Analisi azioni LinkedIn


Il grafico mostra l’andamento delle azioni LinkedIn. Per fare trading di azioni LinkedIn con servizio CFD offerto da PLUS500, fai click qui.
LinkedIn, il social network professionale che da oltre 10 anni è leader sul mercato mondiale, nel corso di questi ultimi anni è diventato sempre più il vero ed autentico biglietto da visita per milioni di professionisti sparsi per il pianeta. Sono oltre 270 milioni gli utenti iscritti, con numeri in continua crescita, giorno dopo giorno.

Reid Hoffman, uno dei co-fondatori di LinkedIn, nel 2002 ebbe l’idea di creare una piattaforma online su cui pubblicare il proprio curriculum, oltre a tutti gli eventuali progetti in corso e futuri. Nel giro di un anno gli utenti crebbero a dismisura fino a sfondare la quota delle 50mila unità, con un crescita continua e rapida, grazie anche all’introduzione dei primi servizi a pagamento.

La svolta per la società avvenne nel 2008, a seguito dell’apertura della sede di Londra ed a nuove versioni in altre lingue, oltre all’inglese. Il 2011 è l’anno in cui la società decide di quotarsi a Wall Street ad un prezzo di apertura di 45 dollari.

LinkedIn vale attualmente oltre 200 dollari ad azione ed in media registra un fatturato di 300 milioni di dollari a trimestre. Sono aumentati i servizi e gli utenti, registrando in generale una crescita costante, non paragonabile comunque a quelli di altri social, dotati di caratteristiche completamente differenti. Una start up che nata nel 2003, a distanza di oltre 10 anni, è riuscita ad affermarsi globalmente ed a incrementare nel tempo, utili e ricavi.

La società che gestisce il social network attivo nel mondo del lavoro, nell’ultimo trimestre del 2013 ha infatti registrato una crescita del fatturato del 47 per cento rispetto all’analogo periodo dello scorso anno, passando dai precedenti 303,6 milioni di dollari a 447,2 milioni di dollari. Crescono le iscrizioni degli utenti ed in aumento del 36 per cento anche i ricavi pubblicitari, a 113,5 milioni di dollari.

Buone anche le stime per quanto riguarda i ricavi attesi per l’intero anno in corso, oltre 2 miliardi di dollari. La società è sempre molto attiva anche dal lato delle acquisizioni, come ad esempio l’ultimo colpo chiamato “Bright”, una piattaforma in grado di connettere da un lato i datori di lavoro e dall’altro i professionisti.

LinkedIn oggi permette di creare e poter presentare delle identità professionali online, comprensive di percorso accademico, stage e quant’altro. Per molte aziende avere un profilo LinkedIn aggiornato, è un requisito imprescindibile nella selezione dei candidati, oltre ad essere diventato un sinonimo di maggiore professionalità.

Una società sana che nel corso degli anni è riuscita a conquistare sempre più un maggior numero di utenti ed a incrementare notevolemente i profitti. Quando tutto è cominciato, nel 2003, erano un gruppo di ragazzi riuniti in un piccolo soggiorno: oggi sono oltre 3.700 i dipendenti. Un altro successo straordinario per un titolo, le cui stime per il 2014, anche se inferiori alle attese, sono orientate verso una forte crescita.

Per fare trading di azioni LinkedIn con servizio CFD offerto da PLUS500, fai click qui.

2 Responses to Analisi azioni LinkedIn

  1. Conte Zio ha detto:

    LinkedIn è una macchina perfetta per fare soldi, secondo me vale molto come titolo. Poi ognuno fa le sue scelte!

  2. Clozia ha detto:

    In effetti LinkedIn ha un target ben preciso, procedure di monetizzazione perfette e se vuoi pubblicità (targetizzata) devi pagare un sacco di soldi. Un piccolo gioiello di tecnologia e saggezza.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *