David Rossi di Monte dei Paschi di Siena non si è suicidato ma è stato assassinato

David Rossi MPS

David Rossi era un bravo ragazzo, amante del suo lavoro, che voleva riportare la storica banca Monte dei Paschi di Siena a splendere di nuovo. Ma così non è stato, e non si è suicidato. Lo scandalo del Monte dei Paschi, purtroppo, non è più solo un fatto finanziario, è diventato qualcosa di tragico. Avremmo preferito 1000 volte occuparci di una delle solite truffe forex che in fondo non causano vittime. Ma questa volta dobbiamo parlare di una vita umana che è stata spezzata.

Il 6 Marzo 2012 successe qualcosa che scosse profondamente il mondo della finanza, ma anche quello dell’opinione pubblica, in quanto questo fatto fu pubblicato su qualsiasi media.

Uno scandalo da 1,2 miliardi di euro

Quel giorno di Marzo, David si buttava dalla finestra di un palazzo, dopo lo scandalo MPS da diversi miliardi di euro, secondo Il Fatto: ,

Tra le 18.49 e le 18.58 di quel giorno, pubblicò due lanci riguardo la quantificazione del danno richiesto da Mps a Nomura e Deutsche Bank, oltre che a Mussari e Vigni (di MPS). Una cifra (1,2 miliardi di euro) che in quel momento, secondo Briamonte, era nota a pochissime persone).

Ma non è questo quello che è successo veramente secondo l’avvocato Luca Goraggi della procura di siena, che ha deciso di fare “una vera luce” sul caso, per cercare la verità, che i familiari di David stanno cercando disperatamente da anni.





Vuoi investire su tutti i mercati finanziari senza sorprese? Scegli Markets, broker numero uno in Europa, affidabile e sicuro. Clicca qui per il tuo conto gratis, inserisci i tuoi dati e ricevi subito il tuo bonus gratis.

Secondo le perizie, la caduta non sarebbe stata accidentale. I biglietti di addio alla moglie, ritrovati in un cestino, sarebbero stati scritto sotto coercizione fisica o psichica.

Anche le telecamere di sicurezza confermerebbero, secondo i tecnici della difesa, che prima analisi della caduta è completamente errata.

Inchiesta MPS chiusa e riaperta

Rossi fu ritrovato su un vicolo di Monte Pio, proprio dopo gli scandali di Monte di Paschi di Siena, che coinvolse Mussari e Vigni. L’indagine venne inspiegabilmente chiusa nel 2014, affermando il suicidio. Un anno fa fu anche rifiutata la richiesta di riapertura delle indagini.

Adesso l’inchiesta è stata riaperta ufficialmente, e il Movimento 5 Stelle esulta. I Grillini chiedevano infatti la riapertura dell’inchiesta da anni ormai, sono stati finalmente ascoltati, e giustizia (speriamo) sarà fatta.

Le ultime ore

David si era trattenuto fino a tardi nella sua stanza ufficio di Rocca Salimbeni, nell’antico palazzo della banca. Era stanco, preoccupato, ma non ne aveva parlato con nessuno, neppure con gli amici di una vita.

Poco prima delle dieci, quel volo, che adesso è sospetto a fa parte di uno dei più grandi misteri nell’Italia dell’alta finanza, corrotta, sporca e composta da mille segreti silenziosi.

Rossi era provato e stanco

Negli ultimi giorni Rossi era apparo molto stanco e provato. Non era tra gli indagati, ma era comunque stato già perquisito dalla Guardia di Finanza, evento che lo scosse tantissimo. Gli era morto il padre da poco. Era molto giù di morale.

In uno dei biglietti trovati nell’ufficio, scritti apparentemente da lui, era stata trovata la scritta “Ho fatto una cavolata”. Un copione di un suicidio. Rossi “è stato suicidato”, ma non si è certamente suicidato.

Ucciso da almeno due persone

Un evento troppo carico di ombre e pochissime luci, che è stato dovuto riaprire con un supplemento di indagini, per fare chiarezza e per mettere una volta per tutte il punto a questa situazione.

Secondo l’avvocato della moglie, “Ucciso da almeno due persone”.

La foto simbolo dello scandalo Monte dei Paschi di Siena

bersani monte dei paschi di siena
La foto qui sopra è il simbolo dello scandalo Monte dei Paschi di Siena: l’allora segretario del Partito Democratico Bersani (nonché attuale nemico giurato del premier Matteo Renzi) abbraccia fraternamente il capo del Monte dei Paschi, Mussari. Per completezza di cronaca bisogna aggiungere che il Presidente del Consiglio Matteo Renzi, pur appartendendo al Partito Democratico, ha sempre combattuto le pratiche clientelari e criminali che caratterizzavano il Monte dei Paschi. Non è un caso che a Siena Renzi non poteva proprio mettere piede.

2 Responses to David Rossi di Monte dei Paschi di Siena non si è suicidato ma è stato assassinato

  1. Marco Antonioni scrive:

    Io ho ancora le lacrime agli occhi per l’IMU prima casa messa da Monti per salvare il Monte dei Paschi di Siena. Sapere poi che una giovane vita è stata spezzata per garantire la salvezza dei soliti noti mi fa arrabbiare ancora di più. Spero che coloro che stanno dietro allo scandalo paghino davvero fino in fondo per il male che hanno fatto. Ma lo dubito, siamo in Italia e se stai dalla parte politica giusta non paghi.

  2. Roger Palini scrive:

    Dovremmo appellarci al premier Renzi perché sia fatta veramente giustizia, il male fatto dai vertici di Monte dei Paschi è stato immenso.

    Poi dico: ma i dipendenti non sapevano niente? Oppure sono complici? Chi non era d’accordo è stato eliminato come Rossi, ma in tanti tra i dipendenti di MPS sono complici delle malefatte.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *