Lo storico crollo dell’Euro dopo la decisione Fed

or2313__01__630x420

Una decisione storica, il vero unico market mover del forex!

La decisione della Federal Reserve è finalmente arrivata, e l’Euro ha iniziato a scendere dopo la Federal Reserve ha reso ufficiale la decisione che tutti aspettavamo: innalzamento dei tassi dello 0.25%, il primo dal 2006.

La decisione è stata fatta durante la giornata del 16 Dicembre, intorno alle 8 di sera GMT, l’Euro è crollato da 1.09 a 1.085, questo spiega di gran lunga i nostri sospetti sul fatto che il mercato aveva ormai già messo in conto il possibile innalzamento dei tassi, comprando dollaro a volontà già giorni, settimane e mesi prima dell’annuncio. In effetti la maggior parte degli operatori forex trading avevano previsto la mossa della Yellen.

Poco prima che l’annuncio fu reso pubblico, l’euro ha “spikato” a poco meno di $ 1.1.

plus500
Plus500 è la migliore piattaforma di negoziazione forex: comincia qui e ricevi subito un bonus gratuito.

Secondo molti analisti, è previsto che l’euro soffrirà in malo modo al rialzo dei tassi, ma finora i guadagni che ha avuto il dollaro sono state costanti piuttosto che spettacolari, ma naturalmente siamo ancora soltanto alla prima settimana, ci sarà ancora molto da tradare, e questo è sicuramente uno dei migliori momenti per approfittare della rinnovata forza del dollaro USA.

Alcuni analisti ritengono che ciò sia dovuto alla mancanza di qualsiasi elemento di sorpresa da parte della decisione della Federal Reserve, la notizia non ha colpito l’euro in maniera troppo forte ancora.

Nella loro analisi per il 2016, BNY Mellon si aspetta che l’euro possa guadagnarsi una quota maggiore delle esportazioni a causa di una valuta più debole. Hanno anche detto che la politica monetaria espansiva non può essere mantenuta senza incoraggiare i prezzi delle attività instabili.

BNY Mellon crede anche che le politiche monetarie si sono avvicinate loro limite a livello globale. E il presidente della Banca centrale europea, Mario Draghi, potrebbe essere giunto a una conclusione simile.

EUR/USD 1.0847 -0.0056 -0.51%
USD/JPY 122.5300 0.2700 0.22%
GBP/USD 1.4920 -0.0077 -0.51%
EUR/GBP 0.7271 0.0002 0.02%
EUR/JPY 132.9100 -0.3500 -0.26%
AUD/USD 0.7181 -0.0024 -0.33%

Come potete osservare, l’Euro continua a perdere terreno contro il dollaro, che ormai continua un’ascesa sostenuta. Tuttavia, il dollaro sta recuperando contro il martoriato Yen giapponese. Male la Sterlina, che viene affondata dal Greenback. In parità essenzialmente l’Euro contro la Sterlina. L’Euro viene abbattuto inoltre dallo Yen, il Dollaro provvede a schiacciare l’Aussie.

C’è una forza estesa da parte del dollaro su tutti i mercati in queste ore, i primi segnali di un innalzamento dei tassi, che ormai è ufficiale e porterà i traders ad acquistare il dollaro su breve e lungo termine.

One Response to Lo storico crollo dell’Euro dopo la decisione Fed

  1. Marzia Pascali scrive:

    Un atto dovuto ormai, anzi direi in ritardo di 2 o 3 anni. Obamba è compiaciuto del fatto che ha potuto utilizzare la droga monetaria per finanziare un po’ di panem et circenses. Peccato però che le conseguenze di questo carnevale saranno pagate da un paio di generazioni future di americani.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *