Criptovalute

Bitstamp: che cos’è e come funziona. Conviene o no?

Questo articolo è dedicato all’exchange di criptovalute Bitstamp. Ogni giorno migliaia di investitori sono alla ricerca di un exchange di criptovalute che sia in grado di consentire l’investimento (acquisto e vendita) in Bitcoin e in molte altre criptovalute. Bitstamp è proprio uno di questi exchange.

In questo articolo presenteremo anche alcuni strumenti alternativi (meno costosi e più efficienti) per investire in criptovalute come la piattaforma eToro.

Scegliamo di fare subito l’esempio della piattaforma eToro perché è la più semplice da utilizzare, completamente gratuita e soprattutto consente di copiare automaticamente quello che fanno i migliori investitori. Puoi cliccare qui per iscriverti gratis su eToro.

Struttura di Bitstamp

Partiamo subito dicendo che l’interfaccia della home page ricorda moltissimo quella di Bitpanda.

Notiamo subito che l’home page è di tipo classico:

  • In alto a sinistra troviamo il logo dell’exchange, insieme alla quotazione in tempo reale della coppia di trading principale BTC/USD;
  • Sulla destra troviamo invece un menù con i seguenti valori: Home, Account, Buy / Sell, Deposit, Withdrawal, Tradeview.
  • In basso notiamo inoltre le funzionalità base di Bitstamp, come Setting Standards, No Hidden Fees, Instant Trading, Secure and Trasparent.
  • A piè di pagina possiamo trovare invece una serie di informazioni importantissime come le trade in tempo reale della piattaforma, un order book in tempo reale dell’offerta e della domanda.
  • Successivamente, in fondo alla pagina troviamo alcune informazioni base, come: Swissquote , Caceis , Ripple e molte altre ancora.

A cosa serve Bitstamp

La piattaforma serve per fare trading con Bitcoin, Ripple, Litecoin, Ethereum ed il Bitcoin Cash. Stiamo quindi parlando delle cinque criptovalute più importanti al mondo in assoluto.

Bitstamp è quindi un exchange di criptovalute ufficiale per il Bitcoin e ha sede in Lussemburgo.

L’exchange consente dunque di fare trading online tramite la valuta del Dollaro USA e la criptovaluta del Bitcoin.

L’azienda è stata costituita a suo tempo come una versione focalizzata sul mercato europeo per contrastare l’egemonia dell’ormai defunto Mt. Gox e di Coinbase

Problemi Bitstamp

Bitstamp è stato protagonista inoltre di moltissimi incidenti e problemi di vario tipo. Uno dei più evidenti sono i numerosi attacchi DDoS che hanno messo in ginocchio la sicurezza della piattaforma, rendendola offline per svariato tempo. Inoltre, Bitstamp ha poi sospeso qualsiasi prelievo all’interno della piattaforma di trading online come misura di sicurezza precautelare a causa dell’incremento dei tentativi di phishing.

Successivamente, nel Gennaio del 2015, Bitstamp ha sospeso il suo servizio dopo un hacking, dove vennero rubati ben 19 mila Bitcoin.

Bitstamp: ne vale la pena?

Sono in moltissime le persone che continuano a chiederci se vale la pena o meno di aprire un conto di trading online all’interno della piattaforma di trading online di Bitstamp.

Quello che possiamo dire è che Bitstamp è una piattaforma di trading online assolutamente rispettabile (proprio come funziona per le altre piattaforme come Coinbase e molte altre ancora) ma ha alcuni punti oscuri, come la regolamentazione e i costi troppi alti delle commissioni:

Tuttavia è importante inoltre specificare che con Bitstamp e Coinbase non è attualmente possibile fare trading in sicurezza per il semplice motivo che queste piattaforme di trading online non risultano essere regolamentate dagli enti di controllo europei.

Inoltre, c’è da considerare che le transazioni fatte con Bitstamp sono anche abbastanza costose a livello di commissioni. 

Infine, un problema ancora più grave è rappresentato dal fatto che operando con Bitstamp è possibile ottenere un profitto solo quando il prezzo del Bitcoin e delle altre criptovalute sale, mentre si perde quando il prezzo scende.

Per questo motivo, gli investitori in criptovalute più furbi preferiscono operare con le piattaforme CFD. Queste piattaforme sono autorizzate e regolamentate (quindi sicure al 100%), non applicano commissioni e soprattutto consentono di comprare criptovalute (per guadagnare al rialzo) oppure vendere allo scoperto criptovalute (per guadagnare quando i mercati sono al ribasso).

Qui sotto, l’elenco delle migliori piattaforme per criptovalute. Abbiamo selezionato esclusivamente piattaforme veramente sicure e affidabili (tutte autorizzate), senza commissioni e facili da utilizzare, anche per un vero principiante.

Piattaforma: etoro
Deposito Minimo: 200 €
Licenza: Cysec
  • Social Trading (Copia i migliori)
  • Semplice ed intuitivo
  • ➥ Inizia
    1star 1star 1star 1star 1star
    *Terms and conditions apply
    Piattaforma: 24option
    Deposito Minimo: 250 €
    Licenza: Cysec
  • Corso trading gratis
  • Segnali di trading gratis
  • ➥ Inizia
    1star 1star 1star 1star 1star
    *Terms and conditions apply
    Piattaforma: iqoption
    Deposito Minimo: 10 €
    Licenza: Cysec
  • Demo Gratuita Illimitata
  • Deposito minimo basso
  • ➥ Inizia
    1star 1star 1star 1star 1star
    *Terms and conditions apply
    Piattaforma: trade
    Deposito Minimo: 100 €
    Licenza: Cysec
  • Demo gratis
  • Corso trading gratis
  • ➥ Inizia
    1star 1star 1star 1star 1star
    *Terms and conditions apply
    Piattaforma: plus500
    Deposito Minimo: 100 €
    Licenza: Cysec
  • Piattaforma professionale
  • Sicura e affidabile
  • ➥ Inizia
    1star 1star 1star 1star 1star
    *Terms and conditions apply

    eToro

    eToro è davvero una delle soluzioni più semplici, sicure ed affidabili per chi vuole investire in criptovalute senza errori. Non solo mette a disposizione la piattaforma più semplice ma offre addirittura la possibilità di copiare, in modo completamente automatico, quello che fanno i migliori investitori.

    Come? Grazie ad un software brevettato è possibile individuare gli investitori che hanno ottenuto i profitti più elevati nel passato con il minimo rischio. Questi esperti possono essere selezionati per la copia: il software si occuperà di replicare in tempo reale tutte le loro operazioni.

    Utilizzando questo software innovativo si ottiene un duplice vantaggio: si ottengono gli stessi risultati dei migliori esperti di criptovalute al mondo e si impara a investire al meglio proprio osservando in diretta quello che fanno questi esperti.

    Puoi iscriverti gratis su eToro cliccando qui.

    24option

    24option è l’altra grande opzione per chi vuole investire in criptovalute in modo semplice, sicuro e senza errori. L’interfaccia di 24option è veramente semplice da capire e da utilizzare. Inoltre, tutti gli iscritti ricevono l’assistenza telefonica gratuita di un vero esperto di criptovalute che fornisce indicazioni precise. Grazie ai consigli di questo esperto sbagliare è impossibile.

    Chi vuole imparare a investire sui mercati finanziari (criptovalute e molto altro) può scaricare gratuitamente un ottimo ebook, veramente prezioso. Questo ebook spiega in modo chiaro (comprensibile a tutti) come si fa a investire per ottenere sempre il massimo profitto con il minimo rischio. Puoi scaricare gratuitamente l'ebook di 24option cliccando qui.

    I vantaggi di 24option non finiscono qui. Ad esempio, è possibile utilizzare un ottimo conto demo, illimitato e senza vincoli, per investire in modo simulato. Grazie a questa simulazione è possibile acquisire velocemente esperienza preziosa senza correre rischi. 24option è partner ufficiale della Juventus.

    Puoi iscriverti gratis su 24option cliccando qui.

    Iq Option

    Iq Option è una piattaforma per investire sulle criptovalute in modo semplice e sicuro. Molti principianti la apprezzano particolarmente perché l’investimento minimo richiesto è di appena 10 euro (le altre principali piattaforme richiedono tra i 100 e i 250 euro).

    Iq Option è particolarmente apprezzata da coloro che vogliono imparare le criptovalute visto che offre gratuitamente centinaia di video didattici, fatti veramente bene, che spiegano nel dettaglio le migliori strategie per guadagnare con l’investimento in criptovalute.

    Anche Iq Option mette a disposizione un eccezionale conto demo, illimitato, gratuito e senza vincoli.

    Puoi iscriverti gratis su Iq Option cliccando qui.

    Storia di Bitstamp

    Qual’è quindi la storia dell’exchange Bitstamp? L’azienda è estremamente conosciuta per essere guidata dal CEO Nejc Kodric, un membro della community del Bitcoin che fondò l’azienda nell’agosto del 2011 con un suo amico in Slovenia. Tuttavia poi l’azienda si sposto nel Regno Unito nell’aprile del 2013 e successivamente in Lussemburgo nel 2016. Bitstamp, in seguito decise di spostare alcune delle sue operazioni in UK a causa della mancanza di adeguati servizi finanziari e legali in Slovenia.

    Quando l’azienda venne poi incorporata nel Regno Unito, chiese aiuto presso la Financial Conduct Autority (l’ente di regolamentazione UK) ma la FCA rispose che il Bitcoin non poteva essere definito come una valuta, quindi lo scambio non era soggetto a regolamentazione.

    Bitstamp afferma inoltre che invece di regolamentarsi segue una serie di best practice per autenticare i clienti ed a evitare il riciclaggio di denaro. Nel settembre del 2013, l’azienda iniziò a verificare l’identità degli utenti con le copie dei loro passaporti registrando inoltre gli indirizzi di casa.

    Successivamente nell’aprile del 2016, il governo del Lussemburgo ha autorizzato Bitstamp come azienda che si occupa di pagamenti online, consentendogli quindi di fare business in tutti i 28 stati membri dell’EU.

    Nel Dicembre del 2016, il Bitstamp ha iniziato una campagna di finanziamento pubblica tramite il sito web di investimenti BankToTheFuture. Nel Luglio del 2017 inoltre, la piattaforma di trading Swissquote strinse una partnership con Bitstamp per lanciare il trading con i Bitcoin.

    Nel 2017, il Chicago Mercantile Exchange creò il CME CF Bitcoin Reference Rate (BRR) che attualmente serve come tasso di riferimento per il prezzo del Dollaro USA del Bitcoin. Questo prezzo è stato impostato tramite Bitstamp, GDAX, itBit e Kraken.

    Bitstamp commissioni

    Abbiamo già accennato al fatto che uno dei difetti di Bitstamp sono le commissioni. In pratica, per ogni transazione fatta sull’exchange bisogna pagare una fee. A quanto ammontano le commissioni di Bitstamp?

    Non c’è un valore fisso ma dipendono dal volume scambiato, secondo il principio che più si opera e meno si paga.

    Il livello di commissione base si applica a coloro che fanno meno di 10.000 $ di scambi in un mese ed è pari allo 0.5% del valore di ogni operazione.

    Purtroppo questa fee rende assolutamente poco conveniente Bitstamp per coloro che vogliono fare trading, cioè che vogliono approfittare di ogni operazione di mercato per ottenere il massimo profitto possibile.

    C’è da dire che le commissioni di Bitstamp si azzerano, almeno in teoria, per chi fa scambi di parecchi milioni di dollari al mese.

    Come funziona Bitstamp

    Il funzionamento di Bistamp si basa sul fatto che l’utente deve condividere con l’Exchange le chiavi di accesso del suo wallet. In pratica, chi usa Bitstamp deve fidarsi ciecamente della loro onestà.

    Bitstamp è una truffa?

    No, malgrado nel passato si siano verificati pesantissimi furti ai danni degli utenti possiamo affermare con sicurezza che Bitstamp non è una truffa. I furti sono stati perpetrati da hacker esterni; ovviamente se i meccanismi di sicurezza fossero stati più robusti, non ci sarebbero stati furti (ed è questo il motivo per cui gli utenti più smaliziati preferiscono sempre utilizzare una piattaforma veramente sicura come eToro).

    Conclusioni

    In questo articolo abbiamo esaminato nel dettaglio come funziona Bistamp, quali sono le commissioni da pagare e i principali punti di debolezza di questo exchange.

    Altri Exchange Simili che abbiamo recensito:

    Il nostro voto
    Clicca per lasciare un voto!
    [Totale: 1 Media: 1]
    1 Commento
    • Ma esiste ancora un menteccatto che nel 2019 si fa fottere da Bitstamp? Io spero di no, ho perso un bel po’ di soldini nel passato e non mi faccio fregare più. Sono 2 anni che opero con iq option e va tutto come l’olio. So anche di amici che operano con etoro e sono felici perché copiano e guadagnano ma io preferisco operare in proprio più che altro per soddisfazione personale.

    Lascia un commento