Criptovalute

Bitfinex Opinioni e Recensioni Italia Come Funziona Euro IOTA

Bitfinex è uno degli exchange per il Bitcoin e le criptovalute (anche meno conosciute) più utilizzato da diversi anni. Attualmente può contare circa il 10% del trading globale in tutto il mondo. Azienda caratterizzata da luci e ombre, che comunque non può passare inosservata dall’occhio critico di Mercati24.

I primi problemi per questa piattaforma arrivano già nel 2016, quando 72 milioni di dollari sparirono dai conti dei clienti della piattaforma.

Secondo gli esperti, uno dei problemi e interrogativi principali di Bitfinex è la criptovaluta interna alla piattaforma, denominata “Tether“. Ma andiamo con ordine, e vediamo cos’è e come funziona Bitfinex, partendo dalla sua storia.

Storia di Bitfinex

NB: Per evitare di farti perdere del tempo per leggere le oltre 2000 parole di questa guida, possiamo confermare in esclusiva che la piattaforma di Bitfinex è: 1. stata ed è al centro di alcuni scandali, 2. non è regolamentata CySEC e 3. c’è il rischio che il suo token Tether non sia garantito da dei capitali. Le migliori piattaforme per comprare/vendere le criptovalute sono quelle totalmente regolamentate in Europa, come 24Option. Apri conto con 24option per comprare/vendere criptovalute oppure clicca qua per leggere la nostra recensione su 24Option.

La storia di BitFinex inizia nel peggiore dei modi, quando nel 2015, ben 1500 Bitcoin scompaiono durante un hacking della piattaforma.

Nel 2016 poi, Bitcoin venne coinvolto in un’altro attacco hacker che portò dunque alla sparizione di Bitcoin per un valore pari a 72 milioni di dollari. Subito dopo il tentativo di hacking, il prezzo del Bitcoin crollò di circa il 20%. Dopo l’attacco, il team di Bitfinex bloccò tutti i prelievi ed il trading all’interno della piattaforma.

Quell’attacco divenne un primato: la più grande violazione di una piattaforma di scambio del Bitcoin e delle criptovalute. Si parla di addirittura circa 120 mila unità di bitcoin, che al momento avevano un valore di circa 72 milioni di dollari, vennero rubati. Bitfinex annunciò l’hacking per la prima volta il 2 agosto 2016.

Il Bitcoin venne successivamente poi prelevato dai portafogli separati degli utenti. Successivamente la piattaforma Bitfinex creò il token BFX, per rappresentare il quantitativo di denaro rubato ai clienti.

I token BFX hanno un valore di $ 1 e sono stati emessi per tenere conto del valore delle criptovalute dei clienti durante l’hack. Ad aprile del 2017, Bitfinex ha poi annunciato di aver riacquistato i token BFX, rimborsando sostanzialmente tutti i fondi che sono stati persi da parte dei clienti.

Arthur Hayes, il fondatore di Bitmex e molte altre persone, si sono lamentate della mancanza dei dettagli che la piattaforma di Bitfinex decise di rivelare circa l’attacco alla piattaforma.

Hayes, successivamente affermò: “Ci sono molti interrogativi su Bitfinex… Ma ciò potrebbe venire risolto da parte dell’azienda mostrando tutti i dati della piattaforma.”

Bitfinex affermò successivamente di non consentire più la possibilità di ritirare i propri fondi in dollari, dopo che Wells Fargo aveva interrotto i bonifici bancari. Successivamente, Bitfinex e Tether decisero di fare causa a Wells Fargo, archiviando però il caso successivamente giorni dopo. Successivamente, i Bitcoin vennero scambiati giorni dopo ad un prezzo superiore di 100 USD rispetto ad altri mercati finanziari. Tuttavia successivamente altri utenti decisero di comprare Bitcoin per poi trasferirli presso altri account, aggirando quindi il blocco.

Successivamente al blocco da parte di Wells Fargo, Bitfinex affermò che tutti i bonifici internazionali erano stati tagliati fuori dalla banca in Taiwan. Successivamente poi, Bitfinex decise di spostare tutti i bonifici presso banche in altri paesi, senza rivelare dunque dove viene depositato realmente il denaro.

Tether: cos’è e come funziona

Tether è la criptovaluta ufficiale di Bitfinex, il cui valore è basato sul dollaro USA. Secondo Paradise Papers, nel 2014 uno studio legale offshore aiutò Bitfinex a registrare il Tether nelle isole vergini britanniche.

Un Tether ha un valore di “1 dollaro” ma per alcuni analisti sembrano venire creati “dal nulla” e non finanziati veramente dall’azienda.

Nel novembre del 2017 vennero rubati altri 31 milioni di dollari in criptovalute.

Bitfinex truffa o funziona?

Bitfinex ha subito moltissimi truffi e la criptovaluta del Tether è una delle più controverse sul mercato.

Il Tether viene infatti deciso centralmente ed ha come collaterale il Dollaro, anche se secondo alcuni report la criptovaluta potrebbe venire emessa “dal nulla“.

Non possiamo tuttavia sapere veramente se Bitfinex truffa veramente o meno (ci penserà la Magistratura ad emettere la sentenza). La realtà di come stanno le cose è che Bitfinex non ha per adesso mai fornito alcun tipo di prova per dimostrare se i Tether sono garantiti veramente da un capitale reale.

Sono molte le indiscrezioni che affermerebbero che Bitfinex utilizzi Tether per “gonfiare” il prezzo del Bitcoin. Le autorità americane avrebbe infatti citato gli amministratori di Bitfinex e Tether per fornire delle prove documentali nell’ambito di una inchiesta finalizzata proprio per verificare se ci siano state o meno delle manipolazioni dei prezzi di questo che è il più grande sito internet di scambio e monete virtuali.

Bitfinex Prelevare e Depositare

Su Bitfinex è possibile prelevare e depositare fondi attraverso una serie di modalità.

  • Euro (Bonifico Bancario, con verifica del conto)
  • Dollari USA (Bonifico Bancario, con verifica del conto)
  • Tether (Bonifico Bancario, con verifica del conto)
  • Bitcoin
  • Litecoin
  • Ethereum
  • Ethereum Classic
  • Zcash
  • Monero
  • Dash
  • Ripple
  • Iota
  • EOS
  • Santiment
  • OmiseGO
  • Bcash
  • NEO
  • ETP
  • Qtum
  • Aventus
  • Eidoo
  • BTG
  • Streamr

Alternative a Bitfinex

Adesso che abbiamo visto che la piattaforma di Bitfinex risulta non essere affidabile, è arrivato il momento di cercare subito le alternative per acquistare e vendere criptovalute.

Bitfinex è attualmente tra i più grandi exchange presenti al mondo, ma oltre ad essere estremamente difficile da utilizzare, come avete avuto modo di capure si tratta di una società che ha tantissime zone d’ombra, non regolamentata e con un token (Tether) che non è assolutamente regolamentato. Utilizzare dunque delle soluzioni non regolamentate ha un altissimo livello di rischio per gli investitori che desiderano investire i propri fondi con il massimo della sicurezza. Esistono tuttavia svariate soluzioni per investire in modalità sicura, senza rischio di frode.

I migliori broker per sfruttare i movimenti delle criptovalute sono quelli presenti all’interno della tabella che è possibile trovare qui sotto. Stiamo parlando di piattaforme ottime in termini di costi (zero commissioni), ventaglio di soluzioni (tutti con numerose criptovalute disponibili per il trading), facilità d’uso e regolamentazione europea (tutti regolati CySEC e quindi sicuri e con fondo di compensazione come da normativa europea). Il migliore è 24Option, apri conto con 24Option per comprare/vendere criptovalute >>

Piattaforma Vantaggi Dep. min. Inizia
Fino a X5 leva criptovalute 100 € Apri conto
Grande assortimento di Altcoin 100 € Apri conto
Fondi di investimento criptovalute 200 € Apri conto
Bitfinex
  • Affidabilità
  • Regolamentazione
  • Facilità d'uso
  • Sicurezza
1

Lascia un commento