Accordo FCA, scongiurato lo sciopero

Buone notizie per Sergio Marchionne. Pare che si sia trovato un accordo tra azienda e sindacati, così da scongiurare uno sciopero dei lavoratori. Fca e il sindacato americano – lo United Auto Workers (Uaw) – hanno infatti raggiunto un nuovo accordo, per ora solo preliminare, per il rinnovo del contratto per altri quattro anni. Si era proprio allo scadere del termine per scongiurare eventuali scioperi, ma alla fine l’accordo si è trovato. A riferirlo è lo stesso sindacato Uaw sulla sua pagina Facebook, sottolineando che il testo deve essere ancora ratificato dai 40.000 lavoratori di Fiat Chrysler negli Stati Uniti. Sempre sulla pagina Facebook il sindacato aveva in giornata rassicurato i lavoratori, avvertendo gli stessi «di non lasciare gli impianti prima di aver ricevuto istruzioni» dai rappresentanti. Portavoce di Fca avevano in precedenza indicato che «le discussioni stanno facendo progressi».

“Abbiamo raggiunto un accordo preliminare che ritengo affronti i principali timori dei nostri membri sul loro lavoro e sul loro futuro – ha dichiarato infatti Dennis Williams, presidente dello Uaw – Abbiamo realizzato importanti guadagni e non vedo l’ora di discuterne i termini con gli iscritti”. Venerdì prossimo a Detroit i leader locali del sindacato si riuniranno per discutere l’intesa, che sarà poi votata da tutti i lavoratori Fca. La notizia dell’accordo è stata confermata dall’azienda, che ha sottolineato che “l’accordo è soggetto alla ratifica da parte dei membri dello Uaw” e che per questo l’azienda “non può discuterne le specifiche in attesa del voto”.

Il precedente accordo era stato bocciato dai lavoratori: si trattava della prima bocciatura in 30 anni di un contratto preliminare da parte dei membri dello Uaw. Si era anche ventilata la possibilità di uno sciopero, senza un nuovo accordo. Il termine fissato per l’intesa erano le 23.59 del 7 ottobre (le 5.59 del mattino di oggi 8 ottobre in Italia). Ma adesso comincia il vero lavoro per i sindacati: bisognerà infatti convincere i dipendenti di Fca che l’accordo è buono e va approvato.

I dettagli del nuovo accordo, per ora, non sono stati resi noti. Uno sciopero di tutti gli stabilimenti sarebbe costato davvero molto a Fca: secondo alcuni analisti fino a 40 milioni di dollari di profitti operativi e un miliardo di dollari alla settimana all’azienda. Per questo si è cercato in tutti i modi di scongiurare l’ipotesi sciopero, in attesa del voto dei lavoratori del nuovo accordo.

La Fca ha 23 impianti negli Stati Uniti, che si trovato soprattutto del Midwest industriale, dal Michigan all’Indiana e all’Ohio. L’ultimo sciopero Fca avvenne otto anni or sono, sempre durante negoziati per il contratto: i lavoratori scioperarono per sette ore.

One Response to Accordo FCA, scongiurato lo sciopero

  1. Damiano Lops ha detto:

    Si vede che non hanno Landini li…perché non glielo mandiamo impacchettato? O forse dovremmo mandarlo in Venezuela, Corea del Nord o simili, li dove le idee di Landini sono realtà e la gente muore di fame quando non la fanno sbranare dai cani

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *