Bitcoin supera $2900 e attacca i 3000!

Secondo il Bitcoin Price Index, il prezzo del bitcoin ha toccato un nuovo massimo storico.

La media del mercato è salita ad un massimo di 2.967.48 $ proprio in questo momento, superando il precedente massimo storico di $ 2.791.69 del mese di maggio scorso.

Secondo il Bitcoin Price Index, i prezzi del Bitcoin hanno iniziato il mese sotto al livello di $ 2.500, toccando il minimo di $ 2,330.23 il 1 ° giugno. I mercati sono poi saliti sopra la resistenza psicologica di $ 2.700 per la prima volta questo mese, e la settimana sembra vedere un costante aumento di prezzo.

Bitcoin supera 2900 dollari e attacca i 3000!

Bitcoin supera 2900 dollari e attacca i 3000!

Al momento della scrittura dell’articolo, il prezzo medio di bitcoin secondo i dati BPI è di $ 2.948, ma i prezzi potrebbero salire o scendere repentinamente.

Conviene investire adesso? Oppure siamo nel bel mezzo di una bolla speculativa?

Nelle ultime settimane sono stati molti gli analisti che si sono scomodati per dire la loro sulla possibile “bolla delle criptovalute”. Abbiamo notato la stragrande maggioranza di opinioni alquanto “semplicistiche” da parte di queste persone, che solamente si fermano al mero valore in termini di prezzo di queste criptovalute, che è in costante aumento e che quindi “dovrà prima o poi scendere”.

Del resto “quello che sale prima o poi deve anche scendere” no?

Molti altri investitori hanno dato eco a queste affermazioni, analizzando in maniera leggermente più approfondita la questione: il potenziale a lungo termine è senza dubbio enorme, ma la price action a breve termine sembra sempre una incognita, quindi il consiglio è quello di non aumentare ciecamente la propria esposizione, in quanto un contro-trend potrebbe mettere a serio rischio e pericolo il proprio patrimonio. Questo è certamente un ottimo consiglio e crediamo anche noi sia giusto cercare di limitare la propria esposizione.

investire in bitcoin

La piattaforma di trading online Markets.com, ad esempio, consente di investire in moltissime criptovalute (tra cui anche il Bitcoin) con il massimo della sicurezza grazie alla protezione avanzata delle perdite “Stop Loss” e allo strumento per incassare i profitti fatti automaticamente ad un prezzo prestabilito “Take Profit”. In questo modo è possibile impostare e fare trading sempre con un rapporto di rischio/rendimento fisso, ottimizzando quindi i profitti e minimizzando le perdite.

Clicca qui per aprire un conto di trading demo o reale gratuito con Markets.com >>

Per iniziare ad investire nel Bitcoin il miglior modo è Markets.com, che consente di acquistare e vendere allo scoperto i CFD del Bitcoin. Clicca qua per fare trading oggi con Markets.com.

Anche la piattaforma di investimenti regolamentata CySEC Plus500, permette di investire in Bitcoin. Si tratta di una soluzione estremamente valida per iniziare, molto semplice. Clicca qua per aprire GRATIS un conto demo con Plus500.

Clicca qui o sulla foto qua sopra per registrarti a Plus500 ed iniziare ad investire in Bitcoin >>

Le ICO sono il problema?

Se per il mercato delle azioni, quest’ultime vedono la luce in Borsa attraverso l’Offerta Pubblica Iniziale (IPO), le Criptovalute vengono ultimamente emesse attraverso le ICO.

Attraverso un’ICO, una criptovaluta viene “prezzata” e messa nel mercato primario e poi secondario. Se per le azioni (con le IPO) il prezzo viene stabilito grazie a calcoli e valutazioni da Banche d’Investimento e analisti, con le criptovalute il “rischio/rendimento” sembra essere sfalsato secondo gli investitori più esperti. A meno che non si è in grado di comprendere in maniera approfondita i dettagli delle nuove criptovalute offerte e si ha già una propria idea sul suo valore, queste ICO sembrerebbero essere più un gioco d’azzardo che un investimento vero e proprio.

Bitcoin è la miglior criptovaluta?

Lasciando perdere per un attimo il prezzo, che è innegabilmente in fase rialzista (chi può dire il contrario?) il Bitcoin rimane ancora oggi, nel 2017, un mercato sicuro, decentralizzato e con un “libro mastro” (il registro di tutte le transazioni) per i BITCOIN autosufficiente e completamente funzionante. Le monete del Bitcoin sono unità ben definite, che sono quindi presenti in scarsità nel “mondo”. Non c’è quindi possibilità alcuna di inflazione di queste valute e quindi di un crollo repentino del prezzo dovuto a ciò.

Man mano che la popolarità del Bitcoin continuerà ad aumentare, le probabilità che il prezzo possa continuare a muoversi verso l’alto sono altissime.

Facciamo un esempio: le azioni di Berkshire Hathaway, la famosa società di Warren Buffet, vengono attualmente vendute per oltre 250 mila dollari per azione. Questo spiega quanta potenzialità possono avere i mercati finanziari.

Il prezzo del Bitcoin sta continuando a salire perché tante nuove persone stanno conoscendo questo mercato e stanno quindi anche comprando delle piccole porzioni di Bitcoin.

È possibile dire che oggi possiamo considerarci fortunati a poter dire di “acquistare un Bitcoin”; ma se il prezzo dovesse continuare a salire così tanto, soltanto i più ricchi riusciranno a detenere anche un solo Bitcoin, mentre il resto dovrà accontentarsi dei Satoshi (100 mila Satoshi = 1 Bitcoin) che non sono altro che porzioni di Bitcoin (proprio come 50 cents sono la metà di un euro).

Le criptovalute “alternative” come Ethereum, Ripple etc, pur avendo avuto una grandissima crescita, sono comunque poco conosciute e vengono possedute per la maggior parte dagli stessi inventori o comunque da grandi investitori. Le Alt-Coins potrebbero quindi avere un crollo improvviso nel caso in cui questi grossi player dovessero decidere di uscire dal proprio investimento.

In ipotetici casi come questo, Bitcoin potrebbe vedere accrescere il suo valore, in quanto i possessori dei Bitcoin sono sicuramente più eterogenei e ben distribuiti.

Crediamo tuttavia che uno dei pochi svantaggi del Bitcoin sia la sua tecnologia: ad oggi sono state inventate tante Alt-Coins che sono più veloci e leggere del Bitcoin, che rimane una delle prime (e quindi una delle più vecchie).

Già adesso, le transazioni nella rete Bitcoin sembrano essere molto più lente nella rete: se prima ci volevano pochi minuti per muovere Bitcoin dal portafoglio di X verso quello di Y, adesso possono volerci svariate ore, se non giorni.

Bitcoin è quindi l’investimento perfetto per chi vuole far crescere investendo in una criptovaluta affidabile, ma questo sistema inizia a mostrare i primi “segni del tempo”. È quindi necessario porre la massima attenzione a questo fattore, considerando anche che un aumento così vertiginoso, è molto tipico delle bolle speculative (l’ultima di queste è stata la .COM).

→ Comprare e vendere BITCOIN è semplice con Markets! Clicca qua per farlo oggi!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *