Una numero spaventoso di persone è migrato Gran Bretagna, e gran parte arriva dall’Italia

Il Regno Unito ha registrato un anno incredibile per quanto riguarda l’immigrazione. Le persone stanno letteralmente invadendo il Regno Unito, per lo più, queste persone sono provenienti dall’Europa, a un ritmo, che così veloce non lo era mai stato. Questo è un report fatto secondo i dati rilasciati lo scorso giovedì.

L’immigrazione netta, che è salita di 318.000 nel 2014 – l’aumento più grande da quando le statistiche sono iniziate nel 1970. Il dato netto sottrae il numero di migranti che hanno lasciato il paese nel 2014 dal numero totale di persone che emigrarono in Gran Bretagna nello stesso anno. Quindi, un totale di 641.000 persone sono emigrate nel Regno Unito nel 2014.

immigrazione gran bretagna

Tale cifra sconvolgente in realtà sottovaluta l’enorme numero di persone che si sono registrate per i numeri di assicurazione nazionale (utilizzato nel Regno Unito per dimostrare che sei correttamente registrato per lavorare ai fini fiscali): un numero enorme che ammonta a ben 824.154 di persone che hanno avuto la carta NI durante l’anno, fino a marzo 2015, questo è quello che i dati diffusi giovedì mattina dicono. Questo numero è pari a circa il 1,2% della popolazione del Regno Unito, con 629.410 numeri NI rilasciati a persone provenienti da altri paesi dell’UE. Di questi, la maggior parte è composta da solo quattro paesi:

Italia: 57,635
Polonia: 115,606
Romania: 152,363
Spagna: 54,203

Questo è sicuramente l’anno dei record. Circa 120k di nuovi numeri NI sono stati emessi soltanto durante l’anno scorso, nel secondo più grande anno dopo la crisi finanziaria.

Non è ancora ben chiaro perché le registrazioni NI sono considerevolmente più grandi rispetto alle nuove registrazioni di migranti che sono entrati nel paese.

Gli immigrati hanno preferito cercare fortuna prima di tutto in posti che fanno parte del sud-est (come è possibile vedere dalla mappa), sud-est dove c’è Londra. Il sud-est e Londra messi insieme fanno più di metà del totale degli immigrati.

La concentrazione è così evidente che molti quartieri di Londra hanno registrato più applicazioni rispetto ad enormi aree del Regno Unito: ci sono state ben 26.480 registrazioni effettuate nel comune di Newham, contro poco più di 22.000 in Galles e il nord-est dell’Inghilterra messi insieme.

Sarà interessante vedere come questa immigrazione impatterà sull’economia della Gran Bretagna. Se ci sono tutte queste persone che adesso lavorano in Gran Bretagna, significa anche che nelle casse dello stato stanno affluendo molti contributi in più.

Interessante vedere che l’Italia è praticamente la terza nazione in Europa per immigrazione in UK. Nel nostro paese non si sta poi così tanto bene, e questi numeri lo confermano.

Voi cosa ne pensate? Fateci sapere attraverso i commenti qua sotto!

3 Responses to Una numero spaventoso di persone è migrato Gran Bretagna, e gran parte arriva dall’Italia

  1. Angela Annoni scrive:

    Detto in altre parole: l’Italia esporta giovani intraprendenti, preparati, capaci di creare ricchezza all’estero e importa disperati che nella migliore delle ipotesi fuggono da situazioni disperate ma sappiamo bene che sono una minoranza piccolissima, la maggior parte sono persone che vengono da paesi che sono in pace ma che fiutano l’affare proposto dai nostri politicanti senza scrupoli. A me viene da vomitare.

  2. Tommaso Arti scrive:

    Che sia verso la Gran Bretagna, la Svizzera, Malta o le Canarie, gli italiani stanno fuggendo da questo stato ladro, belva, che ci ha trasformato in sudditi pagatori per mantenere politici, sindacalisti, immigrati e parassiti vari. Emigrare, emigrare, emigrare. Chi ha la capacità di creare impresa, i professionisti, coloro che valgono davvero, non hanno problemi all’estero.

  3. Commodo scrive:

    Poi però ci sono anche quelli che fanno i fighi, vivono a Londra sì ma a Londra fanno il cameriere in nero e vivono in una stanza in un sobborgo che dista decine di km dal luogo di lavoro. Ovviamente condividono l’appartamento con pluripregiudicati (nel migliore dei casi). Perché non fanno i camerieri al paesello? Perché si vergognano. Dovrebbero vergognarsi di esistere.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *