Azioni Tesla: investire nella rivoluzione elettrica

Azioni Tesla

Se la prima rivoluzione nel mondo dell’automobile è arrivata grazie ad Henry Ford, colui che rese possibile la creazione di un’automobile abbordabile anche per la classe media (rendendo quindi l’auto un vero e proprio prodotto di massa) la seconda grande rivoluzione sta arrivando con il motore elettrico e l’azienda trainante (che ha costretto tutti gli altri a rinnovarsi) è la Tesla Motors del rivoluzionario Elon Musk. Investire nelle azioni di Tesla potrebbe essere certamente una buona idea, visto che ormai proprio Tesla ha superato Ford e General Motors in termini di valore, diventando “l’azienda automobilistica con la più alta capitalizzazione di mercato al mondo” e quindi il marchio più di valore. Se Apple e Google sono le aziende nel settore della tecnologia con più di valore, si può dire dunque lo stesso per Tesla nel mercato automobilistico.

La Storia di Tesla Motors

Ma partiamo dagli inizi: “Tesla” non è certamente un nome a caso. Nel 2003, Martin Eberhard (il vero fondatore di Tesla) andò a Disneyland con Carolyn, quella che poi sarebbe diventata un giorno suo moglie. L’ingegnere stava ancora facendo i primi passi per lanciare sul mercato una startup di auto elettriche, che un giorno sarebbe diventata un’azienda da svariati miliardi di dollari. Quell’azienda però non aveva ancora un nome.

→ Clicca qua per investire in Azioni Tesla in modo sicuro!

Le macchine costruite da Tesla non sarebbero certamente state dei caddy da Golf, ma delle vere e proprie auto ad alte prestazioni elettriche in grado di andare da zero a 100 in meno di 4 secondi.

Il nocciolo della questione era quello di costruire un’automobile così bella, veloce e funzionale da far cambiare completamente la percezione alle persone di una automobile elettrica. Da lì a qualche anno, il mondo delle auto elettriche fu stravolto per sempre.

Eberhard decise di dare un nome a questa azienda che non sembrasse eccessivamente “tecnico” e che fosse molto facile da ricordare.

Il nome ideale fu ovviamente quello di Tesla, una sorte di tributo al genio serbo-statunitense Nikola Tesla che inventò tra l’altro il motore a corrente alternata, la distribuzione elettrica polifase.

Adesso cercheremo di conoscere al meglio tutte le informazioni su questa azienda, dando un’occhiata anche ai bilanci e previsioni degli analisti in modo da poter capire come investire al meglio nelle azioni di Tesla. Iniziamo subito col dire che la miglior piattaforma per investire in azioni di Tesla è quella di Plus500.

Plus500 è una piattaforma di trading che consente di investire in migliaia e migliaia di titoli azionari, grazie al suo ambiente regolato direttamente dalla CySEC e registrato CONSOB.

Plus500 è una piattaforma estremamente sicura per investire in azioni Tesla. Attraverso questa piattaforma di trading online, è previsto anche lo stacco dei dividendi agli intervalli prestabiliti dall’azienda. Plus500 è una piattaforma di trading online a costo zero, che consente inoltre di fare trading a costo zero (nessuna commissione e spread estremamente bassi).

Se vuoi quindi investire in Tesla nel modo più semplice possibile, clicca qui e apri oggi un conto di trading online sulla piattaforma di trading Plus500. Plus500 consente dunque di operare sui mercati finanziari a zero commissioni su azioni (italiane ed internazionali), materie prime, valute, Bitcoin e molto altro ancora.

Quotazioni Azioni Tesla Motors

Il prezzo di Tesla Motors è in costante aumento/diminuzione, tutto dipende dalle leggi di mercato, governate principalmente dalla domanda e dall’offerta. Consulta qua sotto il prezzo ufficiale di Tesla Motors fornito dalla piattaforma di trading Plus500. È sufficiente premere su “Visualizza Dettagli Completi” per conoscere più info su questo titolo.

Se non vedi il grafico di prezzo di Tesla, clicca qua per andare direttamente sulla pagina azioni Tesla >>

Cosa è Tesla

Cosa è precisamente Tesla e cosa fa? Tesla Motors è un’azienda automobilistica e di stoccaggio di energia elettrica fondata negli Stati Uniti, che produce ed anche commercializza auto elettriche (non vengono utilizzati concessionari di terze parti come con gli altri marchi ma sono presenti soltanto quelli ufficiali Tesla). Tesla Motors non vende soltanto veicoli elettrici, ma anche batterie domestiche con la sua linea “Powerwall”.

È possibile investire nelle azioni di Tesla grazie al fatto che questa azienda è quotata al NASDAQ con il ticket TSLA. La prima volta in cui Tesla risultò profittevole fu il 2013. Da quell’anno in poi le spese aumentarono tantissimo portando l’azienda in rosso per svariati anni, nel 2016 poi l’azienda è nuovamente tornata in attivo.

L’Amministratore Delegato di Tesla è Elon Musk. Elon è molto famoso per essere considerato “l’Iron Man nella vita reale” grazie ai suoi incredibili progetti. Elon Musk è anche il presidente e Amministratore Delegato dell’azienda SpaceX, che costruisce razzi e navicelle per l’esplorazione dello spazio (fissata per il 2022 la primissima esplorazione su Marte, che porterà i primi essere umani sul pianeta rosso).

Inoltre Elon è anche il Presidente di Solarcity, l’azienda che commercializza ed installa pannelli solari, la più grande in USA. Musk è inoltre anche il co-fondatore di PayPal (venduto poi ad eBay). Attualmente i tre progetti principali di Elon Musk sono SpaceX, Tesla e SolarCity: tre progetti rivoluzionari, con una grandissima impronta green, che stanno cambiando il modo di vedere il futuro.

Tesla Roadster: la prima auto di Tesla

Tesla Roadster

Tesla Roadster

La prima macchina di Tesla fu la Tesla Roadster, la primissima auto (su base Lotus) sportiva completamente elettrica. Successivamente arrivò la Model S, una berlina di lusso, che decretò il primo successo mondiale dell’azienda. Ad oggi sono presenti anche la Model X (un modello SUV di lusso) ed è in arrivo la Model 3, quella che potrebbe essere la prima vera auto per la classe media.

Le auto di Tesla non sono infatti certamente economiche. Stiamo parlando di automobili che hanno un listino che oscilla tra i 60 mila ed i 100 mila euro. L’arrivo della Model 3 segnerà sicuramente una grande espansione per il brand di Tesla, in quanto secondo le indiscrezioni avrà un prezzo pari a 35 mila dollari.

L’azienda più innovativa

Tesla è l’azienda più innovativa e con più alta capitalizzazione al mondo nel settore automobilistico. Un player sicuramente dominante nel settore auto elettriche, lo dimostra anche il grande incremento delle azioni nell’ultimo anno: +25%.

Dal 2014 al 2016 le azioni di Tesla hanno continuato a “fluttuare” all’interno del range contenuto tra i 100 ed i 300 dollari. Il 2017 ha però visto la rottura al rialzo delle azioni oltre la resistenza psicologica posta a 300 dollari.

La Model 3

Tesla Model 3 e Model S prezzi in dollari

Tesla Model 3 e Model S prezzi in dollari

Crediamo tuttavia che la crescita reale di Tesla arriverà quando verrà finalmente commercializzata l’attesissima Model 3, la prima auto elettrica dedicata alle masse (e quindi ad un prezzo contenuto) prodotta da Tesla, nel 2017-2018 (in Italia non sappiamo esattamente quando arriverà, per adesso ci sono stati soltanto rumors).

Se Honda, Toyota, General Motors, Ford e altre grandi aziende con altissime capitalizzazioni di mercato non hanno ancora una vera auto 100% elettrica (non valgono le ibride e plug-in), esistono tuttavia altre aziende come la Nissan, che con la sua Leaf (auto elettrica 100% più venduta al mondo) propone una soluzione estremamente affidabile, ma di un’altra categoria rispetto alle auto di lusso e sportive di Tesla.

Tesla è quindi ancora unica nel suo genere, e ad oggi le automobili completamente elettriche paragonabili a quelle di Tesla possono essere considerate soltanto ad esempio la soluzione di BMW, che con la sua i8 ha dimostrato di poter creare automobili elettriche di grande qualità.

Tuttavia l’approccio di Tesla è assolutamente integralista: l’azienda si impegna sul territorio con l’installazione di stazioni di ricarica ultraveloci SuperCharger (ed è l’unica casa automobilistica a farlo) presenti in tutto il mondo ed anche in Italia. Queste stazioni forniscono energia solare (quindi pulita) per ricaricare tutte le auto Tesla. Le automobili presenti in listino sono tutte elettriche e l’azienda ha affermato di “non volersi fermare fino a quando tutte le auto saranno un giorno elettriche”.

Nonostante le numerose critiche sulla difficoltà di smaltimento e riciclaggio delle batterie montate sulle automobili, le auto di Tesla sono a zero emissioni e quindi non inquinano e permettono di risparmiare svariate migliaia di euro rispetto alle classiche auto a carburante. Si tratta di un bel vantaggio per chi vuole rispettare la natura e risparmiare sui costi di gestione, tipicamente inferiori dei motori elettrici rispetto a quelli a scoppio.

A frenare i consumatori sono tuttavia ancora la mancanza di colonnine in ogni città e ovviamente anche l’alto costo di acquisto per uno di questi capolavori di ingegneria. Non tutti possono permettersi una Tesla, e oggi chi se la può permettere deve fare i conti con il cosidetto “Range anxiety” “ansia da autonomia/ricarica”.

Tuttavia, il passaggio all’elettrico è ormai “scontato” e anno dopo anno sono sempre di più le auto “green” e ibride immatricolate. Stanno inoltre aumentando le stazioni di ricarica e i prezzi delle elettriche stanno iniziando ad essere sempre più bassi.

Gli utili di Tesla sono infatti esplosi nel 2016, con un EBITDA ai massimi storici; mai così bene l’azienda di Elon Musk era riuscita a fare.

Il rapporto vendite/ricavi ha raggiunto i 7 miliardi di dollari a fine 2016. I dati di Tesla continuano a risultare ottimistici nonostante i grandi costi sostenuti, spingendo gli investitori a volere un pezzetto di questa azienda proprio adesso che sta arrivando il primo “modello per il mercato di massa”: la Model 3.

Come investire in azioni Tesla, come comprare azioni Tesla

→ Clicca qua per investire in Azioni Tesla in modo sicuro!

Come abbiamo già affermato ad inizio articolo, è possibile investire facilmente e senza commissioni in Azioni Tesla attraverso la piattaforma di trading approvata CONSOB e regolamentata in territorio europeo Plus500.

Attraverso Plus500 è possibile investire sia al rialzo che al ribasso sulle azioni di Tesla, guadagnando quindi sia dai movimenti rialzisti che da quelli ribassisti. È possibile guadagnare attraverso anche il regolare stacco dei dividendi, negli intervalli previsti dall’azienda.

Per iniziare è consigliabile registrarsi a Plus500 tramite QUESTO LINK (CLICCA QUA) in modo da potersi registrare usufruendo delle condizioni di trading migliori.

Una volta che ci si sarà registrati alla piattaforma, sarà sufficiente andare sul webtrader desktop (senza bisogno di effettuare alcun download) oppure scaricare l’app per il proprio Android o dispositivo iOS.

Clicca qua per scaricare e registrarti a Plus500 con Android (Samsung, LG, Huawei etc) >>

Tocca qua per scaricare e registrarti a Plus500 con il tuo dispositivo Apple >>

Successivamente sarà possibile digitare “Tesla” all’interno dell’applicazione e decidere se Acquistare oppure Vendere (Short) il titolo. Una volta decisa la direzione dell’investimento, sarà possibile personalizzare il proprio investimento decidendo la quantità di azioni da acquistare/vendere, impostare il Blocco Perdita/Prendi Profitto e altre impostazioni avanzate.

Plus500 è una piattaforma estremamente semplice ma anche molto completa, che consente di investire nei mercati delle azioni (e molti altri ancora) con comodità e grande sicurezza.

Clicca qua per saperne di più su Plus500 >>

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *