Mercati azionari

Azioni farmaceutiche: le migliori per investire 2020/21

Le azioni farmaceutiche sono convenienti per il mio portafoglio? Sono una tipologia di asset sicura? L’investimento sui titoli farmaceutici è una pratica che può risultare particolarmente fruttuosa per chi vi si approccia.

Infatti investire su questi titoli è una tendenza molto comune, specialmente durante i periodi di instabilità economica, come quello che si sta vivendo attualmente della pandemia da Coronavirus, per la relativa sicurezza che sono in grado di dare.

L’industria farmaceutica fa parte del settore sanitario e, quindi, risulta essere sempre attiva tutto l’anno, indipendentemente da ciò che avviene nel mondo.

L’esempio concreto, come anticipato, viene proprio dalla crisi sanitaria arrivata con il Covid-19, in cui le aziende farmaceutiche hanno visto le proprie azioni decollare per il fatto di star lavorando nella ricerca di un vaccino e per il rifornimento di prodotti e attrezzature per combattere la pandemia.

Mercati24, quindi, con l’articolo di oggi cercherà di fornire un elenco dei titoli farmaceutici più importanti al mondo e con la più alta capitalizzazione di mercato. Queste aziende possono essere anche viste come blue-chip, un termine borsistico che ne indica l’elevato valore azionario come le fiche blu del poker, che sono quelle più “pregiate”. Tra esse ci sono Novartis o Pharma Mar, davvero colossi importantissimi.

Ma non possiamo dimenticare quale grande occasione in questo momento rappresentino anche aziende come la Pfizer, prima scopritrice del vaccino contro il Coronavirus nel novembre 2020.

Inoltre, si andrà innanzitutto a trattare su alcune caratteristiche del settore, quello farmaceutico e della salute in generale, in relazione al trading online.

Dopo che si saranno descritte le principali aziende farmaceutiche del momento, tratteremo anche dei principali metodi di investimento che si possono utilizzare e, inoltre, dei broker più importanti che offrono ai propri utenti questo tipo di asset.

Tra questi ultimi, quello che si è fatto conoscere maggiormente per le sue qualità e la sua offerta è eToro e il suo copy trading. Con questo strumento, infatti, si può investire su un titolo farmaceutico copiando alla lettera i movimenti dei migliori traders presenti sul broker.

Migliori broker online per comprare azioni farmaceutiche

Piattaforma: etoro
Deposito Minimo: 200€
Licenza: Cysec
  • Copy Trading
  • Adatto per principianti
  • ➥ Inizia
    1star 1star 1star 1star 1star
    Piattaforma: forextb
    Deposito Minimo: 250€
    Licenza: Cysec
  • Ebook gratuito
  • Segnali di Trading
  • ➥ Inizia
    1star 1star 1star 1star 1star
    Piattaforma: trade
    Deposito Minimo: 100€
    Licenza: Cysec
  • Specialista a disposizione
  • Metatrader 4
  • ➥ Inizia
    1star 1star 1star 1star 1star
    79.20 % dei conti al dettaglio di CFD perdono denaro
    Piattaforma: plus500
    Deposito Minimo: 100€
    Licenza: Cysec
  • Piattaforma professionale
  • Demo gratis
  • ➥ Inizia
    1star 1star 1star 1star 1star
    Piattaforma: iqoption
    Deposito Minimo: 10€
    Licenza: Cysec
  • Deposito min: 10eur
  • Conto Demo gratuito
  • ➥ Inizia
    1star 1star 1star 1star 1star
    Piattaforma: avatrade
    Deposito Minimo: 250€
    Licenza: Cysec
  • Copy trading
  • Attivo dal 2006
  • ➥ Inizia
    1star 1star 1star 1star 1star

    Azioni farmaceutiche: caratteristiche del settore

    Il prezzo a cui viene venduta un’azione tende ad indicare il valore che gli investitori percepiscono su una società.

    Per valutare le azioni del settore farmaceutico quando si vuole investire tramite un buon broker come Trade.com, quindi, è fondamentale conoscere le informazioni principali dell’azienda di cui si è interessati. Infatti, diversi fattori possono influenzare il prezzo finale di un’azione, che siano interni o esterni alla società.

    L’industria farmaceutica fa parte del più ampio settore sanitario. Le società farmaceutiche, quindi, ricercano, sviluppano, producono e commercializzano medicinali e farmaci. I prodotti farmaceutici possono essere generici, come quelli usati per disturbi comuni, ad esempio l’influenza e il raffreddore, o altrimenti farmaci brevettati e con il proprio marchio, usati per trattare malattie rare tra cui alcuni tumori o vaccini per patologie comuni.

    Le aziende farmaceutiche, quindi, comprendono società che sviluppano, producono e commercializzano farmaci progettati per trattare, prevenire o curare una condizione clinica. L’industria può essere suddivisa in due principali classi:

    • Quella farmaceutica;
    • Quella biologica

    I prodotti farmaceutici: caratteristiche

    I farmaci sono dei prodotti composti principalmente da sostanze chimiche vegetali e/o sintetiche, create in laboratorio, e fuse insieme per ottenere compresse e pillole. L’esempio più classico è quello dell’aspirina (Bayer), una pillola per il trattamento antinfiammatorio non-steroideo (FANS).

    Date le loro dimensioni ridotte, la produzione di milioni e milioni di compresse e pillole farmaceutiche è solitamente abbastanza semplice su scala industriale.

    Ma la semplicità di produzione da parte di una società di questi farmaci composti da piccole molecole sintetizzate, significa anche che possono subire facilmente la concorrenza delle altre aziende del settore, specialmente se raggiungono il successo commerciale con il proprio prodotto.

    Infatti, quando un particolare farmaco arriva alla scadenza della durata del suo brevetto o della sua esclusività all’interno del mercato, i farmaci generici possono rubare ampie quote di mercato all’azienda produttrice. Infatti, questi farmaci generici sono copie chimiche di un farmaco brevettato.

    Quando un farmaco brevettato raggiunge la scadenza del proprio brevetto, quindi, il calo di vendite dell’azienda produttrice può essere molto elevato, in quanto spesso si sceglie di comprare quello che costa meno.

    Ciò ha delle conseguenze immediate sulle azioni della società produttrice del medicinale a cui è scaduta l’esclusiva, che possono calare sensibilmente in poco tempo, rovinando le proprie operazioni.

    Quando si decide di investire nel settore farmaceutico attraverso un broker sicuro come ForexTB, quindi, è fondamentale conoscere anche la scadenza dei brevetti dei medicinali più importanti dell’azienda su cui si è interessati a tradare.

    Approfondisci, leggi anche altri articoli per investire nel settore medico:

    La classe dei prodotti biologici

    I prodotti biologici, diversamente da quelli farmaceutici, sono grandi molecole a base proteica prelevate da cellule viventi. La loro struttura, quindi, è più complessa e di conseguenza anche la loro produzione e approvazione per il commercio ha una durata più lunga.

    I prodotti come i vaccini, i farmaci per l’emofilia e le terapie geniche, ad esempio, appartengono a questa specifica categoria. Non deve sorprendere, quindi, che questi farmaci sono tendenzialmente più costosi rispetto ai prodotti che vengono fatti attraverso la sintesi in laboratorio.

    Inoltre, questi farmaci richiedono generalmente una distribuzione limitata da parte di farmacie specializzate.

    I maggiori costi e complessità associati alla produzione biologica mantengono la concorrenza relativamente bassa. Oltretutto, i prodotti biosimilari vengono considerati delle copie simili ma non uguali di quelli di marca.

    Inoltre, per veder considerato il proprio farmaco come un biosimilare di un altro di marca, una società deve saper dimostrare che non esiste alcuna differenza clinicamente significativa tra i due prodotti.

    La messa in produzione e il commercio di questa particolare categoria di prodotti ha delle relative ricadute sul valore azionario di un’azienda. Infatti, essendo il loro costo commerciale decisamente elevato, quando viene immesso sul mercato un farmaco biologico, le azioni della società produttrice possono schizzare di valore.

    Ciò si traduce in possibili operazioni di trading vantaggiose, quando condotte attraverso i broker qualificati come eToro.

    Azioni farmaceutiche: le migliori aziende del settore

    L’industria farmaceutica, come si può intuire dai paragrafi scritti fino ad ora, è uno dei pochi settori che si rivolge a qualsiasi tipo di trader, dai piccoli ai grandi, o tipologia di investimento.

    Infatti, sia che si voglia cercare una relativa sicurezza dei dividendi di un’azienda importante come Bayer, o puntare su piccole realtà con un alto potenziale di crescita, i titoli farmaceutici sono centinaia tra cui poter scegliere.

    Nei prossimi paragrafi, quindi, si andranno a descrivere brevemente alcune delle prime aziende del settore al mondo per capitalizzazione di mercato. In questo modo, si avranno le necessarie informazioni per scegliere su quale investire attraverso un broker certificato come Trade.com.

    Novartis

    Novartis AG, che ha la propria sede a Basilea, in Svizzera, è una delle principali aziende farmaceutiche mondiali in base ai numeri di vendita e per capitalizzazione.

    La società attuale nasce da una serie di fusioni e acquisizioni, di cui la più recente è stata con AveXis per un valore complessivo di 8,7 miliardi di dollari nel 2018.

    La capitalizzazione complessiva della società è pari a 194,38 miliardi di dollari per il 2020.

    Per quanto riguarda il fatturato questo si è attestato nel 2019 a 47,5 miliardi di dollari. Una cifra in aumento rispetto all’anno precedente e che dimostra gli elevati numeri di vendita che hanno avuto i suoi prodotti.

    La società ha una linea ben diversificata e redditizia di prodotti farmaceutici e da banco, nonché diversi progetti in cantiere come la produzione di nuovi vaccini, tra cui quello per il Coronavirus.

    I suoi farmaci più importanti risultano essere quelli per trattare il cancro e la sclerosi multipla. Inoltre, grazie alle sue strategie nel corso del tempo, la società è riuscita a guadagnarsi un’ottima reputazione tra gli ospedali, i medici di base e i clienti finali.

    Il titolo è tendenzialmente in crescita da qualche anno, a parte il leggero calo avuto con lo scoppio della pandemia, e si rivela essere molto stabile nel tempo. Insomma Novartis può essere considerato un ottimo titolo da aggiungere al proprio portafoglio azionario attraverso una piattaforma famosa come ForexTB.

    Roche

    F.Hoffmann-La Roche SA è un’altra multinazionale svizzera che opera a livello mondiale con due principali divisioni: quella farmaceutica e quella diagnostica. La sua holding, la Roche Holding Ag, detiene azioni quotate nell’indice SIX Swiss Exchange.

    Roche fa parte della EFPIA, la Federazione europea delle industrie e delle aziende farmaceutiche, e il gruppo ha il controllo della Ventana Medical Systems, una delle società leader nella diagnostica e con sede negli Stati Uniti.

    La capitalizzazione del gruppo è stata pari a 270,72 miliardi di dollari nel 2020, mentre il suo fatturato si è attestato a 64 miliardi di dollari per il 2019.

    Questi numeri sono in leggero aumento rispetto agli anni precedenti e sono una dimostrazione della sicurezza del titolo.

    Nel corso degli anni Roche è riuscita a creare alcuni dei farmaci più interessanti e utilizzati nel panorama medico, permettendo di salvare la vita a centinaia di migliaia di persone come ad esempio durante lo scoppio della pandemia da Aviaria.

    Inoltre, Roche ha concluso diverse acquisizioni con il passare del tempo che l’ha resa una delle aziende farmaceutiche più importanti e di valore al mondo.

    Oltretutto, con la situazione attuale che si sta vivendo a causa del Coronavirus, anche la società elvetica si è inserita nella corsa a un vaccino in tempi brevi.

    Insomma, si tratta sicuramente di un titolo valido su cui poter investire attraverso un broker qualificato come eToro.

    Bayer

    Bayer AG è una delle principali multinazionali farmaceutiche a livello mondiale, con sede a Leverkusen, in Germania. Il medicinale che più di tutti riesce a rappresentare a livello mondiale l’azienda è l’aspirina, uno dei farmaci più venduti e utilizzati al mondo.

    La multinazionale ha contribuito ad alcune delle più importanti scoperte mediche della storia e ha introdotto diversi farmaci fondamentali per curare le patologie di tutti i giorni come il primo antibiotico al mondo, la ciprofloxacina, con cui ha vinto il Nobel per la medicina nel 1939.

    La sua piazza di quotazione è quella di Francoforte, New York e Tokyo. Inoltre, fa parte dell’indice azionario Euro Stoxx 50.

    La capitalizzazione della multinazionale si è attestata a 54,38 miliardi di euro nell’ultimo anno. Una cifra monstre e con poche rivali al mondo.

    Il fatturato, invece, è stato di 43,54 miliardi di euro nel 2019, in aumento rispetto all’anno precedente. L’utile netto si è fermato alla cifra di 4,1 miliardi di euro, in leggero calo rispetto ai precedenti anni.

    Il gruppo tedesco è un chiaro esempio internazionale di ottima gestione aziendale e di importanti acquisizioni durante gli anni. La più importante è stata quella della Monsanto, che le ha permesso di espandersi anche nel settore dei prodotti chimici per l’agroalimentare.

    Inoltre, vista la pandemia da Coronavirus che si sta vivendo in questi ultimi mesi, anche Bayer ha iniziato a cimentarsi nella ricerca di un vaccino efficace per questo virus.

    Si può affermare senza ombra di dubbio, quindi, che Bayer sia un ottimo titolo su cui poter investire tramite gli strumenti messi a disposizione da una piattaforma come Trade.com.

    AstraZeneca

    AstraZeneca PLC è un’importante azienda farmaceutica nata nel 1999 dalla fusione della svedese Astra AB con la società britannica Zeneca Group. La sua sede attuale si trova a Cambridge, in Inghilterra e le sue ricerche per prodotti medici vengono condotte in Svezia, negli USA e in Canada.

    La società è impegnata nella ricerca di prodotti per malattie cardiovascolari, grastrointerinali, cancro e le infezioni e infiammazioni di tutti i giorni.

    Nel corso degli anni il gruppo ha condotto diverse acquisizioni diventando, in poco tempo, una delle multinazionali farmaceutiche più di prestigio al mondo.

    Le sue azioni sono quotate nella borsa di Londra, in quella di Bombay in India e fa parte dell’indice FTSE 100, uno dei principali delle borse europee.

    Il fatturato annuo della società si è fermato a 24,38 miliardi di dollari nel 2019, mentre la capitalizzazione del gruppo è stata di 107,35 miliardi di dollari per quest’anno.

    L’andamento del titolo AstraZeneca negli ultimi anni è stato in continua crescita, e nell’ultimo anno sta subendo buone oscillazioni dovute alla pandemia di Coronavirus in corso che la rendono ottima per operazioni di investimento sul breve e medio periodo fatte attraverso un broker completo come ForexTB.

    Azioni farmaceutiche: come investire?

    Dopo aver descritto alcune delle principali aziende farmaceutiche del mondo ci si chiederà come si possa investire su questo tipo di titoli.

    Quando si decide di investire, si hanno a disposizione due principali tipologie di investimento: l’acquisto diretto e utilizzare i CFD.

    Acquistando direttamente delle azioni di una delle società farmaceutiche trattate, si andrà incontro ad alcuni vantaggi. Uno di questi è la possibilità di partecipare alle assemblee degli azionisti. In questo modo, quindi, si potrà godere di un potere decisionale pari alla percentuale di azioni comprate.

    Un’altro vantaggio è dato dal fatto che si possono ricevere i dividendi annuali rilasciati dall’azienda su si è investito.

    Quali sono i possibili svantaggi di questo tipo di investimento? Innanzitutto, per condurlo sono generalmente necessarie delle grosse cifre, e bisogna rivolgersi ad istituti come le banche. Queste, bisogna sapere, applicano numerose commissioni sulle operazioni effettuate.

    Inoltre, quando un titolo vive un trend al ribasso non si potrà far nulla e probabilmente si perderanno i soldi faticosamente investiti.

    Le operazioni aperte comprando azioni, oltretutto, sono impostate sul lungo periodo affinché rendano per davvero.

    Generalmente, l’acquisto diretto, quindi, è la tipologia preferita dai grandi investitori perché questi dispongono di enormi capitali e conducono tante operazioni settimanalmente. Le commissioni delle banche, quindi, non impensieriscono più di tanto questi traders.

    Per coloro che sono alle prime armi o hanno pochi capitali da investire, invece, si può decidere di adoperare i CFD tramite un broker rinomato come eToro.

    Approfondisci, leggi anche altri articoli sul settore della salute

    Azioni farmaceutiche: utilizzare i CFD

    Cosa sono i CFD? Questo acronimo sta per Contract For Difference ed è il corrispettivo italiano dei Contratti per Differenza. I CFD sono degli strumenti derivati.

    La loro particolarità consiste nel fatto che, diversamente dall’acquistare vere e proprie azioni, con i Contratti per Differenza ci si ritrova ad investire sulla variazione di prezzo di un titolo.

    I CFD, quindi, permettono di ottenere profitti sia quando il valore di una società scende, sia quando sale. Questo si traduce in un’elevata versatilità per i traders che decidono di utilizzarli.

    Inoltre, il costo di un investimento CFD è decisamente inferiore rispetto all’acquisto diretto di azioni e le operazioni possono essere impostate sul breve o brevissimo periodo, sfruttando le oscillazioni di un titolo.

    I Contract For Difference sono scambiati generalmente nei mercati OTC (Over the Counter). Questa tipologia di mercati si caratterizza per non avere un vero e proprio riferimento fisico, come ad esempio Piazza Affari.

    Le operazioni sui mercati OTC hanno una scadenza fissata sulle 24 ore. Se si vuole prolungare la propria posizione è possibile farlo, pagando il tasso di Overnight.

    Per tutte le loro caratteristiche, quindi, i CFD sono generalmente il metodo più utilizzato dai piccoli traders e da chi ha poca esperienza perché permettono di condurre operazioni veloci, economiche e versatili.

    Dove si possono utilizzare per comprare azioni farmaceutiche? Attraverso le piattaforme certificate come Trade.com.

    Comprare azioni farmaceutiche con il Copy Trading di eToro

    Il primo broker ad essere descritto nell’articolo di oggi è eToro (visita il sito ufficiale). Questo è un broker cipriota che è riuscito a conquistarsi il rispetto dei traders nel corso degli anni.

    Per le sue qualità, infatti, ha ottenuto una base di utenza pari a 10 milioni di clienti.

    Per ciò che riguarda la sua affidabilità, eToro può vantarsi dell’autorizzazione e certificazione CONSOB e CySEC, due enti di controllo che garantiscono l’assenza di truffe all’interno della piattaforma e permettono di investire in maniera legale dall’Italia e dall’Unione Europea.

    Uno degli strumenti che ha reso così famoso questo broker è il Copy Trading. Tramite questo è possibile copiare automaticamente e alla lettera gli investimenti fatti dai migliori utenti presenti sulla piattaforma.

    Chi è agli inizi e, quindi, senza la giusta esperienza potrà iniziare a godere facilmente dei primi profitti investendo nel settore farmaceutico.

    Clicca qui se vuoi scoprire di più sul Copy Trading di eToro

    Se si vogliono comprare azioni vere e proprie? Con eToro si può. Infatti, con la sua offerta Real Stock si possono acquistare in maniera diretta tantissimi titoli, come quelli farmaceutici.

    Un’ultima caratteristica di questo broker è il suo conto demo gratuito. Con un conto di questo tipo si può praticare sui mercati senza mettere a rischio i propri capitali. Questo è un ottimo metodo che i principianti possono sfruttare per imparare in fretta sul trading.

    Registrati gratis su eToro, clicca qui

    Azioni farmaceutiche a zero commissioni con ForexTB

    Il secondo broker descritto è ForexTB (visita il sito ufficiale). Questo è considerato come uno dei più affidabili presenti nel settore.

    Infatti, anch’esso può vantarsi dell’autorizzazione CONSOB per operare legalmente sul territorio italiano e degli altri paesi europei senza incorrere in  possibili truffe.

    Questa piattaforma mette a disposizione dei suoi utenti migliaia di asset su cui investire, tra cui anche quello delle aziende descritte in questo articolo.

    Uno  degli strumenti che più ha reso famoso questa piattaforma è la sua Trading Academy. Tramite questa, è possibile usufruire di centinaia di video-lezioni, corsi sui termini tecnici dei mercati finanziari e molto altro.

    Con la sua Academy, ForexTB dimostra di tenere particolarmente ai traders alle prime armi.

    Clicca qui se vuoi sapere di più sulle lezioni di ForexTB

    Una delle particolarità di ForexTB è quella di non imporre nessuna commissione sulle operazioni effettuate. L’unico “tributo” che si dovrà pagare è lo spread. Questo, inoltre, è tra i più bassi presenti nel settore trading.

    Un ultima caratteristica di questo broker è il suo conto demo gratuito, che può essere aperto da tutti. Con questo non si rischieranno i propri risparmi e si potrà praticare fino a quando non ci si sentirà pronti per il grande salto.

    Registrati gratis su ForexTB, clicca qui

    Investire in azioni farmaceutiche con l’affidabilità di Trade.com

    Ultimo broker della lista è Trade.com (visita il sito ufficiale). Questa piattaforma è da molti anni nel settore trading e si è guadagnata la fiducia di tantissimi utenti.

    Questi sono stati attratti dalle sua affidabilità e sicurezza, che sono garantite dall’autorizzazione CONSOB.

    Trade.com mette a disposizione migliaia di asset tra cui materie prime, criptovalute, e i titoli azionari farmaceutici .

    Clicca qui se vuoi sapere di più sulle offerte di Trade.com

    Ciò che caratterizza questo broker è la semplicità della sua piattaforma. Infatti, che si sia agli inizi, oppure un investitore affermato, chiunque può utilizzare questo broker e ottenere comunque le giuste informazioni tramite grafici e indicatori.

    Proprio per coloro che vogliono iniziare a scoprire il trading online, Trade.com permette di aprire un conto demo gratuito. Con questo ci si ritroverà ad utilizzare capitali virtuali senza rischiare i propri.

    Registrati gratis su Trade.com, clicca qui Azioni farmaceutiche

    Azioni farmaceutiche: conclusioni

    In questa guida di oggi, Mercati24 ha fornito le indicazioni più valide per investire nei migliori titoli farmaceutici del momento.

    Questo tipo di azioni, come si è visto nel corso dell’articolo, si dimostrano particolarmente fruttuose perché si mantengono stabili nel corso del tempo anche durante periodi di crisi economica o politica (come lo sono anche le azioni Diasorin)

    La ricerca e lo sviluppo di nuovi farmaci sicuramente richiede cifre importanti da investire continuamente ed è, quindi, importante che l’azienda abbia i fondi necessari per continuare il proprio lavoro.

    Proprio per questo motivo sono state descritte brevemente le aziende farmaceutiche con la capitalizzazione più alta al mondo. Inoltre, si è visto come il metodo migliore per investire in questa tipologia di asset sia l’uso dei CFD attraverso un broker online.

    L’uso di questi strumenti derivati, infatti, permette di sfruttare a proprio vantaggio anche quelle situazioni che a primo impatto possono sembrare sfavorevoli.

    Inoltre, permettono di muoversi velocemente e con costi abbastanza bassi, dando la capacità anche ai piccoli traders di iniziare a guadagnare dei profitti.

    Domande frequenti

    Azioni farmaceutiche dividendi, sono alti?

    Le azioni farmaceutiche hanno dei dividendi solitamente validi. Tuttavia sono uno degli asset più interessanti del mercato finanziario perché subiscono buone oscillazioni nel corso del tempo. Questo le rende perfette per investimenti sul breve e medio periodo.

    Comprare le azioni farmaceutiche conviene?

    Si, investire in azioni del genere conviene. Il settore farmaceutico è uno dei più stabili nei periodi di crisi come quello che si sta vivendo. Per il successo bisogna considerare la tipologia di investimento da utilizzare e a chi rivolgersi. Solitamente è meglio rivolgersi ai broker a zero commissioni.

    Come fare trading online su azioni farmaceutiche?

    Al giorno d’oggi si possono scegliere tra tantissime tipologie di investimento attraverso le migliori piattaforme online presenti sul mercato, che mettono a disposizione tutti gli strumenti necessari per poter primeggiare nel mercato azionario.

    Si possono utilizzare i CFD con le azioni farmaceutiche?

    Assolutamente sì. L’uso dei CFD con questa tipologia di asset permette di sfruttare a proprio vantaggio tutte quelle situazioni che possono sembrare inizialmente sfavorevoli per investire. Inoltre hanno costi bassi e generano profitti velocemente.

    Il nostro voto
    Clicca per lasciare un voto!
    [Totale: 0 Media: 0]

    Lascia un commento