Bitcoin Fork: cos’è, cosa succede, Gold, Cash, Plus, Clashic, Diamond, Silver, Platinum

Cash, Gold, Silver, Diamond, Platinum, Segwit2x? Senza dubbio tutti questi bitcoin fork non fanno nient’altro che creare molta più confusione nel già complicato mondo delle criptovalute.

Tuttavia, è sufficiente avere le giuste conoscenze in modo da non doversi assolutamente preoccupare. È già successo in precedenza e succederà nuovamente di sicuro. L’unico modo per investire negli hard fork è quello di capire come funziona la tecnologia.

Bitcoin Fork cos'è, cosa succede, Gold, Cash, Plus, Clashic, Diamond, Silver, Platinum

Bitcoin Fork cos’è, cosa succede, Gold, Cash, Plus, Clashic, Diamond, Silver, Platinum

Clicca qui per iniziare ad investire gratuitamente nei migliori HARD FORK con Plus500 >>

Se infatti si crede veramente in un futuro generalizzato, è necessario prima di tutto capire la libertà di creare il proprio Bitcoin è uno dei principi fondamentali della community.

Ecco la lista completa di tutti i fork del Bitcoin.

Bitcoin Fork Cronologia

Bitcoin Fork Cronologia

Il Blocco Genesi: la creazione del Bitcoin

Nel gennaio del 2009 inizia la storia del Bitcoin, attraverso il rilascio del primo software da parte del misterioso Satoshi Nakamoto:

Blocco Genesi Creazione Bitcoin

Blocco Genesi Creazione Bitcoin

Come puoi vedere dall’immagine, il software è alla versione 0.10. Ciò significa che sarà notevolmente migliorato e costantemente aggiornato in futuro. Quando Satoshi era l’unico “minatore” del Bitcoin con pochi altri seguaci, questo non era certamente un problema. Quando la rete cresce con un giro d’affari di qualche milione e poi miliardi di dollari, i cambiamenti diventano molto più sensibili. Inoltre, Bitcoin ha lo scopo di essere privo di autorità centralizzata in modo che non ci possa essere una persona o un gruppo che decide da solo cosa debba essere aggiornato o meno.

Caratteristiche Principali

  • Dimensione blocco: 1 MB;
  • Tipo di Algoritmo: Proof of Work (basato su SHA256);
  • Velocità del mining di un blocco: 10 minuti;
  • Aggiornamento Difficoltà: ogni 2,096 blocchi (~2 settimane);
  • Numero di transazioni per secondo: massimo 7 (4.4 in media).

Come viene aggiornato il software Bitcoin?

Per inserire un aggiornamento, tutti possono inserire un BIP. BIP è l’acronimo di Bitcoin Improvement Proposal. È una proposta piuttosto semplice. Propone di aggiornare parte del codice Bitcoin (il protocollo stesso o la sua documentazione). Bitcoin Core è il team che gestisce il client Bitcoin più popolare, e quindi rivede la proposta con la community. Se esiste un’approvazione generale, il codice può essere trasferito alla versione successiva del client Bitcoin Core. Dunque, sia i nodi che i miner possono decidere se vogliono aggiornare il loro software alla versione successiva, oppure no.

Gran parte dei cambiamenti non sono estremamente importanti e quindi non necessitano di molta attenzione, e dunque non richiedono che gli utenti aggiornino il proprio software o meno.

Tuttavia non è sempre così; alcuni cambiamenti sono così importanti e richiedono il cambio del client per consentire al sistema di lavorare correttamente. In questo caso, c’è bisogno di un fork.

Quando avviene un fork, viene creata temporaneamente oppure permanentemente, una nuova blockchain tramite la divisione di quella iniziale in due parti. Una catena con il nuovo software e un’altra con quello vecchio.

Hard Fork: cos’è e come funziona

In questo caso viene “data vita” ad un hard fork. Quello più semplice da capire è l’hard fork. Quando un hard fork viene implementato, la nuova versione del software rifiuta tutte le transazioni del software più vecchio. Un hard fork si differenzia essenzialmente dal soft fork perché non è retrocompatibile.

Hard Fork

Hard Fork

Soft Fork

L’altra tipologia di fork si chiama “Soft Fork”. Questo è invece retrocompatibile. Questo significa dunque che se si effettua una transazione con il vecchio software, il nuovo software accetterà la transazione. Tuttavia, le transazione fatte con il nuovo software non verranno interpretate con il vecchio software.

Bitcoin XT

Bitcoin XT è il primo hard fork del Bitcoin. Il primo client venne inizialmente lanciato da Mike Hearn nel dicembre del 2014, per implementare alcune nuove funzionalità tra cui alcuni dei BIP 64 (che è ancora in uso nell’attuale Bitcoin Core).

L’obiettivo principale era quello di raggiungere le 24 transazioni al secondo incrementando la dimensione dei blocchi ad 8MB.

Dopo il primo rilascio, di grande successo, c’erano all’incirca 1000 nodi che venivano eseguiti all’interno dell’implementazione nell’agosto del 2015, ma dal 2016 in poi c’è stato un forte declino.

Il Bitcoin XT aveva circa 1000 nodi durante la sua creazione. All’inizio del 2016, il progetto era pressoché abbandonato, e Gavin ritirò il BIP quando realizzarono che non potevano ottenere il 75% di tasso di accettazione che si aspettavano. Ad oggi il Bitcoin XT è ancora vivo e vegeto, ma è un progetto minore.

Funzionalità

  • Hard fork del Bitcoin core
  • Blocco da 2MB, poi in base al mercato

Bitcoin Classic

Come è nato Classic? Dopo il fallimento di XT, c’era ancora molta voglia nella community per dei blocchi più grandi, quindi alcuni sviluppatori hanno creato il Classic nel febbraio del 2016.

Gli sviluppatori avevano l’intenzione di aumentare le dimensioni del blocco a soli 2 MB. Nonostante abbia ricevuto consensi da parte di grandi aziende, non ha ottenuto la trazione necessaria per procedere con un hard fork. Circa 8 mesi dopo il lancio, hanno cambiato direzione al progetto ed hanno iniziato a promuovere una dimensione del blocco in base al mercato.

Funzionalità

  • Hard fork di Bitcoin core
  • Blocco 2MB (più tardi: impostato dagli utenti)

Bitcoin Unlimited

Bitcoin Unlimited è ancora molto apprezzato a differenza di Classic ed XT, anche se non più così tanto come quando lo era a gennaio 2016. È infatti costantemente in agguato al Bitcoin Core (650 nodi al momento della scrittura).

Unlimited ha una strategia interessante. È stato rilasciato il codice, ma non sono state fornite istruzioni chiare sul tipo di fork da implementare. Aziende come ViaBitcoin hanno offerto soluzioni per creare una strategia per il fork. Hanno sottolineato che ci sarebbe bisogno di oltre il 75% dei miners per andare a favore di Unlimited.

Funzionalità di Bitcoin Unlimited

  • Hard Fork
  • I miner decidono la dimensione dei loro blocchi
  • I nodi ed i miner possono impostare un limite per la dimensione dei blocchi accettati. Di default, questo limite è di 16MB. Questo valore può essere customizzato.

Se si volesse adesso acquistare il Bitcoin Unlimited, è possibile anche se un realtà non esistono realmente. Bitfinex ha creato dei futures che le persone possono acquistare. È difficile prevedere quale sarà il futuro del Bitcoin Unlimited. È possibile rimanere aggiornati su GitHub oppure sul loro sito web.

Segregated Witness

Segregated Witness (Segwit) venne presentato per la prima volta da parte dello sviluppatore Peter Wuille, durante l’evento di scaling dei Bitcoin tenutosi a Hong Kong durante il dicembre del 2015. Ebbe una enorme popolarità ed è stato proposto con il BIP 141 da parte di Eric Lombrozo, Johnson Lau e Wuille alcune settimane dopo.

Che cos’è Segwit? Non esiste una risposta breve e concisa per questa domanda. È una sorta di “hack” che riduce le dimensioni di ogni transazione Bitcoin. Una transazione Bitcoin è composta da svariati elementi, tra cui anche una firma.

Per ridurre le dimensioni della transazione, SegWit rimuove quelle firme che, secondo il Dr. Peter Wuille (il creatore di Segregated Witness), rappresentano circa il 60% dell’intera blockchain Bitcoin! La firma viene invece memorizzata in un’altra struttura dati chiamata blocco esteso, ma non dobbiamo preoccuparci di ciò ora.

Ci sono anche altri vantaggi per il Segwit, tra cui una correzione alla malleabilità delle transazioni (un vecchio bug di Bitcoin). Questo è molto importante perché consente lo sviluppo di applicazioni di secondo livello come Lighting Network e Atomic Swaps.

Segwit è stato introdotto nella rete Bitcoin attraverso il BIP 9 come soft fork. Necessitava di ricevere il 95% di approvazione da parte dei miner del Bitcoin per venire poi dunque attivato. Segwit è stato poi attivato il 24 agosto 2017 ufficialmente nella “sacra” Blockchain del Bitcoin.

Funzionalità

  • Soft Fork;
  • Implementa le caratteristiche del Segregated Witness, proposto da Peter Wuille.

Bitcoin Cash

A molte persone non piaceva Segwit o Segwit2x. Quando è diventato chiaro che Segwit stava diventando realtà nella catena principale di Bitcoin, alcuni utenti hanno concluso che l’unica soluzione era un fork improvviso che avrebbe creato una delle criptovalute più amate tutt’oggi: il Bitcoin Cash.

Il fork di Bitcoin Cash non ha atteso il supporto ed ha invece fissato una data specifica in cui si sarebbe distanziato dal Bitcoin. Dopo il 1° agosto 2017, i portafogli di Bitcoin Cash hanno iniziato a rifiutare i blocchi e transazioni Bitcoin.

Questo fork ha rapidamente ottenuto un grande sostegno da parte dei principali influencer, come l’investitore Roger Ver e il mining di bitcoin ViaBTC. Quindi alcuni dei principali portafogli e scambi, come Kraken, hanno deciso che avrebbero fornito Bitcoin Cash ai loro possessori di BTC. È possibile conoscere tutti i partner direttamente sul loro sito web. È interessante notare che è supportato da Bitcoin XT, Unlimited e Classic.

La cosa interessante di Bitcoin Cash è che i minatori possono facilmente passare dal fare mining di Bitcoin verso Bitcoin Cash. C’è un fenomeno interessante che possiamo chiamare “mining opportunistico”. Quando Bitcoin Cash diventa più redditizio, molti minatori trasferiranno i propri dispositivi su Bitcoin Cash dalla catena principale dei Bitcoin e viceversa.

Mentre il numero dei nodi è rimasto alquanto stabile, non possiamo dire la stessa cosa del prezzo.

Bitcoin Cash Prezzo Quotazione Capitalizzazione Andamento

Bitcoin Cash Prezzo Quotazione Capitalizzazione Andamento

Dopo aver passato un mese di settembre-ottobre relativamente stabile intorno al livello di 500 dollari, novembre 2017 ha visto un rinnovato interesse nei confronti del Bitcoin Caos, che è riuscito a superare quota 1000 dollari per token.

Funzionalità

  • Blocchi da 8MB
  • Nessuna Segwit
  • Emergency Difficulty Adjustment Mechanism

Approfondisci su Bitcoin Cash >>

Bitcoin Gold

Bitcoin Gold è un’implementazione di Bitcoin il cui fork si basa essenzialmente sul fork del Bitcoin Cash. Ha un blocco fisso, che ha dunque deciso di dividere dalla catena principale. Questo è il primo split il cui obiettivo principale non è la scalabilità. Invece, mira a ridurre l’importanza dei grandi miner all’interno della rete.

Una delle particolarità più interessanti del Bitcoin Gold è che non le macchine ASIC non possono minare questa criptovaluta, che mira alla decentralizzazione portando nuove opportunità per i miners “casalinghi” con GPU.

Funzionalità

  • Hard Fork;
  • Nuovo Algoritmo di Mining;
  • Difficoltà Mining Calcolata per Ogni Blocco.

Approfondisci su Bitcoin Gold >>

Segwit2x

Segwit2x è stato uno degli hard fork più controversi mai esistiti prima d’ora per il Bitcoin, che si è concluso con un nulla di fatto. L’obiettivo di Bitcoin2x era quello di trovare un compromesso tra quelli che volevano un aumento della dimensione del blocco ed i sostenitori di Segwit.

La proposta era di consentire al Segwit di attivarsi ed implementare un hard fork che avrebbe dunque incrementato la dimensione del blocco a 2MB.

Inutile dire che la comunità Bitcoin non ha gradito questa riunione tra personalità di spicco che decidono il destino del loro “parco giochi decentralizzato” all’ombra di tutto e tutti, quasi come se fosse un meeting dei membri della Bilderberg.

Il meeting si è dimostrato un vero e proprio disastro in quanto:

  • A chi voleva la Segwit ma con dei blocchi di piccole dimensioni, l’aggiornamento ha proposto un aumento del blocco.
  • A chi invece non voleva la Segwit ma l’aumento del blocco, l’aggiornamento ha proposto la Segwit e un aumento del blocco.

Quindi, invece di fare tutti felici, Segwit2x ha in realtà reso tutti scontenti.

Bitcoin2x è stata anche una delle proposte più controverse di sempre a causa della mancanza della Replay Protection ovvero la “Protezione dalla Replica”.

Gli attacchi di replica sono fondamentalmente dei duplicati di una transazione da una catena all’altra. Per fare un esempio, nel caso in cui Andrea dovesse inviare ad Kristina 1 BTC, un malintenzionato potrebbe intercettare la transazione su una catena, e trasmetterla a un nodo su un’altra catena (in questo caso SEGWIT2X). Poiché la transazione è valida su entrambe le catene (BITCOIN e SEGWIT2X), entrambi i nodi la accetterebbero. Anche se la prima intenzione era quella di spendere solo i Bitcoin (e non gli altri SEGWIT2X) i fondi potrebbero venire anche rimossi dall’altra catena.

Gli sviluppatori non avevano intenzione di implementare la Replay Protection, in quanto credevano che Segwit2x sarebbe diventata la blockchain principale. Credevano che il client Bitcoin Core avesse dovuto implementarlo. Questo è estremamente rischioso perché avrebbe potuto causare la duplicazione di una transazione da una catena all’altra. È stato giudicato anche come un comportamento piuttosto arrogante, che ha causato molte lamentele contro Segwit2x.

Funzionalità

  • Hard Fork
  • Implementazione della Segregated Witnexx
  • Aumento del Blocco a 2MB
  • Nessuna Replay Protection

Approfondisci su Segwit2x >>

Bitcoin Plus

BitcoinPlus non è un fork, ma una criptovaluta alternativa (come il Litecoin, ad esempio) quindi non dovrebbe essere presente in questo articolo, ma abbiamo voluto comunque includerlo proprio per confermare che non si tratta di un hard fork. Noto anche con il suo ticker – XBC, è una criptovaluta alternativa con un portafoglio moderno ed efficiente. XBC ha un basso consumo iniziale con un totale massimo di 1 milione di monete. Le monete BitcoinPlus sono generate tramite Proof of Stake. Poco più di 100.000 monete sono attualmente in circolazione.

Funzionalità:

  • Criptovalute Alternativa (No Hard Fork, No Soft Fork);
  • 20% inflazione annuale;
  • Mining Proof of Stake;
  • Max 1 milione di token,

Bitcoin Clashic

Forse quello del Clashic è uno dei fork più inaspettati nella storia del Bitcoin. Tutto iniziò con il fallimento dell’hard fork di Segwit2x.

Tutto iniziò quando Bitcoin Cash, che come abbiamo detto poc’anzi è un fork della blockchain originale di Bitcoin, ha avuto un fork programmato che ha implementato alcuni aggiornamenti nel codice. Quando si verifica un hard fork, viene creata una nuova blockchain con nuove regole e ci si aspetta che tutti nella comunità passino alla nuova catena, lasciando che la “catena legacy” rimanga “abbandonata” al suo destino. Questo è quello che realtà accadde, e tutti erano abbastanza convinti che il fork avesse funzionato.

Jihan Wu, il fondatore di Bitmain, un colosso del mining Bitcoin, annunciò su twitter che un nuovo blocco di dati era comparso nella vecchia blockchain del Bitcoin Cash.

Qualcuno, apparentemente, stava fornendo hashing alla vecchia catena, per qualche strana ragione. Molti inizialmente pensarono che il problema era dovuto al fatto che il software su alcuni computer non era ancora stato aggiornato, ma nei giorni successivi nuovi blocchi della catena continuarono ad essere confermati.

Ad oggi, il Bitcoin Clashic è ancora vivo e vegeto. Potrebbe essere paragonato all’Ethereum Classic.

Funzionalità

  • Hard Fork “malevolo” del Bitcoin Cash;
  • Blocco da 8MB;
  • ‘Emergency difficulty adjustment’ (EDA).

Bitcoin Diamond

Bitcoin Diamond è un hard fork nato al blocco 495.866. Sviluppato con la privacy in prima linea, consente di crittografare gli importi delle transazioni e i saldi di tutti gli utenti del BCD (su ispirazione dal Monero).

I blocchi sono da 8MB, proprio come funziona per il Bitcoin Cash, fornendo una soluzione di scalabilità a lungo termine. Non ci sono molte info sul team di sviluppo, il progetto è stato dichiarato “poco chiaro” da gran parte degli esperti del settore.

L’offerta totale è di 210 milioni di BCD, ben 10 volte più grande rispetto al Bitcoin.

Funzionalità

  • Hard Fork
  • 210 milioni di coin
  • Replay Protection

Bitcoin Silver

Bitcoin Silver implementa un nuovo algoritmo PoW, Equihash, che rende la blockchain più decentralizzata. Gli ASIC sono obsoleti con questa criptovaluta, consentendo alle GPU di minare il BTSI. Non ci sono ancora molte informazioni sul Bitcoin Silver, non è ancora stato infatti minato il primo blocco, non è presente un sito ufficiale o un white paper.

Funzionalità

  • Hard Fork
  • Replay Protection

Bitcoin Platinum

Il Bitcoin Platinum ha prticamente le stesse premesse del Silver e del Gold: rendere il Bitcoin nuovamente decentralizzato. La tecnologia si basa sul Bitcoin, ma con un tempo di creazione dei blocchi di 2.5M, Segwit2x(8MB), equihash e replay protection. È un’implementazione del cambiamento verso equihash e Segwit2X. L’hard fork avverrà al blocco 498533 (il 12 dicembre), non ci sarà premine.

Funzionalità

  • Hard Fork
  • Creazione blocchi in 2.5 minuti

Come investire/comprare Hard Fork

Il problema principale quando si decide di investire negli Hard Fork, è credere prima di tutto nel progetto. Spesso gli hard fork si sono verificati delle truffe e soltanto pochi continuano tutt’oggi ad essere apprezzati dalla community. Uno dei consigli principali che possiamo fornire a tutte le persone desiderose di investire all’interno del mercato delle criptovalute e degli hard fork, è quello di aprire un conto di trading online con le migliori piattaforme di trading CFD.

I CFD sono i Contratti per Differenza, e consentono di rimanere schermati dai truffatori fornendo la possibilità di investire semplicemente sul prezzo e non sull’asset reale. Questo significa che è possibile investire sul prezzo del Bitcoin e degli altri hard fork senza il pericolo di essere truffati o di vedersi sottrarre le proprie criptovalute. Queste piattaforme gestiscono il tutto nel rispetto delle normative europee CySEC.

Stiamo parlando di ottime piattaforme in termini di costi (zero commissioni), ventaglio di soluzioni (tutti con numerose criptovalute disponibili per il trading) e regolamentazione europea (tutti regolati CySEC e quindi sicuri e con fondo di compensazione come da normativa europea). Il migliore è Plus500apri un conto con Plus500 per comprare/vendere hard fork >>

Clicca qui per iniziare ad investire gratuitamente negli HARD FORK con Plus500 >>
Piattaforma💻Vantaggi 💎Dep. min. 💶Inizia👍
Fino a X5 leva criptovalute100 €Apri conto
Grande assortimento di Hard Fork100 €Apri conto
Fondi di investimento criptovalute200 €Apri conto

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *