Trading

Analisi tecnica e analisi fondamentale

Analisi tecnica e analisi fondamentale sono le due discipline alla base del trading finanziario. Qualsiasi operatore, a partire dal grande esperto per finire al trader in erba, non può fare a meno di basare le proprie scelte partendo proprio da queste due tipologie di analisi.

Talvolta amiche e talvolta in conflitto, l’analisi tecnica e l’analisi fondamentale da molti decenni, anzi ormai quasi da un secolo, guidano l’azione di investitori attivi su qualsiasi tipo di mercato finanziario. Grazie ai loro dati, indicazioni e segnali grafici esse rappresentano la sola bussola in grado di guidare un trader al profitto.

Che si scelga di fare trading sul grandioso mercato Forex o tra gli eccellenti asset del mercato azionario, non fa alcuna differenza. Le tecniche e le metodologie che derivano direttamente da analisi tecnica e fondamentale vengono sempre in aiuto. Diventa così possibile, per i traders, leggere dietro le righe del mercato, scegliere il momento più propizio per entrare e infine giungere a profitto correndo meno rischi possibile.

Nel corso di questa guida andiamo a presentare sia l’una sia l’altra disciplina perché tu possa comprenderne e percepirne tutte le potenzialità. Per questo ti consigliamo di proseguire nella lettura fino in fondo, in modo tale da acquisire tutti i principi basilari.

Più avanti presentiamo anche i migliori broker per fare analisi tecnica e fondamentale come 24option (clicca qui per visitare il sito ufficiale). Con il loro supporto e delle buone analisi diventa realmente possibile arrivare a dominare i mercati finanziari con efficaci tecniche di investimento.

Prima di procedere è importante ricordare che proprio 24option offre gratuitamente a tutti gli iscritti un servizio eccezionale di segnali di trading. Questi segnali hanno un elevatissimo livello di affidabilità e sono completamente gratuiti. Di solito segnali con previsioni così attendibili hanno un costo di abbonamento elevato, 24option li offre gratuitamente! Puoi richiedere i segnali di 24option semplicemente cliccando qui.

Analisi tecnica e Analisi fondamentale: quale scegliere?

Questa può essere vista come la classica domanda da un milione di dollari. Ma come tutte le domande simili non ha una risposta ben precisa. Come sempre tutto dipende da 3 fattori principali:

  • Gusto personale: ogni trader ha il suo stile, il suo modo di guardare al trading e ai mercati finanziari che è del tutto personale. La prima regola del trading è non andare contro se stessi, quindi meglio non scegliere l’una o l’altra analisi perché qualcuno ha detto che è migliore. Sempre meglio cercare di capire cosa scegliere in base alle propensioni personali e lasciar scorrere tutto in maniera naturale.
  • Esigenze di trading: non esistono linee guida di base, ma in generale è possibile dire che l’analisi tecnica è prediletta da traders che operano sul breve termine, mentre l’analisi fondamentale da traders che preferiscono il lungo termine. Quindi chi preferisce guadagni più veloci e immediati in genere va per il tecnico, vice versa si sceglie l’approccio fondamentalista.
  • Asset di mercato: fattore importante per decidere quale tipo di analisi utilizzare è anche la tipologia di asset sul quale si sta per investire. Nel mercato Forex la maggior parte degli investitori preferisce andare di analisi tecnica perché la volatilità è altissima e spalanca le porte di profitti in breve tempo. Sull’azionario l’analisi fondamentale invece è d’obbligo perché spesso ci si trova a fare analisi di bilancio e numeri interni aziendali.

Sei agli inizi e non hai idea di come scegliere o di cosa siano esattamente questi due tipi di analisi? Bene, allora leggi i prossimi paragrafi dove presentiamo singolarmente l’uno e l’altro tipo di analisi per scoprire come ti aiutano fare operazioni di mercato di successo con il trading.

Se vuoi evitare errori, ti consigliamo di fare i primi esperimenti utilizzando una buona simulazione di trading online.

Analisi Tecnica: tra grafici e indicatori

Solo il nome di questa tipologia di analisi sembra riuscire a spaventare chi si affaccia per la prima volta ai mercati e agli investimenti nel trading online. Le parola “analisi tecnica” fanno subito pensare a complessi calcoli matematici e algebrici, a espressioni ed equazioni impossibili da risolvere.

Per fortuna le cose non stanno assolutamente così. Oggi l’analisi tecnica si fa su piattaforme di broker per il trading online dove i calcoli e la matematica sono già stati effettuati in automatico dalla piattaforma stessa. Ad esempio ci sono broker come 24option che sulla piattaforma hanno già pronti tutti gli strumenti di analisi, senza che il trader debba fare sforzi particolari.

Ma allora quale sarebbe la difficoltà di fare analisi? Sebbene i broker aiutino molto in questo compito, è l’interpretazione dei dati da parte dell’operatore quello che conta. Insomma, la cosa più importante è come tu riuscirai a leggere gli indicatori per decidere quando e come entrare a mercato. Ma diamo una definizione di analisi tecnica che intanto ti faccia comprendere meglio la materia.

L’analisi tecnica è quella disciplina che studia l’andamento passato del prezzo di un asset per comprendere la direzione che prenderà in futuro.

Con l’analisi tecnica si prevede il futuro?

No. Fare analisi tecnica non è come avere la sfera di cristallo che permette di fare preveggenza. Anche questa disciplina può sbagliare. Talvolta anche delle analisi ritenute certe possono portare a conclusioni fuorvianti ed esiti inaspettati. Per questo nemmeno l’analisi tecnica è da ritenersi affidabile al 100%.

Spesso può essere lo stesso trader a interpretare male i segnali che provengono dagli indicatori, altre volte sono gli indicatori stessi che non riescono a fornire i dati sperati e causano errori. Di conseguenza non si può dire che l’analisi tecnica sia come la matematica, in questo campo 2+2 non sempre fa 4.

Ma questo cosa comporta? Stando a queste premesse si tenderebbe a pensare che l’analisi tecnica non sia efficace e che metta l’investitore troppo a rischio. In realtà anche questo è solo parzialmente vero, perché lo scopo finale dell’analisi tecnica è quello di mettere il trader in condizione di guadagnare nella maggior parte dei casi non in TUTTI i casi.

In altre parole. Anche facendo un’eccellente analisi tecnica può capitare di fare 2 o 3 operazioni in perdita, ma se l’analisi è effettivamente di qualità facendo ulteriori operazioni si riesce certamente a giungere a profitto. Questo consente sia di coprire le eventuali perdite realizzate in precedenti operazioni, sia di cominciare seriamente ad aumentare le entrate.

L’analisi tecnica e gli indicatori

Come si fa analisi tecnica? Abbiamo già nominato più volte gli indicatori. Si tratta di quella serie di strumenti utili a fare analisi tecnica. Tramite essi si ottengono tutte le indicazioni utili al trader per investire con successo ottenendo dati utili per fare decision making. Esistono due tipi di indicatori principali:

  1. Indicatori grafici: in questo caso il trader quando si trova sul grafico di prezzo dell’asset dove vuole investire dovrà tracciare linee, segnare punti e disegnare cerchi per interpretare il grafico che ha sotto gli occhi. I criteri per segnare sul grafico questo tipo di indicatori sono molto semplici come puoi scoprire in questo articolo sulle tendenze di mercato.
  2. Indicatori tecnici: gli indicatori tecnici veri e propri invece si basano su formule e algoritmi applicati sul passato del prezzo. Questi indicatori vengono visualizzati anch’essi sul grafico di prezzo e tu non devi fare altro che osservarli per capire come si sta comportando il mercato di un certo asset.

Analisi fondamentale: dal generale al particolare

Mentre l’analisi tecnica si muove dal particolare al generale, il contrario è quello che si fa con l’analisi fondamentale. Con questa disciplina lo scopo è quello di prendere in considerazione il più ampio contesto economico per raccogliere dati e informazioni e quindi prevedere l’andamento del mercato di interesse.

Sono molti i traders che preferiscono l’analisi fondamentale soprattutto perché essa sembra dare i suoi frutti migliori negli investimenti di lungo termine, ovvero quelli ritenuti più sicuri e gestibili da parte degli operatori.

In origine l’analisi fondamentale era utilizzata soprattutto per il mercato azionario. Di fatti essa serviva per individuare i punti di forza e di debolezza di una qualsiasi azienda quotata in borsa per permettere agli investitori di decidere se comprare o vendere le sue azioni.

Di conseguenza si prendevano in mano tutti i dati possibili sulle condizioni aziendali come il bilancio, il rapporto tra profitti e fatturazione, il coefficiente di indebitamento e molto altro ancora per capire le future performance del titolo sui mercati azionari.

Tuttavia nel tempo il concetto di analisi fondamentale si è allargato. Oggi per analisi fondamentale si intendono:

L’insieme di notizie, informazioni e dati macro economici che possono influenzare l’andamento di un asset sul mercato.

Ciò significa che oggi l’analisi fondamentale viene utilizzata indistintamente sul Forex come anche sull’azionario, sulle materie prime, ma anche sulle criptovalute. Insomma, l’analisi fondamentale può essere utile dovunque la si utilizzi, infatti in realtà resta efficace anche su tutti gli orizzonti temporali di investimento, da breve al medio al lungo termine.

Esempio di Analisi Fondamentale

Facciamo ora un esempio pratico che ti permetta di comprendere nel dettaglio come funziona l’analisi fondamentale. Prendiamo l’esempio della Apple, azienda che sicuramente conoscerai. Essa fa parte del comparto azionario statunitense e le sue azioni sono tra le migliori quotate presso la borsa di New York, il NYSE.

Bene, la Apple è un’azienda sulla quale per investire è decisivo l’utilizzo dell’analisi fondamentale. Inoltre, grazie alla forte notorietà ottenuta dalla Apple nel corso del tempo, l’azienda oggi è tra le più semplici da analizzare perché per farlo basta prendere in considerazione le notizie che la riguardano. 

Analisi fondamentale sulla Apple è ad esempio fare attenzione a tutti i dati e notizie che vengono condivisi e che riguardano l’azienda. Ad esempio, prendiamo il caso che la Apple sia in procinto di far uscire un nuovo modello di iPhone. Questo è il classico caso che ha un fortissimo impatto sul titolo Apple perché il successo o il fallimento nelle vendite del nuovo modello porteranno gli investitori a scegliere se continuare ad acquistare azioni Apple o venderle.

Prendiamo ad esempio il caso in cui non appena il nuovo modello esce, vi sia una fortissima impennata delle vendite. Questo genere di notizie fa volare il titolo in borsa e le azioni Apple salirebbero di valore anche di un 2 o 3%. Ma cosa accadrebbe se una settimana dopo il lancio si diffondesse la notizia che c’è un difetto nel nuovo modello che rischia di far esplodere la batteria?

Inutile dire che una notizia del genere causerebbe una vendita in massa delle azioni Apple che a quel punto perderebbero molto valore.

Grazie a questo esempio è possibile comprendere come possedere le informazioni giuste nel trading faccia tutta la differenza del mondo.

Analisi tecnica e fondamentale: i segnali di trading

Da questa analisi risulta chiaro il vero scopo di investire tempo nell’analisi tecnica e nell’analisi fondamentale. Quello che i traders desiderano ricevere sono validi segnali di entrata a mercato direttamente dallo studio degli asset, fatto a livello grafico o a livello macro economico.

Se alla base dell’attività di trading non si trovano questi studi e queste analisi allora guadagnare con il trading online diventa davvero impossibile. I segnali affidabili si ottengono dall’incrocio dei dati che arrivano da diversi indicatori tecnici o anche da indicatori tecnici e fondamentali allo stesso tempo.

Si possono ricevere 3 tipi di segnali:

  1. Segnale di acquisto: quando le analisi mostrano che il mercato sta per intraprendere un andamento rialzista allora questo è un chiaro segnale di acquisto e bisogna aprire una posizione long sul mercato.
  2. Segnale di vendita: quando i dati mostrano che il mercato sta per prendere un andamento ribassista, allora bisogna aprire una posizione short, vendendo l’asset di riferimento.
  3. Segnale di non operare: infine gli indicatori possono anche mostrare una situazione in cui è meglio evitare di fare trading.

I segnali sono così importanti che vi sono alcune piattaforme di trading online che hanno iniziato ad offrirli in maniera automatica. Tra i broker legali e autorizzati in Italia che offrono questo genere di servizio 24option è praticamente l’unico che si è specializzato proprio sui segnali da offrire ai suoi clienti registrati.

Clicca qui per scoprire il servizio segnali di trading di 24option.

Broker per fare Analisi vincenti

Inutile dire che per fare analisi tecnica in maniera efficace e sicura è necessario rivolgersi a broker altrettanto efficaci e sicuri. Nel corso della nostra guida abbiamo avuto modo di parlare di 24option. Si tratta di uno dei migliori broker di trading online in circolazione ed è in grado di offrire servizi di trading di alto livello, tra cui il servizio segnali di trading menzionato poc’anzi.

Per saperne di più su 24option clicca qui e vista il sito ufficiale.

In più vogliamo segnalare altre due alternative valide per fare un’eccellente analisi tecnica e analisi fondamentale dei mercati finanziari:

  • eToro: per fare analisi uno dei migliori broker è sicuramente eToro. Attivo da oltre 10 anni anche in Italia parliamo del broker che ha ideato il Social Trading e il Copy trading, opportunità uniche per fare trading automatico con analisi già svolte da professionisti di trading. Clicca qui per scoprire i servizi di eToro.
  • Iq Option: per i principianti invece si segnala Iq Option un broker davvero ben organizzato e aperto a tutti coloro che vogliono provare il trading online. Il suo deposito minimo è di soli 10€ e ciò significa avere la massima libertà operativa nell’utilizzarli. Per scoprire di più su Iq Option visita il sito ufficiale qui.

Conclusioni su Analisi tecnica e fondamentale

Non importa quanto capitale hai e quanta esperienza di trading hai. Se riuscirai a imparare i metodi dell’analisi tecnica e dell’analisi fondamentale sei destinato ad avere successo nella tua attività di negoziazione sui mercati finanziari.

I metodi impiegati per fare analisi sono gli stessi da decenni e i grandi professionisti del trading hanno costruito su di essi i loro imperi finanziari. Vuoi ottenere dei risultati economici anche tu? Bene, allora sappi che con il tuo impegno e il supporto dei dati provenienti dall’analisi puoi farlo.

Devi solo scegliere di affidarti a un broker che sappia soddisfare ogni tua esigenza come: 24option, Iq Option oppure eToro.

Lascia un commento