Analisi azioni Facebook


Il grafico illustra l’andamento delle azioni Facebook. Per comprare azioni Facebook (servizio CFD PLUS500) clicca qui.

Facebook ed il suo fondatore, Mark Zuckerberg, in soltanto 10 anni hanno raggiunto una popolarità ed un successo che non ha avuto eguali in passato, oggi la piattaforma social più diffusa ed utilizzata in tutto il mondo. In realtà il debutto del titolo in Borsa, datato 18 maggio del 2012, non è stato dei migliori e nonostante la diffidenza mostrata da numerosi analisti, la società di Palo Alto ne è uscita ancora più forte di prima.

Oggi a Wall Street il titolo ha una capitalizzazione pari a circa 138 miliardi di dollari, e se proseguirà su questa ritmi di crescita, oltrepasserà la soglia dei 150 miliardi di dollari, un traguardo che sarà raggiunto in brevissimo tempo dal suo debutto sui listini americani.

Un social network che in questi anni molti hanno letteralmente snobbato e criticato, ritenendolo soltanto una bolla di sapone, ovviamente sbagliando. Oggi Facebook è entrato a far parte della vita delle persone, ed anche grazie al contributo della gente comune, è diventato il numero uno al mondo.

Tutto è nato il 4 febbraio 2004, giorno in cui il social network venne messo la prima volta online da un semplice pc di Harvard. A distanza di dieci anni, sono oltre un miliardo e 230 milioni gli utenti iscritti a Facebook.

Un modello di business che nel tempo è riuscito a mutare, ad introdurre nuovi servizi, sbarcando su smartphone e tablet. Proprio dai ricavi pubblicitari Facebook ottiene la sua grande parte di introiti, e quelli generati sui dispositivi mobili hanno permesso alla società di Mark Zuckerberg di crescere ancora, superando quelli derivanti da pc.

Il colosso di Palo Alto, dopo Instagram, comprata per 1 miliardo di dollari, nei giorni scorsi porta al termine quello che da molti analisti viene definito come il colpo del secolo: compra WhatsApp per 19 miliardi di dollari. I giovani oggi preferiscono forme di condivisioni più veloci e Facebook acquista l’app numero uno al mondo, che si traduce in tanti nuovi utenti e opportunità di crescita moltiplicate.

Facebook è oggi amato sia da giovani che dai più anziani, che hanno trovato nel social network numero uno al mondo un ottimo compagno per combattere la solitudine. Basti pensare che in Italia gli over 56 presenti su Facebook, sono oltre 2,2 milioni, vvicinandoli così al mondo dei computer, degli smartphone, dei tablet ed in genere delle nuove tecnologie.

Tutto questo può essere riassunto nei numeri dell’ultima trimestrale, che ha superato di molto le attese degli analisti e dimostra che il modello di business ancora funzione molto bene.
Nell’ultimo trimestre del 2013 i ricavi del social network sono aumentati del 63% a 2,59 miliardi di dollari dai precedenti 1,59 miliardi. L’utile è balzato a 523 milioni di dollari a fronte dei 64 milioni dell’analogo periodo dello scorso anno.

I conti dell’intero anno 2013 ne sono una ulteriore conferma: utile netto pari a 1,50 miliardi di dollari e ricavi che si sono spinti fino a 7,87 miliardi di dollari, in rialzo del 55% rispetto al 2012. Le previsioni per il 2014 sono per un ulteriori incremento di utili e ricavi.

Insomma, sembra che ancora per molto tempo Mark Zuckerberg e la sua creatura siano destinati a crescere.

Per fare trading di azioni Facebook con servizio CFD, fai click qui

2 Responses to Analisi azioni Facebook

  1. Licurgo ha detto:

    Eccellente analisi, bravi come sempre. Io non credo nel titolo Facebook, secondo me non ha un radioso futuro davanti..

  2. Kopperfield ha detto:

    Apprezzo del vostro articolo il link che avete messo per fare trading con CFD del titolo Facebook, è il primo broker davvero di qualità che provo per fare trading di CFD!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *