Azionario USA scende dopo i dati sul PIL, Microsoft protagonista positivo

Azionario USA scende dopo i dati sul PIL, Microsoft protagonista positivo

L’azionario statunitense si è mosso in negativo durante la giornata di ieri 29 Aprile, a fronte di una crescita negli USA che si è dimostrata più debole del previsto in un mercato che era già sulla difensiva, in quanto c’era già aria di dati negativi, in quanto gran parte degli investitori si sono rifugiati nella coppia forex EUR/USD, che continua a volare verso nuovi massimi.



Martedì scorso i mercati hanno visto l’indice prettamente tecnologico Nasdaq subire una pesante battuta d’arresto, anche a fronte della decisione della politica monetaria da parte della Federal Reserve. Uno dei mercati azionari che sta più spingendo il Nasdaq verso l’alto è Microsoft, azione che ha avuto un bel rally, avvicinandosi al valore di 50 dollari. L’azienda fondata da Bill Gates, azienda che gli permesso di diventare il più giovane multimiliardario di tutti i tempi, sta facendo bene e continua a sfornare novità che stanno pian piano conquistando importanti fette di mercato.

Il PIL Statunitense è sceso ad un deludente 0.2% nel Q1, valore molto più basso di quanto ci si aspettasse, dopo essere scivolato ad un 2.2% nel Q4, da un 5.0% nel Q3. Le debolezze non si sono fermate soltanto al PIL, ma anche ad altri dati, come gli Investimenti Fissi, che sono scesi al 2.5%, dopo un Q4 a 4.5%, contro un 7.7% del Q3. La spesa dei non residenti è scesa al 3.4% dopo un guadagno a 4.7% nel Q3, grazie ad una discesa a 23.1% nelle strutture. Il consumo del Governo è rimasto basso anche quelle, cadendo a 0.8% da un -1.9%, con la spesa statale e locale che è scesa a 1.5%. Tutti gli altri dati sono stati più o meno deludenti e hanno contribuito a far scendere non solo il settore azionario, ma anche il dollaro, e ha permesso alla coppia EUR/USD di avvicinarsi al livello chiave di 1.12. C’è da vedere se tra qualche giorno questo livello verrà distrutto oppure no dalla coppia denominata “The Fiber”.

Parlando anche di Twitter, i traders stanno ancora digerendo il bruttissimo movimento sui mercati che ha coinvolto Twitter, azienda che in questa settimana ha perso tantissimo. Twitter non ha rispettato le previsioni degli analisi. Non è la prima volta che la compagnia dei pochi caratteri per messaggio ha mancato le aspettative degli analisti e degli investitori, ai quali gli era stato detto che le nuove funzionalità e servizi, avrebbero iniziato a “pagare”. Intanto, la crescita della società si è rallentata al 18% da un dato precedente che si era affermato al 21% precedentemente.

2 Responses to Azionario USA scende dopo i dati sul PIL, Microsoft protagonista positivo

  1. Tepsi ha detto:

    Bella scommessa ho fatto su Microsoft, ho portato a casa 10.000 euro di profitti in 2 giorni. Alla grande

  2. Giovanni Moscato ha detto:

    La cosa che più mi preoccupa, in questo momento, è la crescita dell’euro rispetto al dollaro, sinceramente a me viene da piangere.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *