempo in base alle condizioni di mercato.

A volte, le decisioni azzeccate di acquisto e di vendita, potrebbero far sembrare un investimento un rifugio sicuro quando non lo è realmente.

L’oro è in genere considerato un rifugio sicuro in momenti dove i mercati valutari sono volatili. Anche i Buoni del Tesoro USA sono considerati un rifugio sicuro in un clima economico instabile, perché sono sostenuti dalla piena fiducia e credito del governo degli Stati Uniti. Nel mercato forex, il franco svizzero è considerato una valuta “rifugio sicuro”. Infine, se un intero settore economico sta andando male, ma una società all’interno di tale settore, si sta comportando bene, le sue azioni possono essere considerato un rifugio sicuro.

Investire Beni Rifugio

Investire nei beni rifugio è sicuramente una strategia di copertura eccellente, sopratutto in periodi di crisi finanziaria terribili, come ad esempio quello che stiamo vivendo in questo momento, grazie al fatto che un safe haven è in grado di migliorare, senza troppi sforzi, la performance del proprio portafoglio.

Un esempio potrebbe essere il crollo dei mercati finanziari durante la crisi Brexit, che ha visto materie prime come l’Oro, a tornare ad avere degli importanti movimenti rialzisti. I rifugi sicuri, sono dei beni che aumentano a dismisura il rendimento del proprio portafoglio, a maggior ragione in periodi come questi, minimizzando i rischi e massimizzando i profitti.

I beni rifugio, sono quindi dei beni preziosi che vengono percepiti come “senza rischio” dagli investitori, che hanno un incredibile movimento rialzista ed apprezzamento durante le crisi finanziarie ed economiche.

Come investire Beni Rifugio

Attraverso il trading online, è molto semplice investire nei beni rifugio, come ad esempio le materie prime, che sono i beni rifugio per eccellenza. Per iniziare ad investire nei beni rifugio, l’unica cosa da fare è registrarsi ad una piattaforma di trading, per aprire un conto con una delle migliori piattaforme di trading online che permettono di fare trading su questi mercati, e scegliere la quantità con cui si vuole investire. Ovviamente, l’investimento dovrebbe essere di tipo BUY (ovvero al rialzo).

Supponiamo di voler investire nel mercato dell’Oro. In questo caso, si decide di comprare dell’oro, che farà parte del proprio portafoglio. In questo modo, si diversifica automaticamente, in quanto l’Oro ha solitamente un comportamento inverso rispetto ai classici investimento (Azioni, ETF, Obbligazioni) etc. Il rendimento, viene quindi stabilizzato, riducendo i rischi al minimo in caso di crollo. Per iniziare ad investire nell’Oro, è sufficiente scegliere una delle migliori piattaforme di trading.

Migliori broker beni rifugio

BrokerBonusLicenzaDeposito min.
25€ senza obbligo depositoCySEC, CONSOB, MiFID, ASIC100 €Apri un conto
Opinioni Markets.com
25 € couponCySEC, CONSOB, MiFID, ASIC100 €Apri un conto
Opinioni XTrade
20 € couponCySEC, CONSOB, MiFID, ASIC200 €Apri un conto
Opinioni Etoro
25 € senza depositoCySEC, CONSOB, MiFID, ASIC100 €Apri un conto
Opinioni Plus500
10.000 $ bonusCySEC250 $Apri un conto
Opinioni 24FX

Perché investire nei Beni Rifugio?

Investire nei beni rifugio, significa dunque mettere al sicuro i propri investimenti in momenti alquanto incerti. L’Oro è in continuo movimento rialzista negli ultimi anni, in quanto è aumentato di oltre il 30% da inizio anno, in un movimento rialzista che ha visto il suo culmine anche con la questione Brexit, in un rialzo che ormai perdura dal 2014. Ecco la panoramica di XAU/USD, che negli ultimi mesi ha performato in maniera alquanto eccellente:

Bene-Rifugio-Oro-Andamento

Detto questo, è importante investire nel mercato dell’Oro, bene rifugio per eccellenza, considerando anche altri fattori:

  • In caso di aumento dell’economia mondiale, l’oro potrà accrescere per effetto dell’aumento del flusso di domanda dell’Oro e anche per cause puramente industriali;
  • Importante anche considerare il fatto che la correlazione negativa dell’oro con le altre classi, stabilizza il portafoglio, migliorando il rapporto di rischio/rendimento.

La correlazione dei Beni Rifugio

Come abbiamo già avuto modo di accennare, per quanto riguarda i beni rifugio, è presente una particolare correlazione.

La correlazione è infatti di tipo negativo, o meglio, inversa, permettendo quindi di “spalmare” il rischio del proprio portafoglio, mitigando e riducendo ai minimi termini, la volatilità e quindi il rischio del mercato finanziario. Durante eventi catastrofici, come ad esempio il fallimento di un paese, i beni rifugio hanno l’oneroso computo di “salvare” il capitale dell’investitore dai possibili effetti negativi del “Cigno Nero”.

È quindi una grande opportunità poter sfruttare le svariate correlazioni che sono presenti tra i beni rifugio e gli altri mercati finanziari, in modo da poter trarre vantaggio al massimo dalla correlazione di tipo negativo, in modo da “coprire” i propri investimenti, grazie ad una stabilità enormemente aumentata, grazie ad esempio, a rifugi sicuri come ad esempio l’Oro.

Quanto e dove investire nei beni rifugio

Attualmente, uno dei migliori beni rifugio, è sicuramente l’Oro, che rende l’investimento nei beni rifugio estremamente interessante e profittevole. L’Oro può anche vantare il primato di essere il bene rifugio migliore, il più performante. Il settore immobiliare è infatti in grande crisi, per non parlare di quelle energetico, che non sta passando uno dei suoi periodi migliori.

L’Oro sta invece avendo una crescita alquanto sostenuta della domanda, e a differenza dell’Argento, continua ad aumentare il suo valore, anche grazie ai mercati come quelli della Cina e India che stanno letteralmente trainando il settore dei preziosi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *