Criptovalute

Guida a Bitcoin circuit: conviene utilizzare l’exchange?

Una scelta molto comune quando si vuole fare trading online sull’interessante e ricca di potenzialità asset class delle criptovalute, ricade sulla scelta di un apposito exchange come Bitcoin Circuit.

In realtà, in questo caso, si tratta di un software realizzato per fare trading automatico sulle crypto le cui promesse di guadagno giornaliere ammontano a circa 1.500 dollari. Il software è diventato famoso in tutto il mondo perché, secondo svariate testimonianze, è in grado di rendere i traders milionari in soli due mesi.

Per quanto criptomonete come i Bitcoin abbiano davvero incrementato i profitti di numerosi investitori, bisogna fidarsi di Bitcoin Circuit? Oppure è una delle tante truffe da cui star lontani?

La guida si occuperà di analizzare il funzionamento e le principali caratteristiche di Bitcoin Circuit, in modo da rendersi conto se sia la scelta più adeguata alla propria attività di trading online.

Inoltre, saranno menzionate le migliori alternative a Bitcoin Circuit, cioè le piattaforme di trading CFD. Innovative e apprezzate anche da traders alle prime armi, possono rivelarsi un supporto concreto per investire in criptovalute, con le dovute garanzie e gestendo autonomamente i rischi intrinsechi del settore.

Sarà menzionata anche quella che, da molti investitori, è ritenuta una delle migliori piattaforme: eToro (sito ufficiale qui), la quale offre servizi di trading gratuiti e in maniera totalmente trasparente.

Bitcoin Circuit: cos’è?

Con il boom che negli ultimi tempi ha reso le criptovalute uno degli assets più interessanti su cui negoziare, sono sorte diverse piattaforme per accedere a questo mercato.

Nello specifico, sono stati realizzati degli exchange per criptovalute, su cui scambiare quelle che si preferiscono, sia per venderle, che per comprarle.

In tal discorso, si può ben introdurre Bitcoin Circuit: un software lanciato sul mercato per consentire agl utenti di fare trading automatico sulle criptovalute, o più precisamente, sui Bitcoin.

Trovata più che geniale: i Bitcoin sono il primo esempio di criptovaluta lanciata sul mercato e, sin dal 2009, una delle prime scelte d’investimento per qualsiasi trader.

Ciò che rende allettante l’uso di questo programma online, se così si può definire, sembrerebbe essere l’opportunità di trarre dei profitti affidandosi ad algoritmi realizzati per garantire un certo margine di riuscita.

Visitando il sito, si noterà subito una sorta di avviso destinato ai futuri utenti, in cui viene evidenziata l’importanza di investire capitali elevati se s’intende dare una svolta alla propria attività finanziaria. In più, viene esplicato che molti, grazie a Bitcoin Circuit, riescono ad ottenere ingenti guadagni su base giornaliera.

Prima di scendere nello specifico riguardo a come funziona Bitcoin Circuit, è importante sottolineare che, in linea generale, è sempre meglio diffidare da servizi di trading eccessivamente pubblicizzati e che promettono rendimenti esorbitanti in poco tempo.

Le fasi della registrazione su Bitcoin Circuit

Un passo necessario per ottenere un account e, dunque, creare finalmente un wallet online riguarda la semplice registrazione alla piattaforma/exchange scelta.

Se si entra nel particolare di Bitcoin Circuit, si noteranno le prime avvisaglie di un servizio poco affidabile. Infatti, comparirà subito un banner in cui si invitano i traders ad affrettarsi per approfittare della registrazione gratuita.

In realtà, è tutto falso: basterà ricaricare il sito per accorgersi che il contatore parte da capo, assimilando il funzionamento di tale software per il trading automatico su Bitcoin ai tipici exchange truffaldini.

Successivamente, dopo aver inserito i propri dati, si viene indirizzati ad un sito di un broker sprovvisto di licenza e dettagli riguardo la società.

Bisognerà, per poter utilizzare l’account, versare una cifra di 250 euro come deposito minimo. Somma onesta se non fosse che, poco dopo, arriverà già la chiamata di qualche consulente che, facendo leva sull’infallibilità del proprio bot di trading, tenterà di convincere i nuovi utenti a depositare somme di denaro più elevate.

Purtroppo, come punto di partenza non è dei migliori: i traders necessitano di supporto e consigli per i propri investimenti, non di cimentarsi in operazioni che vanno oltre le loro capacità e, soprattutto, disponibilità economiche.

Elenco piattaforme legali per investire in Bitcoin

Come abbiamo visto Bitcoin Circuit non sembra essere una piattaforma legale su cui investire. Ecco perché proponiamo valide alternative:

Piattaforma: etoro
Deposito Minimo: 200€
Licenza: Cysec
  • Copy Trading
  • Adatto per principianti
  • ➥ Inizia
    1star 1star 1star 1star 1star
    Piattaforma: forextb
    Deposito Minimo: 250€
    Licenza: Cysec
  • Ebook gratuito
  • Segnali di Trading
  • ➥ Inizia
    1star 1star 1star 1star 1star
    Piattaforma: trade
    Deposito Minimo: 100€
    Licenza: Cysec
  • Specialista a disposizione
  • Metatrader 4
  • ➥ Inizia
    1star 1star 1star 1star 1star
    79.20 % dei conti al dettaglio di CFD perdono denaro
    Piattaforma: plus500
    Deposito Minimo: 100€
    Licenza: Cysec
  • Piattaforma professionale
  • Demo gratis
  • ➥ Inizia
    1star 1star 1star 1star 1star
    Piattaforma: iqoption
    Deposito Minimo: 10€
    Licenza: Cysec
  • Deposito min: 10eur
  • Conto Demo gratuito
  • ➥ Inizia
    1star 1star 1star 1star 1star
    Piattaforma: avatrade
    Deposito Minimo: 250€
    Licenza: Cysec
  • Copy trading
  • Attivo dal 2006
  • ➥ Inizia
    1star 1star 1star 1star 1star
    Piattaforma: ubrokers
    Deposito Minimo: 250€
    Licenza: Cysec
  • Formazione Gratuita
  • Zero Commissioni
  • ➥ Inizia
    1star 1star 1star 1star 1star

    Come funziona Bitcoin Circuit?

    Il software di Bitcoin Circuit si basa su un sistema di trading automatico, comunemente noto nel settore come “trading ad alta frequenza”.

    Si tratta di un approccio, in realtà, molto ambito nel trading, poiché consente di operare sui mercati mediante algoritmi e dati matematici.

    Lo scopo è quello, appunto, di intervenire con alta frequenza sui mercati finanziari, aprendo posizioni di breve durata e, sfruttando i minimi movimenti di prezzo. Si parla di high frequency proprio perché c’è bisogno di effettuare numerose transazioni per raggiungere dei risultati evidenti.

    Molti traders preferiscono affidarsi ad algoritmi simili perché mancano del tipico errore umano, cioè le decisioni non vengono influenzate dall’emotività degli investitori.

    Nel caso di Bitcoin Circuit sembra che l’algoritmo abbia numerose probabilità di successo, ma è davvero così?

    Purtroppo, bisogna partire dal presupposto che, per quanto tali strumenti possano sembrare perfettamente realizzati, si basano semplicemente su delle statistiche: non si elimina, come il software per investimenti in BTC vuole far credere, le probabilità di rischio.

    Tutte queste truffe si basano su un meccanismo più o meno simile: la promessa di guadagni facili che non esistono. Nel passato abbiamo parlato di alcune di queste truffe come ad esempio Bitcoin UpQuantum AIBitcoin Profit e Bitcoin Code.

    Nonostante sembri che investire in Bitcoin sia un’impresa ardua, la situazione cambia se s’introducono nel discorso le piattaforme di trading CFD.

    Investire con piattaforme di trading CFD: perché farlo?

    Come si è reso evidente in questa prima parte della guida, forse utilizzare Bitcoin Circuit non è così vantaggioso come vogliono far credere.

    Per tale ragione, è importante introdurre le funzionalità proposte dalle piattaforme di trading CFD; realizzate appositamente per semplificare i processi d’investimento online.

    Innanzitutto, è importante partire da una definizione di CFD: strumenti finanziari derivati che, replicando l’andamento di un dato asset, consentono di speculare sullo stesso senza acquistarlo direttamente.

    Questo significa che i traders avranno il vantaggio di guadagnare dalle frequenti oscillazioni di prezzo di un bene. Se il discorso viene trasposto al mondo delle crypto: l’elevata volatilità giornaliera che le contraddistingue, non sarà più un problema.

    In più, i Contracts for Difference offrono un’opportunità assente su Bitcoin Circuit: investire al rialzo, sia al ribasso. in questo modo, gli investitori che utilizzano l’exchange, non potranno ottenere risultati positivi anche se il BTC dovesse subire una flessione negativa.

    Leggi anche: Crypto Cash

    Piattaforme CFD: più sicure degli exchange?

    L’andamento della propria attività di trading online dipende, in gran parte, dalla modalità scelta per accedere ai mercati finanziari.

    Da questo punto di vista, investire in criptovalute attraverso una piattaforma di trading CFD regolamentata e certificata potrebbe rivelarsi molto più sicuro di un exchange.

    Questi ultimi, infatti, sono quasi sempre conosciuti per attacchi da parte di hacker e problematiche simili che conducono, inevitabilmente, alla perdita del denaro depositato.

    Per evitare truffe, si consiglia di tenere a mente i principali requisiti fondamentali che dettano la scelta del broker a cui affidarsi:

    • Regolamentazioni: la supervisione di autorità di controllo è il primo elemento di verifica con cui constatare che la piattaforma sia sicura e trasparente;
    • Assenza di commissioni: il trading CFD è esente da qualsiasi tipologia di commissione o costo di gestione per l’account;
    • Semplicità d’utilizzo: i broker migliori realizzano piattaforme dall’interfaccia chiara ed intuitiva, così che anche i principianti possano focalizzarsi sul piano di trading elaborato.

    Naturalmente, ci sono ulteriori elementi di natura soggettiva che possono influenzare la propria scelta. Ad esempio, per traders che non hanno esperienza sul campo, si consiglia di scegliere broker che propongono sezioni didattiche gratuitamente accessibili, in modo da colmare le lacune teoriche riguardo il trading online sulle criptovalute.

    Oppure, gran parte dei broker migliori consente di partire da un conto demo: utile per verificare personalmente la qualità e l’efficienza dei servizi proposti, ma anche per mettersi alla prova senza correre rischi.

    Intanto, la guida proseguirà citando le principali caratteristiche di un broker più che valido come alternativa a Bitcoin Circuit: eToro.

    eToro: il leader del Copy Trading

    eToro è inevitabilmente considerato una colonna portante del trading online, attirando il favore di migliaia di traders negli ultimi anni.

    Prima di tutto, è essenziale sapere che ha tutte le carte in regola per operare legalmente, perché abilitato dalla CySEC, con numero di licenza 109/10.

    Il broker propone una piattaforma totalmente gratuita, intuitiva e ricca di strumenti, come grafici e news di mercato con cui studiare il più probabile andamento dei mercati.

    La fama di eToro è legata all’innovazione introdotta nel settore, brevettando funzioni come il Social Trading e il Copy Trading. Infatti, funziona come un network di trading vero e proprio, su cui interagire con gli altri utenti.

    La funzione più nota, però, è il copy trading, con cui selezionare dei popular investor in modo che, automaticamente, la piattaforma riporti i risultati da loro ottenuti sul proprio profilo.

    Sembrerebbe uno strumento doppiamente vantaggioso per i neofiti che non conoscono ancora le strategie più adatte alle crypto: permette di imparare osservando i migliori e aumenta le chances di registrare plusvalenze sin da subito.

    Con l’opportunità di iniziare da un conto demo gratuito e non vincolante, se eToro dovesse soddisfare le proprie esigenze, basteranno 250 euro di deposito minimo per negoziare sulle migliori criptovalute a zero spese.

    Registrati gratis a eToro qui e investi in Criptovalute

    Bitcoin Circuit è una truffa?

    Ritornando all’argomento principale della guida, gran parte degli utenti si chiede “Bitcoin Circuit è una truffa?”

    Analizzando prima alcuni aspetti tecnici del software lanciato sul mercato, salta subito all’occhio l’assenza di licenze.

    Come già accennato pocanzi, la supervisione di specifici enti di controllo è necessaria poiché dimostra che il broker rispetta le normative imposte per la tutela dei diritti e gli interessi dei traders. Dunque, già questo è un grave punto a sfavore per Bitcoin Circuit.

    Infatti, se dovesse capitare di dover prelevare del denaro, quasi sempre capita che l’operazione non sia disponibile. In assenza di regolamentazioni, in qualsiasi caso, non si potrà più rintracciare il capitale depositato.

    In più, la pubblicità aggressiva basata su promesse di guadagno rapide ed infallibili sembrerebbe solo una tattica (molto comune nel mondo del trading online) per attirare l’attenzione di investitori inesperti, vogliosi di mettersi in gioco investendo in criptovalute.

    Rendimenti elevati con Bitcoin e anche automatici? Meglio non fidarsi

    Il bot da cui dovrebbero derivare dei rendimenti elevatissimi su base giornaliera, secondo l’esperienza di chi ha già provato Bitcoin Circuit, sembrerebbe condurre a perdite continue. Una volta che il trader si troverà in difficoltà, dei consulenti cercheranno di convincerlo a reinvestire per sopperire alle perdite.

    Un’ultima caratteristica che in molti hanno notato e che, naturalmente, ha fatto storcere il naso alla community di traders online è la palese presenza di recensioni false su Bitcoin Circuit, in cui non si fa altro che elogiare il sistema avanzato con cui si registrano guadagni esorbitanti.

    In conclusione, è importante valutare attentamente come investire online, poiché non tutti i broker lavorano in maniera trasparente, legale e, soprattutto, non tutti sono dalla parte dei propri utenti.

    Il meccanismo di base è uguale a quello di altri sistemi come Bitcoin System: promessa di profitti elevatissimi che spingono le persone a fidarsi e a depositare denaro che poi sparisce velocemente.

    Bitcoin Circuit: opinioni e recensioni

    Tralasciando le numerose recensioni false, nate con lo scopo di pubblicizzare ulteriormente un software che tanto efficiente non è, le opinioni su Bitcoin Circuit non sono molto positive.

    In effetti, investire in criptovalute mediante un exchange che non offre alcuna garanzia sul denaro depositato non può che rivelarsi il primo passo verso pareri deludenti al riguardo.

    Sembra che, dopo un’attenta analisi, Bitcoin Circuit si riveli al pari dei soliti exchange per lo scambio di criptovalute: un software progettato con la sola intenzione di truffare gli utenti più ingenui.

    Sono numerosi i casi in cui i traders hanno perso il capitale investito in sole H24, rendendosi conto, troppo tardi, che il sistema di trading automatico tanto acclamato non ha davvero una riuscita del 99%.

    Infine, ci sono un’infinità di lamentele riguardo l’impossibilità di riavere i propri soldi, poiché è lo stesso exchange a rendere impossibile tale operazione.

    Sulla scia di quanto appena riportato, bisogna ribadire nuovamente di non lasciarsi abbindolare da pubblicità del genere: il trading online richiede studio, attenzione e del tempo se si vogliono raggiungere risultati tangibili.

    Leggi anche le guide ad altre truffe Bitcoin:

    Ho perso del denaro su Bitcoin Circuit: come posso procedere?

    Il Web è oramai colmo di traders che chiedono aiuto per il recupero del capitale depositato su un exchange truffaldino.

    Tuttavia, molto spesso si può provare col ChargeBack, una pratica che consente di riottenere i propri soldi grazie all’intercessione di terzi: istituti bancari e di carte di credito.

    Ciò non significa che la procedura andrà in porto, ma tentare non costa nulla. Dunque, per procedere per vie legali, bisognerà denunciare l’accaduto.

    Successivamente, bisognerà recarsi in Banca per la richiesta del ChargeBack e, poi, seeguire le indicazioni per chiudere, si spera in positivo, il recupero del capitale.

    N.B: molti broker che sono a conoscenza di quanto esplicato fino ad ora chiedono agli utenti di inviargli un documento per la conferma del deposito. Una volta fatto ciò, sarà pressoché impossibile riavere i soldi indietro.

    Bitcoin Circuit

    Bitcoin Circuit: conclusioni

    Purtroppo non esistono sistemi di trading automatico capaci di far diventare le persone milionarie in soli due mesi.

    Bitcoin Circuit ha il merito di riuscire a farsi gran pubblicità, trovando modi per attrarre l’attenzione di investitori poco esperti.

    Tuttavia, se si vogliono davvero sfruttare al meglio le opportunità di guadagno legate all’infinito potenziale di mercato delle criptovalute, esistono delle alternative sicure a Bitcoin Circuit.

    Investire in crypto con piattaforme di trading CFD regolamentate e certificate risulta essere un’ottima soluzione per qualsiasi tipologia di trader online.

    Affidandosi a broker dal calibro di eToro si avranno concrete chances di accedere ad asset come i Bitcoin con la consapevolezza dei rischi e dei profitti legati ad ogni singola operazione da effettuare.

    Con una gestione autonoma del proprio piano di trading ed il supporto necessario, senza dubbio si potranno avere maggiori possibilità di riuscita.

    Il nostro consiglio? Meglio evitare questa piattaforma, come anche alcune piattaforma criptovalute come BitForex o piattaforme che sembrano offrire la formazione come BizzTrade

    Domande Frequenti

    Bitcoin Circuit è una truffa?

    Non possiamo dirlo con certezza, ma questo non sembra assolutamente un servizio chiaro e trasparente. Meglio non fidarsi quando non viene dichiarata subito una licenza su un sito di Bitcoin.

    Ci si può fidare di Bitcoin Circuit?

    Su questo sito si promettono guadagni facili e immediati che non sono possibili in nessun settore, nemmeno investendo con i Bitcoin.

    È possibile fare guadagni automatici con Bitcoin Circuit?

    Non esistono servizi di trading automatico criptovalute autorizzati se nn quelli delle piattaforme legali come eToro che è una rarità in quanto è uno dei pochi che funziona bene e che possiamo ritenere in tutto legale.

    Bitcoin Circuit ha recensioni negative?

    Si la maggior parte delle opinioni e recensioni su questo servizio sono del tutto negative, meglio ignorarlo del tutto e scegliere invece servizi di certo legali.

    Il nostro voto
    Clicca per lasciare un voto!
    [Totale: 0 Media: 0]

    Lascia un commento