Scandalo in BMW: dopo Volkswagen si scopre che…

Scandalo in BMW: dopo Volkswagen si scopre che… Numerose macchine della casa Bavarese non rispettano i test sulle emissioni… Vediamo cosa è successo insieme!

BMW è entrata subito dopo VW nel ciclone degli scandali sulle emissioni. I costruttori di tutto il mondo si sono visti i propri prezzi delle azioni scendere precipitosamente, in quanto gli investitori si sono sempre di più preoccupati del fatto che lo scandalo non solo affligge le auto USA, ma potrebbe essere anche esteso al mercato europeo.

Ora un rapporto dei media tedeschi ci ha messo di fronte ad una situazione a dir poco spiacevole, sia per gli investitori negli indici europei che sopratutto per quelli BMW.

La BMW X3 Xdrive 20d supera gli standard di emissioni europee di ben 11 volte, secondo Auto Bild, la sezione dedicata alle auto del più grande tabloid tedesco.

BMW ha rilasciato una smentita per qualsiasi manipolazione dei dati sulle emissioni, dicendo: “Non vi è alcuna differenza di trattamento dei gas di scarico siano essi sui rulli (per i test) o in viaggio.”

I dati di Auto Bild arrivano dal Council on Clean Transportation (ICCT). L’editore europeo di gestione dell’organizzazione, Peter Mock, ha detto al quotidiano che “tutti i dati misurati indicano che questo non è un problema specifico di VW.”

BMW non è l’unica auto a vedere le proprie azioni cadere, ce ne sono molte altre infatti. Le azioni di VW, che hanno aperto in crescita del 4,7% giovedi mattina e sono salite a oltre l’8% nel corso della giornata, sono in contrazione dell’1,2%. Dopo un lungo fine settimana, i mercati giapponesi hanno risposto alla notizia di VW, e le azioni delle automobili sono crollate ancora di più. Vediamo cosa è successo di preciso con BMW:

azioni bmw

Come potete ben vedere, le azioni di BMW sono in crollo totale da tutta la settimana ormai, e nella giornata di giovedì hanno perso ben il 4.40%…

Vorremmo inoltre ricordarvi che BMW ha numerosi progetti in corso, tra cui anche il Project Titan con Apple. Qualche settimana fa infatti, Tim Cook in persona è andato a visitare alcuni stabilimenti di BMW per parlare di un nuovo entusiasmante progetto circa la Apple Car. Adesso che BMW sta però entrando in questo disastro che sta smascherando i buoni dai cattivi, abbiamo seri dubbi che la Apple possa continuare a fare business con un’azienda come la BMW, che sta entrando nell’occhio del ciclone insieme a Volkswagen. Per ora si tratta di poche macchine, ma cosa potrebbe succedere se BMW avesse in realtà barato con ben più auto?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *