L’Euro recupera dopo lo shock FED

Euro

Come sicuramente già saprete, durante la giornata di mercoledì, la Federal Reserve ha deciso ufficialmente di mantenere invariati i tassi d’interesse sui mercati finanziari. Milano non ha tuttavia preso molto bene la decisione, in quanto è attualmente in calo di oltre l’1% dopo una partenza positiva.

Vuoi fare trading con un broker che permette di fare trading sulla coppia Forex EUR/USD con spread bassissimi? È presente da diversi anni, il broker Plus500, che vanta milioni di iscritti e una regolamentazione CYSEC e CONSOB, e quindi è autorizzato a fornire i suoi servizi professionali in Italia. Plus500, tra le tante cose, offre un servizio di leva molto avanzato, che permette di minimizzare le perdite e massimizzare le vincite, in maniera davvero semplice e facile. Cosa stai aspettando inizia a fare trading già da oggi con Plus500, e vi regaliamo un bonus indimenticabile di ben 25 euro, senza nessun obbligo di deposito, te li regaliamo subito e senza impegno, devi semplicemente cliccare su questo link, così andrai sulla pagina che ti permetterà di leggere tutte le informazioni su questo broker forex, azioni, CFD.

Il problema non è ovviamente solo italiano, ma bensì anche europeo, in quanto tutti i listini europei sono in crollo: Francoforte -1,7%, Londra -0,1% e Parigi -1,1%. Wall Street va meglio: il Dow Jones è in fase rialzista dello 0,1%, il Nasdaq leggermente positivo con lo 0,4%.

La giornata di trading era partita in rialzo, proprio in scia della Fed che ha deciso di mantenere i tassi inalterati e ha portato quindi la borsa a chiudere in rialzo, anche grazie alle decisione inaspettata di tagliare da 4 a soltanto due innalzamento per il 2016. La Federal Reserve ha quindi deciso di tagliare le sue stime sulla crescita dell’anno in corso, mantenendo però invariate quelle dell’occupazione. Il PIL secondo la Federal Reserve continuerà a salire del 2.2% contro le stime degli analisti del 2.4%, mentre la disoccupazione rimarrà fissa al 4.7%.

Secondo i dati, l’inflazione difficilmente riuscirà ad andare al di sopra dell’1.2%, e potrebbe toccare il tanto atteso target del 2% solo 2018-19.

Secondo la Yellen “è necessario muoversi con prudenza, mantenendo la politica monetaria attuale, per evitare ulteriori contraccolpi”.

L’Euro ha guadagnato molto terreno dopo la decisione della Fed, in quanto è ormai vicino al massimo degli ultimi 5 mesi. Spread molto stabile a 100 punti, BTP decennali ad un tasso dell’1.26%.

One Response to L’Euro recupera dopo lo shock FED

  1. MarcoDa scrive:

    E finalmente ho fatto +100 pips con Plus500! Grande Euro!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *