Mercati azionari

Azioni giapponesi: su quali titoli investire nel Sol Levante?

L’oriente, con le azioni giapponesi e cinesi è spesso terra di grandi opportunità finanziarie: sono tantissime le società asiatiche di un certo interesse, e tra queste quelle nipponiche occupano un posto d’onore.

Comprare azioni giapponesi non è, però, cosa semplice, e questo per diversi motivi. In primis le situazioni fondamentali in Asia sono sconosciute ai più. Certo anche per azioni europee o azioni americane si deve pur sempre fare una ricerca prima di investirci su, tuttavia è di certo più semplice informarsi.

Altri problemi sono inerenti alle modalità con cui comprare ed investire in azioni giapponesi. Molto spesso questi asset non sono compresi tra quelli disponibili da molte banche, dunque la situazione si complica.

Un modo per risolvere la questione può essere il trading online, ma si dovrà ben capire come e con quali modalità, poiché anche questo settore, benché molto interessante, può nascondere diverse insidie.

Per questo daremo anche uno sguardo ad alcuni dei migliori broker in circolazione, quali Plus500 (clicca qui), eToro (clicca qui) e Trade.com (clicca qui).

Infine, ovviamente, dovremo capire quali sono effettivamente le azioni giapponesi più importanti in questo periodo, quelle su cui vale decisamente la pena orientare il proprio sguardo. Molte delle quali sono listate all’interno dell’indice Nikkei.

Ecco, quindi, i temi della guida odierna, destinata a tutti coloro che vogliono scoprire di più sul mondo della finanza asiatica e, soprattutto, sulle azioni giapponesi.

Il primo passo da compiere sarà, a questo punto, capire come un cittadino italiano può effettivamente investire in azioni giapponesi.

Elenco migliori piattaforme per azioni giapponesi

Piattaforma: etoro
Deposito Minimo: 200€
Licenza: Cysec
  • Copy Trading
  • Adatto per principianti
  • ➥ Inizia
    1star 1star 1star 1star 1star
    Piattaforma: forextb
    Deposito Minimo: 250€
    Licenza: Cysec
  • Ebook gratuito
  • Segnali di Trading
  • ➥ Inizia
    1star 1star 1star 1star 1star
    Piattaforma: trade
    Deposito Minimo: 100€
    Licenza: Cysec
  • Specialista a disposizione
  • Metatrader 4
  • ➥ Inizia
    1star 1star 1star 1star 1star
    79.20 % dei conti al dettaglio di CFD perdono denaro
    Piattaforma: plus500
    Deposito Minimo: 100€
    Licenza: Cysec
  • Piattaforma professionale
  • Demo gratis
  • ➥ Inizia
    1star 1star 1star 1star 1star
    Piattaforma: iqoption
    Deposito Minimo: 10€
    Licenza: Cysec
  • Deposito min: 10eur
  • Conto Demo gratuito
  • ➥ Inizia
    1star 1star 1star 1star 1star
    Piattaforma: avatrade
    Deposito Minimo: 250€
    Licenza: Cysec
  • Copy trading
  • Attivo dal 2006
  • ➥ Inizia
    1star 1star 1star 1star 1star

    Come investire in azioni giapponesi: investimenti diretti

    Prima di capire quali possono essere le azioni giapponesi più interessanti, bisognerà intendersi sul metodo di investimento che più si può adattare a questi asset.

    Prendiamone in considerazione 2: il trading online e gli investimenti diretti attraverso una banca o un istituto di credito. Partiamo proprio da quest’ultimo.

    Si tratta senza dubbio del metodo più conosciuto, e presenta certamente dei punti a favore interessanti.

    Comprando azioni giapponesi in maniera diretta si entrerà davvero in possesso di quelle azioni. Ciò vuol dire che l’investitore sarà considerato a tutti gli effetti un socio della società, potendo anche riscuotere eventuali dividendi.

    Per un cittadino comune il modo principale per fare ciò è rappresentato dagli investimenti bancari. Se da una parte una banca può offrire un buon grado di sicurezza ed affidabilità, i costi da sostenere son ingenti e non certo alla portata di tutti.

    Oltre a ciò, va detto che le banche applicano commissioni sulle operazioni, il che aggrava ancora di più la situazione legata ai costi da sostenere.

    Inoltre c’è anche un problema legato alla quantità di asset che detengono questi istituti. Le azioni giapponesi sono senza dubbio interessanti, ma non uno degli asset più scambiati in Italia, pertanto si dovrà verificare sempre preliminarmente se questo tipo di investimento è concesso.

    Purtroppo, molti istituti di credito italiani non hanno nel proprio roster alcune delle azioni che a breve andremo a descrivere.

    Visti pregi e difetti degli investimenti diretti tramite banca, vediamo cosa offre, invece, il mondo del trading online.

    Come comprare azioni giapponesi: trading online

    Passiamo alla seconda metodologia. Il trading online è un settore relativamente giovane, ma che sta conquistando anno dopo anno fette di mercato sempre maggiori.

    Ciò si spiega attraverso molte ragioni, ma andiamo con ordine. Prima di tutto va detto che nel trading online viene utilizzato un particolare strumento finanziario, detto CFD.

    I CFD, o contratti per differenza, sono strumenti derivati di stampo speculativo: con essi si andrà a speculare sulle oscillazioni di valore di un asset, negative o positive che siano. Questo vuol dire che è possibile investire sia al rialzo che al ribasso.

    Tuttavia questo accade perché non si vanno ad acquistare in senso pieno le azioni in questione, ma si interagisce unicamente sulle fluttuazioni in borsa.

    Per investire con il trading online si necessità di un intermediario, esattamente come funziona per gli investimenti diretti con le banche. Fatto ciò si potrà intervenire su moltissimi importanti titoli come:

    Quindi il primo passo da compiere per ogni aspirante trader è proprio la scelta del broker migliore per le proprie esigenze, poiché ognuno presenta determinate particolarità e specifiche.

    La scelta del broker può essere complessa per un novizio senza alcuna esperienza, e non mancano i broker di scarsa qualità o addirittura vere e proprie truffe.

    Per questo, di seguito, mostreremo 3 dei migliori broker di trading online in circolazione: eToro (clicca qui), Plus500 (clicca qui) e Trade.com (clicca qui).

    Si tratta di 3 broker certificati e autorizzati dalla CONSOB ad operare sul suolo nazionale, dunque pienamente affidabili e sicuri.

    Vediamo quali sono le caratteristiche di ognuno partendo da eToro, broker di cui molti lettori avranno sicuramente già sentito parlare.

    Investire in azioni giapponesi: eToro

    Il primo broker di cui parleremo è anche uno dei più famosi e rinomati dell’intero ambiente, con oltre 10 milioni di utenti sparsi per il globo, prova inconfutabile della qualità di questo broker.

    La prima e più importante caratteristica di eToro prende il nome di Area Social. La piattaforma di eToro, oltre ad essere molto semplice nell’utilizzo anche per chi non mastica affatto il trading online, presenta meccaniche molto simili a quelle di un social network.

    Con eToro è possibile, infatti, comunicare con altri utenti presenti sulla piattaforma, visualizzarne i profili per carpirne strategie e segreti e addirittura copiarne in maniera automatica tutti gli investimenti.

    Ciò è possibile grazie allo strumento principe del broker: il Copy Trading. Esso consente a chiunque di replicare, come detto, automaticamente ogni operazione compiuta da un altro broker qualsiasi presente sulla piattaforma.

    Clicca qui per provare gratis il Copy Trading di eToro

    Si tratta di uno strumento molto utile per i novizi, che potranno subito compiere investimenti pur non avendo ancora conoscenze di livello avanzato.

    Il secondo trader, invece, riceverà dei premi in base al numero di follower che decide di replicarne gli investimenti, incentivando gli utenti più esperti a condividere le proprie conoscenze.

    Altra interessante caratteristica è la possibilità di investire in Real Stock. In questo modo si acquisteranno azioni giapponesi o altri asset in maniera “diretta” per così dire. Ciò porterà anche a riscuotere eventuali dividendi, se previsti dall’azienda.

    Clicca qui per investire in azioni giapponesi con eToro

    Concludiamo parlando del deposito minimo, ossia la somma minima da versare per aprire un conto. Per eToro è di 200 euro, ma ricordiamo che si tratta di denaro immediatamente utilizzabile per gli investimenti.

    Investire in azioni giapponesi: Trade.com

    Passiamo ad un altro dei mostri sacri del settore: Trade.com. si tratta di un broker perfetto per tutti coloro che cercano una buona esperienza formativa, aspetto assolutamente cardine nel trading online.

    Fare investimenti senza conoscere le meccaniche interne dei mercati non potrà che portare al fallimento: il trading online necessità di una certa preparazione, e questo Trade.com lo sa.

    Pertanto, mette a disposizione di tutti i suoi utenti di ben 15 video lezioni gratuite più un comodo e-book, anch’esso gratuito e molto utile per studiare la materia nel modo migliore.

    Clicca qui per scaricare gratuitamente le video lezioni targate Trade.com

    Purtroppo o per fortuna, nel trading online non esistono scorciatoie, e senza impegno e dedizione sarà assolutamente impossibile ottenere dei risultati duraturi.

    L’offerta del broker comprende diverse piattaforme, tra cui la nota MetaTrader4, riconosciuta dalla community come la migliore del settore.

    Per completezza va detto che non si tratta di una piattaforma espressamente user friendly, tuttavia se ben padroneggiata riuscirà senza ombra di dubbio a regalare molte soddisfazioni.

    Basti pensare agli Expert Advisor, un vero e proprio trading system di ottima qualità, che permetterà agli utenti di automatizzare numerose operazioni legate all’attività di investimento.

    Iscriviti gratis a Trade.com, apri un conto qui

    Per ciò che riguarda il deposito minimo di Trade.com, questo corrisponde a 100 euro, tra i più bassi dell’intero settore e sicuramente abbordabile per piccoli e medi risparmiatori.

    Investire in azioni giapponesi: Plus500

    Concludiamo con uno dei broker storici del settore, nonché sponsor del noto club calcistico dell’Atletico Madrid e non solo.

    Caratteristica principale del broker è la quantità molto importante di asset proposti, tra cui ovviamente spiccano svariate azioni giapponesi.

    Scegli tra gli oltre 2000 asset presenti ed iscriviti ora su Plus500

    Questo permette di accontentare anche i trader più esigenti, che non faticheranno a diversificare con semplicità i propri investimenti.

    Plus500 è un broker di CFD e come tale non permette di ottenere dividendi. Tuttavia il broker ha posto rimedio a quello che è il vero problema del trading online.

    Plus500, infatti, prevede, per alcuni asset, una serie di premi legati proprio ai dividendi, risolvendo il problema cronico dei CFD.

    Altra caratteristica è rappresentata da uno strumento molto peculiare: le Opzioni FX. Si tratta di uno strumento che esula dal nostro discorso, poiché applicabile solo con il mercato valutario.

    Iscriviti ora su Plus500, procedura 100% gratis

    Tuttavia per completezza va comunque citato in questa mini descrizione del broker, che cerca di accontentare varie tipologie di trader.

    Infine, per ciò che riguarda il deposito minimo, anche per Plus500 è di soli 100 euro, tra i più bassi dell’intero settore.

    Investire in Azioni giapponesi conviene?

    La prima domanda da rispondere è: perché investire in azioni giapponesi? Sono molti gli investitori che stanno orientando il proprio interesse verso questi asset, ma come mai? Le motivazioni sono diverse, ma andiamo con calma.

    Prima di tutto, va detto che l’economia giapponese è ormai, seppur timida, risalita, il che non è un fattore da sottovalutare se consideriamo che in occidente sono molte le complicazioni che ancora si presentano sui mercati.

    Il governo nipponico sembrerebbe anche intenzionato a iniettare liquidità nel paese, così da incentivare ed irrobustire la ripresa, con ovvi effetti benefici per tutto il mercato.

    Per ciò che riguarda le preoccupazioni inerenti alla guerra commerciale tra Cina e USA, va detto che il Giappone difficilmente ne subirà ancora le conseguenze come in passato, quando arrecò non pochi problemi.

    Infine, le Olimpiadi non sono un fattore da dimenticare o sottovalutare, anzi forse è ciò che maggiormente può influenzare in positivo l’andamento delle borse giapponesi, anche su lunghi periodi.

    Gli investimenti inerenti a questo evento sono stati mastodontici, e simili manifestazioni creano sempre ottime possibilità di profitto su tutti i livelli.

    Ovviamente non tutti i titoli possono essere interessanti, pertanto proponiamo una lista delle migliori azioni giapponesi al momento, che possano risultare profittevoli sia per ciò che concerne gli investimenti diretti, sia per tutti coloro che fanno trading online.

    Approfondisci: azioni tedesche

    Migliori azioni giapponesi: Bridgestone

    Bridgestone è ormai un nome indissolubilmente legato al mondo delle competizioni sportive riguardanti i motori.

    Alcuni dei lettori italiani ricorderanno certamente i successi raggiunti dalla fertile collaborazione tra Bridgestone e Ferrari, che portò a due titoli mondiali. Oggi è la MotoGP il settore in cui Bridgestone ne fa da padrona, coprendo tutta la fornitura di pneumatici dal 2009.

    Si tratta di una società che sa come agire e con le idee ben chiare: basti pensare alla storica decisione di abbandonare la costruzione di motociclette sportive, settore assai competitivo ai tempi soprattutto in Giappone, per dedicarsi esclusivamente alla produzione di pneumatici per aziende che una volta erano concorrenti.

    La scelta si rivelò decisiva e di certo azzeccata, d’altronde la storia di Bridgestone parla da sé.

    Ricordiamo, inoltre, che Bridgestone è partener Olimpico e Paraolimpico, pertanto non è azzardato aspettarsi buone performance per l’azienda nei prossimi anni, considerando l’enorme giro d’affari correlato a queste manifestazioni.

    Interessanti anche i dividendi rilasciati mediamente da Bridgestone, che potrebbero anche aumentare in seguito alle previste buone performance future.

    Migliori azioni Giapponesi: Mizuho

    Vero e proprio gigante bancario mondiale, la giapponese Mizuho detiene un capitale di oltre 2 trilioni di dollari statunitensi. Ovviamente è una delle Too Big To Fall mondiali, e basterebbe questo per capire del calibro di questa azienda.

    La società ha una storia lunga: nata nel 1883, è a tutti gli effetti la prima vera banca del Sol Levante, oltre ad essere una dei più importanti istituti di credito oggi esistenti.

    Come molte altre banche, nel 2007 Mizuho è stata coinvolta nella crisi dei subprime, un duro colpo per la società che seppe comunque rialzarsi molto velocemente, tant’è che oggi può vantare addirittura un attivo di circa 1,849 migliaia di miliardi di dollari.

    Oltre a ciò, va detto che anche questa società avrà un ruolo attivo in seguito alle Olimpiadi, gestendo tutte le operazioni bancarie e finanziarie che saranno legate a questa manifestazione.

    Ovviamente il giro di affari che verrà prodotto sarà considerevole, e le già buone performance della società non potranno che migliorare.

    Investire in azioni giapponesi: Mitsubishi Motors Corporation

    La Mitsubishi Motors Corporation, quarta azienda automobilistica del Giappone, è tra le società più interessanti per il prossimo futuro, per svariati motivi.

    L’azienda, facente parte dell’alleanza Renault-Nissan-Mitsubishi, gruppo terzo al mondo per produzione e fatturato del settore automobilistico mondiale, sta affrontando molti problemi ma nonostante ciò rimane una società molto interessante.

    Lo sviluppo di autovetture elettriche e ibride sta procedendo molto speditamente, e probabilmente sarà questo il terreno su cui si giocherà molto del futuro per le aziende automobilistiche.

    Non molti sanno, comunque, che Mitsubishi non produce solo autovetture, ma tutta una serie di dispositivi per le applicazioni più varie.

    Tra questi possiamo contare ascensori, scale mobili o pedane semoventi: il business legato a questi prodotti è molto profittevole, e Mitzubishi sembra avere una marcia in più rispetto alla concorrenza, che si concretizzerà verosimilmente in ottime performance future.

    Anche in questo caso una spinta potrebbe giungere dalle Olimpiadi di Tokyo, che vedono proprio questa società come unico forniture di scale mobili, ascensori et similia.

    Approfondisci: comprare azioni Ford

    Azioni Giapponesi

    Azioni Giapponesi: conclusioni generali

    Dopo anni di incertezze sui mercati, il Giappone sembra tornato uno dei paesi più interessanti da un punto di vista finanziario e non.

    Aziende come quelle descritte saranno particolarmente interessate dalle manifestazioni olimpiche e paraolimpiche, pertanto si troveranno al centro di un giro d’affari sicuramente considerevole.

    Per quanto opinioni negative sull’effetto benefico delle olimpiadi non manchino, sembra che investitori e mercati siano molto fiduciosi in merito.

    Tuttavia, cautelarsi nel mondo della finanza è sempre importante: per questo ed altri motivi, il trading online sembra, ad oggi, il metodo migliore per investire in azioni giapponesi.

    Ricordiamo, infatti, che è possibile investire anche al ribasso, e dunque l’investitore potrà trarre profitto anche se le cose non dovessero andare nel verso giusto.

    Anche il capitolo costi e commissioni ha una sua importanza. Se banche ed istituti di credito non sono certo indicate per i piccoli e medi risparmiatori, proprio a causa di costi e commissioni spesso eccessivi, il trading online promette di far investire anche con poche centinaia di euro.

    Tutto ciò non deve far dimenticare quanto il trading online possa comunque essere un settore assai ostico. In fondo si tratta pur sempre di investimenti, per cui è sempre necessario munirsi si una buona preparazione teorica e pratica, magari attraverso un buon account demo.

    Sono gli stessi broker a promuovere ed offrire questa possibilità. Un account demo non è altro che una simulazione gratuita, che permetterà all’utente di investire sui mercati finanziari, fungendo da utile allenamento in vista degli investimenti reali.

    Il tutto senza rischiare di perdere denaro reale, poiché viene utilizzato un capitale fittizio, e senza impegnare in alcun modo l’utente ad aprire un conto retail con il broker in questione.

    Approfondisci: azioni americane, azioni cinesi

    Domande Frequenti

    Migliori azioni giapponesi da comprare?

    Tra i moltissimi titoli appetibili dei mercati giapponesi non possiamo non nominare quelli del comparto automobilistico. Questi sono i titoli da non perdere perché sono sicuramente i più forti a livello internazionale e che possono portare le maggiori sorprese a nei proventi per gli investitori. Il Giappone è molto forte anche nel comparto tecnologico.

    Investire in Giappone nel 2020 conviene?

    Si ed è possibile farlo con le moderne piattaforme di trading online senza doversi recare nel paese del Sol Levante. Il miglior investimento da fare è di certo quello in azioni giapponesi che però devono essere scelte a dovere e devono poter essere fruibili senza il pagamento di commissioni come permettono piattaforme come eToro.

    Come investire in azioni giapponesi?

    Per avere un quadro della situazione affidabile è necessario consultare i grafici di ciascun titolo ed essere consapevoli dell’andamento del Nikkei, principale indice azionario in Giappone. L’analisi fondamentale e tecnica possono tornare molto utili in tal senso.

    Il nostro voto
    Clicca per lasciare un voto!
    [Totale: 0 Media: 0]

    Lascia un commento