Analisi Fondamentale GBP/USD 20 Ottobre 2015

Analisi Fondamentale GBP/USD 20 Ottobre 2015

Plus500
Plus500 è il miglior sistema per tradare GBP / USD: inizia subito cliccando qui, ricevi 7.000 euro di bonus.

La coppia GBP/USD attualmente ha aggiunto ben +41 pips nella sessione attuale, trovandosi quindi ad essere scambiata intorno al livello di 1.5481, guadagnando non poco dopo che debolezza molto estesa del dollaro statunitense si è ingrandita in quanto i trader non hanno alcuna idea su quello che succederà nel mondo dei tassi d’interesse USA. La scorsa settimana la Sterlina ha rintracciato un po’ rispetto ai massimi delle ultime tre settimane contro il dollari, dopo che è arriva la news che i prezzi al consumo USA sono stati a dir poco ottimi, e questa macro ha innalzato le aspettative per il target dell’inflazione al 2% da parte degli USA. Ma forse siamo ancora distanti da questo obiettivo, e infatti nel bel mezzo della sessione, la Sterlina sta continuando a guadagnare, anche se in realtà se guardiamo le altre coppie è possibile notare una forza del dollaro specialmente su coppie come EUR/USD:

EUR/USD 1.1339 -0.0018 -0.16%
USD/JPY 119.3600 -0.0175 -0.01%
GBP/USD 1.5486 0.0041 0.26%
EUR/GBP 0.7323 -0.0034 -0.47%
EUR/JPY 135.3400 -0.2460 -0.18%
AUD/USD 0.7265 0.0000 0.00%

E’ ovvio quindi, anche solo guardando la lista dei prezzi e delle relative coppie forex, che c’è una forte debolezza sia del dollaro che dell’euro, e sono preferite valute più sicure al momento come la sterlina e lo yen, che non hanno niente a che vedere con il turbinio di incertezze che al momento albergano in valute come Euro e Dollaro.

La deflazione è scongiurata

L’inflazione dei prezzi al consumo core, che toglie dall’inflazione “classica” i prezzi dell’energia e del cibo, è cresciuta dello 0.2% dopo essere soltanto cresciuta dello 0.1% nel mese di agosto, e questo in qualche modo ha a dir poco eliminato la paura latente circa il trend deflazionistico che si stava insinuando all’interno della più grande economia di tutto il mondo.

La scorsa settimana la sterlina è scesa dello 0,3 per cento a $ 1,5440, dopo aver colpito un massimo di 1,5507 $, il suo picco più alto dal 22 settembre

Il dato del CPI potrebbe stabilizzare la posizione pessimista, ma la questione rimane sul fatto che la Fed possa raggiungere livelli di inflazione vicini al suo obiettivo del 2 per cento. La Sterlina ha subito una chiusura debole nel 2014 in quanto i mercati hanno spinto indietro le loro aspettative per il primo innalzamento tasso di interesse presso la Banca d’Inghilterra nella fine del 2015.

Senza dubbio vedremo un timido innalzamento dei tassi, se ci saranno nuovi rallentamenti con l’occupazione UK. Questo permetterà alla Sterlina di performare ancora meglio sul medio/lungo periodo.

Ci ridiamo quindi appuntamento per la nuova analisi macroeconomica della Sterlina, che ci sarà sicuramente tra le nostre pagine già a partire dalla prossima settimana. Iscrivetevi ai nostri Facebook, Twitter e Feed RSS per rimanere sempre aggiornati.

One Response to Analisi Fondamentale GBP/USD 20 Ottobre 2015

  1. Tanya Perri ha detto:

    Senza dubbio spunti davvero molto interessanti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *