Mercati azionari

Azioni Unicredit: tutto quello che c’è da sapere

In questa guida dettagliata e ricca di informazioni scopriremo come comprare azioni Unicredit con le migliori condizioni di mercato.

Unicredit è uno dei gruppi Bancari più famoso e rispettato in ambito finanziario, tanto da essere una delle primissime banche in Italia ed in Europea. La sede sociale di questa azienda si trova a Roma, quella generale a Milano, in piazza Gae Aulenti, nel famoso grattacielo chiamato “La Torre Unicredit”, il nuovo simbolo di Milano.

Unicredit è una banca che in totale ha oltre 40 milioni di clienti in ben 22 paesi, tra cui i principali sono Italia, Austria, Germania meridionale, Polonia, Turchia, Svizzera e Centro ed Est Europa. Nel corso di questo articolo scopriremo passo dopo passo la scalata della Banca, dalle sue origini fino al conseguimento di una dimensione Europa, passando ovviamente per la crisi del 2008.

Fare trading con le azioni Unicredit significa quindi investire in uno dei titoli più apprezzati della Borsa di Milano, dal momento che le sue azioni sono quotate nel FTSE MIB. Ecco quindi la lista completa di Broker attraverso i quali negoziare comodamente online le azioni Unicredit:

Piattaforma: etoro
Deposito Minimo: 200€
Licenza: Cysec
  • Copy Trading
  • Adatto per principianti
  • ➥ Inizia
    1star 1star 1star 1star 1star
    Piattaforma: forextb
    Deposito Minimo: 250€
    Licenza: Cysec
  • Ebook gratuito
  • Segnali di Trading
  • ➥ Inizia
    1star 1star 1star 1star 1star
    Piattaforma: trade
    Deposito Minimo: 100€
    Licenza: Cysec
  • Specialista a disposizione
  • Metatrader 4
  • ➥ Inizia
    1star 1star 1star 1star 1star
    79.20 % dei conti al dettaglio di CFD perdono denaro
    Piattaforma: plus500
    Deposito Minimo: 100€
    Licenza: Cysec
  • Piattaforma professionale
  • Demo gratis
  • ➥ Inizia
    1star 1star 1star 1star 1star
    Piattaforma: iqoption
    Deposito Minimo: 10€
    Licenza: Cysec
  • Deposito min: 10eur
  • Conto Demo gratuito
  • ➥ Inizia
    1star 1star 1star 1star 1star
    Piattaforma: avatrade
    Deposito Minimo: 250€
    Licenza: Cysec
  • Copy trading
  • Attivo dal 2006
  • ➥ Inizia
    1star 1star 1star 1star 1star

    Comprare azioni Unicredit La storia

    Nel 1998, i gruppi Bancari appartenenti al Credito Italiano vengono fusi tra di loro con Unicredito, facendo nascere “Unicredito Italiano“. Nel 1999 vengono acquisite e incorporate altre svariate banche, tra cui la Cassa di Risparmio di Trento e Rovereto, ed inoltre anche la Cassa di Risparmio di Trieste.

    Successivamente, attraverso il cosiddetto “Progetto S3”, vengono incorporate altre banche tutte sotto un unico nome: Unicredit. Nel 2003, la situazione è la seguente: da Credito Italiano vengono costituite tre nuove sezioni, in base alla categoria d’interesse. Ecco quali:

    • Banca: ideata per la clientela retail
    • Private Banking: con servizi di gestione del patrimonio, si rivolge a clienti facoltosi
    • Banca D’Impresa: volta a fornire servizi alle aziende

    Un anno cruciale per Unicredit è il 2005. Sulla scia dei risultati positivi ottenuti nel corso degli anni e grazie ad un’economia globale in forte espansione, i vertici del gruppo decisero di lanciare un’OPA (Offerta Pubblica Acquisto) nei confronti di HVB (HypoVereinsBank). Raramente una banca Italiana si era lanciata in progetti di acquisizione così ambiziosi verso banche estere. In ogni caso, nel mese di Novembre 2005 il 93% delle azioni di HVB apparteneva ad Unicredit.

    Questo evento assume una rilevanza notevole per via di tutto quello che accadde nei mesi successivi. In primis, il gruppo HVB controllava una miriade di istituti nell’Est Europa e nei balcani. Il nuovo assetto societario comportò delle gravi problematiche in materia di concorrenza, soprattutto in Polonia e Croazia, dove Unicredit fu accusata di posizione dominante. Il caso finì sotto la lente dell’Unione Europea. Inoltre, con il Business bloccato in attesa di giudizio, il gruppo Unicredit iniziò a perdere molto denaro.

    Per risollevare le sorti del gruppo, nel 2007 sotto la guida di Alessandro Profumo fu annunciata la fusione con Capitalia. La finalità principale consisteva nel consolidare la presenza sul territorio nazionale, attraverso l’acquisizione di numerosi sportelli locali.

    Purtroppo, il 2008 fu l’anno della grande crisi finanziaria ed Unicredit, già pesantemente indebitata, soffrì moltissimo la congiuntura negativa. Il CEO Profumo convocò un’assemblea straordinaria per richiedere un aumento di capitale, tuttavia le azioni continuarono a crollare:

    comprare azioni unicredit

    Il crollo è stato verticale: da circa €400/azioni si è passati ad un valore inferiore a €50, in pochi mesi. Tutto ciò provocò le dimissioni del Manager Alessandro Profumo (non senza una buonuscita di ben €40 milioni!), altre tre richieste di aumenti di capitale, un dividendo per i soci dimezzato e numerosi tagli al personale.

    Tempi recenti

    A seguito di questa forte crisi, il nuovo CEO Jean Pierre Mustier ha provato a rimettere insieme i cocci della gloriosa banca, attraverso un piano quadriennale basato su alcuni punti fondamentali:

    • Remunerazioni per gli azionisti (attraverso il Buy back azionario)
    • Digitalizzazione della Banca (obiettivo paper-free)
    • Smaltimento dei crediti deteriorati
    • Ottimizzazione dei costi (chiusura filiali e taglio dipendenti)

    Certo non è facile uscire da una situazione così complessa, tuttavia il peggio sembra essere ormai alle spalle. Inoltre, i recenti stress-test bancari imposti dalla UE proprio a seguito della crisi del 2008, sono stati brillantemente superati dalla stessa Unicredit.

    Nonostante la crisi e le difficoltà, Unicredit resta uno dei più grandi Gruppi bancari Italiani, con un fatturato che sfiora i €30 miliardi e circa 90.000 dipendenti in 32 paesi.

    Azioni Unicredit Quotazione e prezzo in tempo reale

    Il grafico qui sopra mostra le quotazioni in tempo reale delle azioni Unicredit.

    Comprare azioni Unicredit con i migliori Broker

    La domanda, lecita, potrebbe essere la seguente: per comprare azioni Unicredit bisogna rivolgersi presso lo sportello della filiale più vicina?

    La risposta è no. O meglio, certo è possibile farlo anche attraverso lo sportello bancario, tuttavia questa opzione non è affatto la più conveniente. Unicredit, così come tutte le altre banche, presenta il grande svantaggio di applicare commissioni fisse per la compravendita azionaria.

    Quali sono queste commissioni? Ecco le principali:

    • Apertura conto titoli
    • Imposta di bollo
    • Spese di gestione
    • Commissione fissa per ogni eseguito

    Insomma, comprare azioni attraverso la propria banca è una vera follia dal punto di vista economico. Tuttavia c’è una soluzione professionale, economica e sicura da tenere in grande considerazione: i contratti CFD.

    Operare con i CFD vuol dire farlo attraverso uno strumento finanziario garantito dalla Consob che in sostanza replica l’andamento di un Asset. Ecco un esempio:

    • Le azioni Unicredit salgono di 15 punti? Il suo CFD salirà esattamente di 15 punti.
    • Le azioni Unicredit scendono di 5 punti base? Anche il suo CFD scenderà di 5 punti.

    Questo vuol dire che attraverso questo metodo è possibile investire (e guadagnare) anche in caso di ribasso del titolo. A fare la differenza saranno i punti (o Pips) movimentati al rialzo o al ribasso. In ogni caso, indovinando la giusta direzionalità, ci sarà modo di guadagnare.

    Quali sono le migliori piattaforme che permettono di negoziare le azioni Unicredit con i contratti CFD? Scopriamolo nel successivo paragrafo.

    eToro

    Il metodo più economico e professionale per comprare azioni Unicredit è fornito da eToro. Questo broker è uno dei più grandi al mondo e permette la negoziazione attraverso due modalità:

    Investimento Diretto

    Grazie ad un vasto numero di CFD, su eToro è possibile negoziare tantissime azioni. Il tutto, su una piattaforma intuitiva e con grafici ed indicatori professionali. Ecco il suo CFD per un’operatività diretta:

    comprare azioni unicredit con etoro

    Clicca qui per negoziare il CFD di Unicredit con eToro

    Investimento Automatico

    Vero punto di forza di eToro, la possibilità di investire in modalità completamente automatica ha già conquistato milioni di clienti nel mondo. Ad oggi, ne sono oltre 10 milioni.

    Investire in automatico con eToro vuol dire scegliere i Trader più bravi attraverso un motore di ricerca, selezionarli con un click e vedere la loro operatività replicata nel nostro conto. Quindi, con questo metodo i Trader migliori operano e noi guadagneremo come loro, dal momento che le operazioni vengono replicate in fedele copia 1:1.

    Curioso di conoscere quali sono i Trader più performanti? Ecco il Link per la lista completa:

    Clicca qui per scoprire tutti i Top Trader presenti su eToro

    Trade.com

    Per comprare azioni Unicredit con alcuni eccellenti vantaggi, la soluzione di Trade.com è perfetta.

    Questo Broker offre l’operatività su Metatrader, la piattaforma più scaricata al mondo. Inoltre, il suo CFD non prevede commissioni fisse e gli spread sono davvero bassi. A tutto ciò, si aggiunge la possibilità di ricevere l’assistenza gratuita di un vero Esperto di finanza. Si tratta di un Manager dedicato che ci aiuterà passo dopo passo nei nostri investimenti.

    Questo Manager sarà a nostra disposizione, senza costi extra, e ci permetterà di operare sui mercati con un Assistente personale, aumentando quindi le possibilità di chiudere la giornata in profitto.

    Questo servizio può essere testato anche su conto Demo, utilissimo per muovere i primi passi per comprare azioni Unicredit o di altre realtà bancarie. Il tutto con $10.000 virtuali per investire senza nessun rischio.

    Clicca qui e registrati gratuitamente su Trade.com

    Comprare azioni Unicredit Previsioni

    Prima di investire nelle azioni Unicredit sarebbe buona norma fare degli studi sul settore, ovvero delle previsioni sulle azioni di Unicredit. Bisogna infatti considerare che questa banca opera in un settore “a rischio”, come quello bancario e finanziario.

    azioni unicredit

    Un esempio, potrebbe essere quello che è successo durante il referendum Brexit, che ha portato le azioni Unicredit a perdere oltre il 10% in un solo giorno (recuperando tuttavia i giorni successivi), questo è però sicuramente uno svantaggio, in quanto i titoli bancari sono in questi anni molto suscettibili a qualsiasi avvenimento, proprio perché considerati “a rischio”. Questo settore, può infatti risultare soggetto a gravi crisi economiche di larga portata, nazionali oppure internazionali (come ad esempio nel 2008). L’andamento dell’economia mondiale, pesa tantissimo sulla fiducia del risparmio e dell’investimento, così come sulla richiesta di servizi non primari.

    Per effettuare delle previsioni sulle azioni di Banca Unicredit, è necessaria una attenta analisi delle pubblicazioni dei bilanci ufficiali, che vengono pubblicati ogni 3,6 e 12 mesi, e che possono fornire delle informazioni molto preziose sotto questo punto di vista. Gli obiettivi dell’azienda per il futuro, sono infatti un aspetto molto importante per chi investe in Unicredit, sopratutto le pubblicazioni dei risultati di bilancio, in quanto impattano in maniera abbastanza pesante sull’andamento del titolo finanziario.

    È necessario inoltre essere molto informati sullo stato dell’economia specifica, in quanto è necessario essere sempre ben informati circa gli eventi di portata internazionale che potrebbero influire in maniera positiva o negativa sulle economie di numerosi paesi, e quindi anche sulle azioni Unicredit. Eventi del genere, possono penalizzare i risparmiatori e gli investimenti attraverso il cosiddetto “risparmio gestito”, in quanto le banche e gli istituti di credito, sono sempre di più sotto il controllo attento degli enti internazionali.

    Per quanto concerne invece le previsioni a lungo termine delle azioni Unicredit, prima di investire in Azioni Unicredit, è bene effettuare una lettura degli ultimi rendiconti e bilanci dell’azienda, anche grazie alle svariate sintesi effettuate dagli analisti dell’azienda, che riescono a riassumere in maniera molto efficace il quadro della situazione, prevedendo possibili cambi nel breve/medio/lungo termine, che possono influire sull’andamento del prezzo del titolo azionario sul lungo termine.

    Azioni Unicredit Target Price

    Per effettuare delle previsioni accurate, è importante partire dall’analisi grafica. Ecco quindi l’andamento delle azioni Unicredit negli ultimi 5 anni:

    comprare azioni unicredit target price

    Nonostante una caduta che sembrava irreversibile, da un paio d’anni il titolo si è stabilizzato seppur su valori di gran lunga inferiori ai massimi del livello pre-crisi (€400/azione).

    Gli analisti del Desk di eToro offrono i seguenti spunti operativi:

    • Target rialzista #1: €10
    • Target rialzista #2: €15

    Al contrario:

    • Target ribassista #1: €5

    Come già descritto, con i CFD sarà possibile speculare in entrambi gli scenari di mercato. In una situazione critica come quella di Unicredit, la possibilità di guadagnare anche in caso di ribasso del titolo è un aspetto cruciale per determinare il nostro profitto.

    Negozia qui le azioni Unicredit con i CFD

    Comprare azioni Unicredit Competitors

    Per comprendere al meglio la competitività di Unicredit sarà importante posizionare il Gruppo bancario in un contesto nazionale ed internazionale.

    Vediamo quindi la classifica delle banche più capitalizzate in Europa:

    banche più capitalizzate europa

    Tra le Italiane, nelle prima 10 posizioni figurano solo Intesa San Paolo al terzo posto ed Unicredit al settimo.

    Un risultato di tutto rispetto per le due principali banche italiane. A livello generale, guida la classifica BNP Paribas con una capitalizzazione doppia rispetto ad Unicredit, seguita dal colosso spagnolo Banco Santander. Le banche del Nord Europa sono le più capitalizzate, con ING Group, Credit Agricole, KBC e Societe Generale ma completare la classifica.

    In ogni caso, è opportuno anche tenere sotto osservazione i competitors Italiani di Unicredit. oltre al già citato Intesa San Paolo, ecco quali sono i principali:

    Conclusioni

    In questa guida ci siamo occupati di descrivere nel dettaglio tutte le informazioni utili per comprare azioni Unicredit. Dopo l’analisi della sua storia, abbiamo fornito un quadro generale del suo modello di Business, con l’analisi di competitors e con le previsioni fornite dai migliori analisti di eToro.

    In seguito, noi di Mercati24 abbiamo recensito le migliori Piattaforme che permettono di comprare azioni Unicredit senza costi fissi e con la possibilità di guadagnare anche se il titolo scende. Questi Broker possono essere testati anche su conto Demo, al fine di fare pratica e d investire con denaro virtuale messo a disposizione dal Broker.

    Per iniziare, ecco i Link per la registrazione gratuita:

    Piattaforma: etoro
    Deposito Minimo: 200€
    Licenza: Cysec
  • Copy Trading
  • Adatto per principianti
  • ➥ Inizia
    1star 1star 1star 1star 1star
    Piattaforma: trade
    Deposito Minimo: 100€
    Licenza: Cysec
  • Specialista a disposizione
  • Metatrader 4
  • ➥ Inizia
    1star 1star 1star 1star 1star
    79.20 % dei conti al dettaglio di CFD perdono denaro

     

    Leggi anche:

    Quando è stata fondata la Unicredit?

    L’anno della sua fondazione risale al 1998. Successivamente ci sono state ulteriori acquisizioni e fusioni, tuttavia Unicredit nasce ufficialmente nel 1998.

    A quanto ammonta il fatturato di Unicredit?

    Seppur in forte ribasso rispetto al passato, nel 2019 il fatturato è stato di 28,8 miliardi di Euro.

    Dove ha sede la Unicredit?

    La sede legale si trova a Roma mentre la sede Generale è sita a Milano, nel grattacielo di Gae Aulenti.

    E’ possibile comprare azioni Unicredit senza commissioni?

    Si, basterà scegliere le migliori piattaforme di Trading con CFD per investire in azioni senza costi fissi.

    Il nostro voto
    Clicca per lasciare un voto!
    [Totale: 0 Media: 0]

    Lascia un commento