Perché Alitalia deve fallire. Subito

alitalia bagagliIl turismo è ancora una delle pochissime risorse dell’Italia che ha resistito a 20 anni di olocausto fiscale. Non è un nostro merito, è semplicemente che l’Italia è unica a livello di patrimonio artistico, almeno fino a quando la tipica incuria ministeriale italiana non distruggerà anche quello, ma ne abbiamo così tanto che serviranno decenni. Il turismo potrebbe essere fonte di posti di lavoro (in Spagna hanno fatto la più grande creazione di posti di lavoro degli ultimi 50 anni proprio grazie al turismo) .

Ebbene come accoglie l’Italia i turisti?

Semplice, perdendo le loro valigie e rovinando le loro vacanze, in modo che poi è sicuro che non torneranno mai più in Italia.

All’aereoporto di Fiumicino, la porta di ingresso dell’Italia per la maggior parte dei turisti più ricchi, è in atto uno sciopero selvaggio da parte degli addetti ai bagagli. Praticamente fanno a posta a non caricare i bagagli sugli aerei, adducendo come scusa il rispetto alla lettera del regolamento. Il motivo della protesta? L’accordo che dovrebbe salvare Alitalia lede i diritti acquisiti di questi facchini, fino ad ora noti soprattutto per i furti sistematici all’interno dei bagagli dei viaggiatori.

Insomma, forse dovranno lavorare davvero e avranno meno tempo per rubare dai bagagli e quindi fanno danni. Danni immensi, perché il turismo è una delle pochissime fonti di reddito che potrebbero aiutare a risollevare l’Italia. Ma fanno danni anche all’Alitalia stessa: nessun viaggiatore probabilmente vorrà viaggiare con Alitalia in questi giorni di protesta e probabilmente il cattivo ricordo danneggerà la compagnia anche in futuro, soprattutto perché si aggiunge ai già tanti disservizi creati dal personale Alitalia e dai suoi immensi privilegi.

A questo punto l’auspicio è che Alitalia fallisca subito: è costata tanti soldi al Paese, adesso sta già distruggendo la poca reputazione che ancora resta all’Italia. E pensare che per salvarla ci dobbiamo anche mettere soldi pubblici (quelli delle Poste) e probabilmente, alla faccia della libera concorrenza, saranno fortemente limitate le compagnie low cost che hanno fatto viaggiare gli italiani in questi anni e che hanno portato anche tanti turisti.

A questo punto è molto meglio che Alitalia fallisca e che i suoi dipendenti si cerchino un altro lavoro. Alcuni di loro saranno persino costretti a cominciare a lavorare, forse per la prima volta nella loro vita.

32 Responses to Perché Alitalia deve fallire. Subito

  1. Conte Zio scrive:

    Alitalia non fallisce perché è una mangiatoia e in Italia le mangiatoie non chiudono mai. Troppa gente pagata per non fare nulla, troppe spese che vanno a vantaggio di amici degli amici, manager super pagati che causano un fallimento dopo l’altro..girano miliardi di euro dentro Alitalia e chi mangia non molla la presa. Rassegnatevi. Quando mettono la patrimoniale Alitalia avrà la sua parte e vivrà un altro paio di anni. Fino alla prossima emergenza.

    • Dipendente Alitalia Fiumicino scrive:

      Conte Zio o come cazzo ti chiami sei un gallinaccio io sulla gente come te ci sputo e sputo su tutti i passeggeri me ne fotte un cazzo dei disservizi o di chi deve pagare io lavoro in alitalia da 34 anni e non ho mai fatto un cazzo e me ne vanto sputo su di te e su tutti quelli che mi devono mantenere e mi dovete pagare pure la pensione fin che muoio non finirò mai di ringraziare la buonanima di papà che conosceva un democristiano e mi fece entrare in alitalia adesso il figlio sta nel pd e io godo mettetevi l’anima in pace dovete pagare e rosicare non ci potete fare nulla

      • Fernando scrive:

        quanta pena mi fai, puoi sputare su tutto e tutti, puoi coprire me e il mondo intero di insulti, resti e resterai un poveraccio senza un minimo di dignità e orgoglio, fortunatamente in Alitalia ce ne sono pochi come te, Io ci lavoro da trenta anni senza essere un raccomandato e spero di continuare a farlo, e lo auguro a tutti i miei colleghi onesti, A te e a tutti i raccomandati e nullafacenti come te, che anno screditato l’azienda auguro qualcosa di molto ma molto diverso

        • Dipendente Alitalia Fiumicino scrive:

          Ti sputo in faccia a te Fernando sei un servo sciocco tanto alitalia non la fanno fallire ma tu e quelli come te siete sempre pronti a calare le brache e poi se fallisce me ne fotte niente nessuno è rimasto per strada fino adesso diciamolo onestamente perché dovrei fare sacrifici inutili? ma vaffanculo va, i giornali, i cazzoni che sono sempre pronti a gridare allo spreco e agli scandali, come dico io ma fatevi i cazzi vostri

          • fernando scrive:

            dipendente Alitalia Fiumicino, dovresti metterti davanti ad uno specchio sputarti in faccia da solo. Se ti ritieni così intoccabile e sicuro di te, perchè non esci allo scoperto? quelli come te si sentono invincibili e intoccabili solo dietro l’anonimato ce l’hai col mondo intero, quando dovresti prendertela solo con te stesso per quello che sei

        • styrlo scrive:

          LASCIALO STARE E’ UN TROLL PER FARCI APPARIRE COME I CATTIVI DAGLI ITALIOTI COME CONTE ZIO, NON SANNO CHE INVECE I DIPENDENTI SONO LE VITTIME.

      • Rosa scrive:

        Io sono con te! Anche io sono stanca di tutti questi soloni che si alzano la mattina e che dicono che dobbiamo tagliare qui e tagliare li, tutta questa spending review mi ha fatto veramente venire il sangue alla testa.
        Non è che mi ammazzi di lavoro, questo sì, ma comunque prendo solo 2500 euro netti al mese per stare in ufficio e sono pure laureata. Perché prima di venire a fare le pulci al mio stipendio e alla mia produttività che ammetto non è alta, non andate a vedere i politici che guadagnano 15.000 euro al mese e non fanno niente nemmeno loro? Io con i 2500 euro ci cresco e mando all’università due figlie e sono una donna sola perché mio marito purtroppo è morto. Abbiamo dei privilegi in alitalia? Sì, probabilmente se lavorassi in un’altra ditta mi pagherebbero meno e dovrei lavorare molto di più ma come ha detto il mio collega, tanto Alitalia non la fanno fallire, perché fare sacrifici? I politici devono fare sacrifici non noi…
        Poi un’altra puntualizzazione: mi sono veramente stancata dei tanti santarellini che chi prende la raccomandazione è un mascalzone.
        Siamo entrati tutti con la raccomandazione, quindi almeno stiamoce zitti!

    • OUA carico scrive:

      Io spero che muori domani maledetto infame

    • IO SONO UN DIPENDENTE ALITALIA scrive:

      Caro giornalista che non hai neanche il coraggio di mettere il nome all’ articolo perché sai che quello che hai detto è frutto di immaginazione da persone che pilotano la tua mente, quando poco meno di un anno fa è morto un operaio all’ Aeroporto di FIUMICINO perché era costretto a lavorare con mezzi non sicuri e per la coscienza che un operaio ha che è di far arrivare il bagaglio in orario al passeggero o di farlo partire con il bagaglio, rischia ogni giorno la vita con una indennità di 20 euro e sempre non lavora in sicurezza, mentre quelli che fanno rifornimento carburante pur lavorando vicino a noi prendono una indennità di 1000 euro forse ti farà comprendere come sia giusto lavorare in sicurezza ma sempre perché gli operai aeroportuali che lavorano in Alitalia percepiscono uno stipendio che varia dai 600 euro ai 1000 euro e quindi sotto pagati. Era già da tempo che si doveva fare questo ma non per i passeggeri ma per la nostra sicurezza quello che stiamo facendo non è uno sciopero ma la cosa giusta da fare per far capire a tutti che non devono pagare gli operai per gli sbagli dirigenziali e degli impiegati dell’Alitalia che sono tre volte tanto di qualunque altra Compagnia Aerea e spero che un giorno che magari scrivi un articolo giusto dicendo la verità e magari fai arrabbiare delle persone potenti che ti fanno chiamare dal tuo capo dicendoti che sei un esubero e che da domani stai a casa solo perché hai fatto il tuo dovere forse allora capirai di come funziona lo Stato Italiano visto che vivi con i paraocchi e anche tu sei uno schiavo del sistema e spero vivamente che perderai anche tu il lavoro lasciando una moglie e due figli senza cibo come stanno facendo in questo momento all’ Alitalia questo deve capire la gente.

  2. nora scrive:

    SEMPRE E COMUNQUE A FIANCO DEI DIPENDENTI ALITALIA. E SPECIALMENTE DI CHI LOTTA!

    • Dipendente Alitalia Fiumicino scrive:

      grazie nora questi gallinacci devono pagare e stare zitti 😀

      • oua2000 scrive:

        Caro dipendente io sono un precario da ben4 anni ormai ed è grazie a gente come te che l’Alitalia è andata in malora, perché non hai mai lavorato in vita tua e davvero devi ringraziare Dio che hai avuto un mega calcio in culo e che non fai un cazzo!!! io a differenza tua lavoro e sono dispiaciuto se un bagaglio rimane a terra perché oltre ad essere un danno per l’azienda in primis rovini un viaggio ad una persona che magari ha fatto grandi sacrifici per viaggiare, inoltre devi dire grazie che la gente viaggia ancora con alitalia visti i prezzi ed il disservizio che ultimamente propone… detto questo mi scuso per il nostro “dipendente Alitalia fiumicino” per tutte le brutte cose che ha detto e dirà in futuro

        • Dipendente Alitalia Fiumicino scrive:

          Vedi di anda a fanculo pure tu
          sui passegeri ci sputo! tanto non ci fanno fallire, se facciamo sacrifici gliela diamo vinta alla fine qualcosa si inventano per mantenere in piedi la baracca che ci frega chi paga? noi non dobbiamo rimetterci niente, basta con sto terrorismo del cazzo che devi fare questo o quello se no fallisce, non la fanno fallire!

  3. paolo scrive:

    ma chi è il ritardato che ha scritto st’articolo. alla faccia dell’informazione oggettiva, sto articolo è scritto coi piedi, in più ha già condannato i dipendenti accusati di furto, dando per scontato che tutti gli accusati (si e no ce ne saranno stati 10 che rubavano) sono colpevoli, ma ancora peggio ha dato dei ladri a tutti i dipendenti di alitalia, i più sottopagati e sfruttati dell’aeroporto che lavorano come schiavi da sempre senza dire “A” (forse questo il vero problema).

    • Francesca scrive:

      Io invece l’articolo l’ho apprezzato parecchio, sarà perché sono una viaggiatrice (ex) cliente Alitalia, adesso il roma milano lo faccio con il treno e mi trovo 1000 volte meglio 😉

  4. OUA.FCO scrive:

    Aldilà del piacere che avrei nel poter sapere chi è il figlio di cagna che ha scritto l’articolo (non hai nemmeno le palle di firmarti), molti parlano sempre a sproposito additando solamente noi come nullafacenti e distogliendo l’attenzione dal fatto che a padri di famiglia è stato comunicato che da settembre saranno a casa (dopo 30 anni di servizio), ma che devono comunque buttare sangue fino a settembre. A te caro pseudo giornalista, ma semplice Blogger sicuramente,auguro una vita di stenti. Una vita che ti costringa auguro sudare il pane per i tuoi cari, anziché scrivacchiare, peraltro maldestramente, 4 righine di sfogo personale.

    OUA OPR E ROS UNITI QUALSIASI SIA LA CONCLUSIONE!

  5. paolo scrive:

    ho letto ora i commenti dei presunti dipendenti alitalia. sono palesemente finti, non scherziamo ragazzi su, è un tentativo di quel ritardato che ha scritto l’articolo di aumentare views

  6. Giulia scrive:

    solidale al 100% con i dipendenti alitalia, si cominci a tagliare prima ai politici che prendono un sacco di soldi e poi rubano anche!

  7. TORO scrive:

    Che vergogna i viaggiatori vi danno da campare e voi con molto disprezzo dite ci sputo addosso ,un conto è la solidarietà e un conto è l’arroganza voi non siete lavoratori siete il male delle aziende, rispettate chi il lavoro non ce l’ha.

  8. Eros scrive:

    Ma chi ti da il diritto di scrivere ste stronzate senza senso e senza fondamenta!La situazuone è più tragica di quello che traspare…Spero darai da mangiare tu alle famiglie dei dipendenti licenziati..ritardato

  9. CLAUDIO scrive:

    Lavoro con Alitalia da 4 anni e ora rischio il posto perche i dirigenti si sono mangiati tutti i soldi che hanno ricevuto in questi anni.La protesta non viene fatta perche gli “addetti ai bagagli” dovranno lavorare in futuro(da come ha parlato l ignorante che ha scritto l articolo)ma perche con l ingresso di etihad molta gente(di cui molti con famiglia) verra messa in mobilita’ o addirittura licenziata dopo aver dato il sedere dentro l aeroporto in tutti questi anni.Noi vogliamo solamente lavorare e essendo gia pochi mi chiedo licenziando tutte queste persone come fara alitalia a far partire le valigie con l aggiunta dei voli arabi.Caro cretino che scrivi articoli a cazzo di cane non fare di tutta l erba un fascio perche e’ gente come te che rovina il paese,accusando tutti a spada tratta senza sapere di cosa si sta parlando e delle condizioni in cui viene svolto il lavoro.Vieni ad alzare i bagagli con noi non dureresti un giorno.Macchinette del caffe con mosche dentro, topi nei bagni, trattorini per la consegna dei bagagli rotti e mal funzionanti.In due anni i ragazzi che hanno perso un piede lavorando con trattori non a norma ma costretti a prenderli sono tanti.Ma tu che ne sei seduto sulla tua sedia e menzionando solamente il sentito dire.Per fortuna ci sono tanti giornalisti in Italia che non sono uguali a te che accusando gli altri ne trai beneficio per veder stampati i tuoi articoli.Vergognati e fatti un esame di coscienza.Ripeto Noi vogliamo lavorare ma se per lavorare intendi dare il sedere per poi essere cacciati a questo punto si lavora sotto norme di sicurezza.Il che vuol dire che se prima i bagagli partivano anche rischiando la vita ora prevale il senso della “NOSTRA” vita rispetto alla partenza del bagagli.TANTI CARI SALUTI E IMPARI A FARE IL SUO LAVORO JNVECE DI CRITICARE QUELLO DEGLI ALTRI

  10. Alessio scrive:

    Sono un dipendente alitalia da 16 anni ma non riesco ad immaginare come uno pseudo dipendente alitalia possa parlare così,sempre che non sia quella testa di cazzo che ha scritto l’articolo,in 16 anni io come altri ho solo 16 giorni di malattia,vado a lavorare pure quando sto male!!!sotto fulmini,pioggia,sole,grandine etc,non sono presente nella lista esuberi ma quello che stanno facendo a noi è’ una vergogna!!!!!cacciano dipendenti che mandano via gli aerei in orario anche in assenza quasi totale del numero minimo necessario di dipendenti per salvare gli impiegati che fino ad oggi sono stati al caldo d’inverno e al fresco d’estate giocando perennemente al solitario!!!!sono diplomato e a differenza dei vermi miracolati e dello pseudo dipendente con seri problemi,ho dedicato la mia intelligenza e la mia forza al servizio di alitalia e dei nostri passegeri!!!!non credete alle stronzate!!!!!!!chi ha fatto fallire l’alitalia per ben 2 volte e’ lo stesso che stanno salvando e a casa ci va’ chi ha sempre corso contro il tempo

  11. Stefanord scrive:

    Trovo vergognoso e offensivo per la dignità di chi è senza lavoro, leggere tali commenti. L’aspetto più paradossale è la totale ammissione della scarsa e nulla dedizione al lavoro….
    Senza dubbio le maggiori responsabilità sono da ricercare in politici, Amministartori Delegati, etc. ma voi siete la loro migliore espressione….
    Vergognatevi!!!!

  12. OUA carico scrive:

    Tu che sei raccomandato da 34 anni nulla facente scrivi nome e cognome te vengo a cerca e te do in pasto al settore dove sono io bastardo pezzo de merda

  13. viola scrive:

    Tu che hai scritto questa spazzatura ti dovresti vergognare! Vaccino tu a lavorare per 1000 euro al mese sotto pioggia,grandine,neve,freddo e d’estate con 40 gradi!invece di sputare sentenze, parla con questi uomini!sempre al fianco di questi operai!

  14. OUA carico scrive:

    Conte zio MORTACCITUA

  15. Massimo MCA FCO scrive:

    Spero con tutto il cuore che chi ha scritto l’articolo passi quello che stiamo passando noi,e cioè:
    lavorare il condizioni pietose,con mezzi il piu delle volte logori o inadatti a svolgere la loro funzione,
    lavorare d’inverno con temperature al di sotto dello zero e d’estate con picchi anche di 40 gradi.
    NOI non lavoriamo in ufficio con l’aria condizionata,quasi tutti NOI lavoriamo sempre al 110 % delle nostre possibilità(e la continua richiesta di straordinari ne è testimone)in questi giorni stiamo solo seguendo le regole senza infrangerle a discapito anche della nostra stessa sicurezza,per uno stipendio che è a dir poco ridicolo(€1.250al mese)uno spazzino percepisce di più, viste le nostre qualità(ad esempio possesso di patenti di vario genere C D E CQC…..)in ogni caso spero con tutto il cuore che lo pseudo giornalista che ha scritto questo vergognoso articolo venga cacciato a canci in culo w che venga a lavorare in pista in modo da rendersi conto lui stesso delle cazzate che scrive.

    A volte combattendo con passeggeri e,come in questo caso con giornal3473107388isi che non hanno la minima idea di cosa cazzo scrivono,che non hanno il minimo rispetto del personale che hanno di fronte.
    È vero,ci sono.stati casi di furti VERGOGNOSI che sono stati risolti cacciando i suddetti elementi.
    In pratica chi rimane si sente chiamare LADRO,SCANSAFATICHE ,ed INGRATO

  16. Ex Italiano scrive:

    Avete preso in ostaggio i passeggeri per le vostre rivendicazioni, giuste o sbagliate che fossero. Vi faccio notare che un lavoratore autonomo se le cose vanno male ha solo l’opzione di impiccarsi perché nessuno lo aiuta. E di solito le cose vanno molto male ai lavoratori autonomi perché devono pagare tasse per mantenere gente come voi.

    IO STO CON L’AUTORE DELL’ARTICOLO e con il sito Mercati24 l’unico che dice la verità è che ha avuto il coraggio di scrivere contro le camere di commercio, contro gli sprechi alitalia, contro i falsi esodati e tutte le altre mangiatoie di stato

  17. LadyB scrive:

    Non è solo Alitalia che deve fallire, è l’Italia intera qui siamo allo sfascio ognuno fa i comodi propri incurante del bene comune. I turisti non torneranno mai più in Italia? A questa gente non interessa

  18. OUA carico scrive:

    IO CAPISCO I POSTI DEI RACCOMANDATI CHE NN FANNO NIENTE MA A EX ITALIANO E AUTORE DELL ARTICOLO VORREI VENISTE IN PISTA A DIRE QUESTE COSE SIETE SOLO VIGLIACCHI CHE SPUTANO SENTENZE SENZA SAPERE LA VERITÀ IO VI AUGURO CHE POSSIATE MORIRE SOFFRENDO PEZZI DI MERDA CHE NN SIETE ALTRO

  19. Operaio Alitalia (precario da 7 anni) scrive:

    Sciopero significa non lavorare, c’è qualche imprecisione nell’articolo. Quello che sta accadendo, è solo l’attuazione di tutte le norme previste dal contratto. Sciacquatevi la bocca prima di parlare, vi auguro di passare la stessa situazione di tutti coloro che perderanno il lavoro.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *