Investimenti

BlackRock: conviene per investire? Info e alternative

Con la guida di oggi tratteremo del più grande fondo di investimento al mondo, il quale può contare ben un patrimonio gestito di ben 6.000 miliardi di dollari, di cui un terzo proveniente dall’Europa. Vedremo, tuttavia, se investire con BlackRock conviene o meno.

Stiamo parlando ovviamente parlando di BlackRock, società di investimento fondata nel 1988 da Laurence Douglas “Larry” Fink, poi divenuta, nel giro di pochi anni, un punto di riferimento per moltissimi investitori.

Cercheremo di capire tutte le implicazioni che comporterebbe investire in BlackRock, come i costi, la libertà d’azione e il potere decisionale per il singolo investitore. Ovviamente non mancheranno alcune alternative a questo metodo d’investimento, come, ad esempio, il Copy Trading di eToro (da scoprire qui).

Prima di tutto si dovrà analizzare qualche dato biografico della società: la storia di un’azienda rappresenta un punto di osservazione privilegiato sulla sua struttura intima e sulle caratteristiche principali.

Ecco tabella con i migliori broker per fare investimenti finanziari online

Piattaforma: etoro
Deposito Minimo: 200€
Licenza: Cysec
  • Copy Trading
  • Adatto per principianti
  • ➥ Inizia
    1star 1star 1star 1star 1star
    Piattaforma: forextb
    Deposito Minimo: 250€
    Licenza: Cysec
  • Ebook gratuito
  • Segnali di Trading
  • ➥ Inizia
    1star 1star 1star 1star 1star
    Piattaforma: trade
    Deposito Minimo: 100€
    Licenza: Cysec
  • Specialista a disposizione
  • Metatrader 4
  • ➥ Inizia
    1star 1star 1star 1star 1star
    79.20 % dei conti al dettaglio di CFD perdono denaro
    Piattaforma: plus500
    Deposito Minimo: 100€
    Licenza: Cysec
  • Piattaforma professionale
  • Demo gratis
  • ➥ Inizia
    1star 1star 1star 1star 1star
    Piattaforma: iqoption
    Deposito Minimo: 10€
    Licenza: Cysec
  • Deposito min: 10eur
  • Conto Demo gratuito
  • ➥ Inizia
    1star 1star 1star 1star 1star
    Piattaforma: avatrade
    Deposito Minimo: 250€
    Licenza: Cysec
  • Copy trading
  • Attivo dal 2006
  • ➥ Inizia
    1star 1star 1star 1star 1star
    Piattaforma: ubrokers
    Deposito Minimo: 250€
    Licenza: Cysec
  • Formazione Gratuita
  • Zero Commissioni
  • ➥ Inizia
    1star 1star 1star 1star 1star

    Investire con BlackRock: una storia di successo

    La fondazione di BlackRock si deve a tale Larry Fink, il quale, contrariamente a ciò che si possa pensare, non vanta una genealogia particolarmente importante. Si può dire che i suoi natali siano anche abbastanza mediocri, con madre insegnante e padre titolare di un negozio di scarpe.

    Larry Fink avrà comunque la possibilità di frequentare la California University, grazie alla quale non faticherà a trovare lavoro presso la First Boston, istituto di credito di New York nel quale è riuscito con il tempo a farsi una discreta carriera.

    Nel 1988 lascerà la banca, a seguito di una cattiva valutazione dei tassi di interesse dell’epoca, che causò alla banca una perdita di ben 100 milioni di dollari.

    Dimessosi dall’incarico presso First Boston, Larry Fink co-fonda BlackRock, fondo che secondo Forbes è arrivato a gestire quasi 6 trilioni di dollari nel 2018.

    Snodo importante per l’azienda furono alcune importanti acquisizioni, che la proiettarono nel mercato dei “grandi”. Ricordiamo anzitutto PNC Financial Services, una holding bancaria con cui si fuse nel 1995, quando la società non era nemmeno quotata in borsa.

    Questo passo verrà compiuto nel 1999, con un ingresso non certo entusiasmante e una quotazione iniziale di 14 dollari per azione sul NYSE.

    Il passo successivo sarà la prima vera acquisizione di una certa entità: la holding di State Street Research & Management di MetLife rilevata nel 2004 per un prezzo di 375 milioni di dollari.

    Altro snodo cruciale è rappresentato dalla crisi del 2008, la quale non ebbe grossi effetti negativi sul fondo di Fink.

    Ciò fu dovuto all’azione molto tempestiva di Timothy Geithner, ai tempi capo della Federal Reserve ed in seguito ministro delle finanze del governo Obama. Geithner aiutò Fink a sbarazzarsi dei titoli spazzatura posseduti dal fondo, che in questo modo riuscì a superare indenne la grande crisi finanziaria.

    Leggi anche la guida che abbiamo dedicato a un grande concorrente di BlackRock: Vanguard.

    Investire con BlackRock: partecipate e principali investitori

    Superata a prova del fuoco, l’espansione di BlackRock procederà spedita fino ai giorni nostri, aumentano il valore a dismisura anno dopo anno.

    Attualmente il fondo di investimento detiene quote nelle principali aziende al mondo, tra cui possiamo contare Apple, Citibank, Deutsche Bank, Intesa San Paolo e Bank of America.

    La lista potrebbe essere infinita: per dare un’idea dell’importanza che il fondo ha assunto a livello globale basta pensare che la stessa BCE chiede consulenza ad analisti ed esperti di BlackRock in determinate occasioni.

    Gli interventi di BlackRock si sono consumati in Grecia, Spagna ed Irlanda, le cui analisi sono poi state consigliate ai governi stessi di questi paesi.

    Insomma, il potere di questa società è davvero enorme, ma adesso ciò che più ci interessa sapere è come investire in BlackRock e soprattutto se conviene.

    Le cose da dire sono molte, e la risposta potrebbe non essere scontata.

    Investire con BlackRock: vantaggi e svantaggi

    Investire con BlackRock attira ogni anno moltissimi investitori, ma quali sono le caratteristiche di questo fondo? Partiamo dai lati positivi.

    BlackRock può contare su un sistema di analisi dati, chiamato Aladdin, che attraverso una serie di calcoli riesce a sviluppare strategie ed analizzare un numero impressionante di azioni e altri asset.

    Per molti è proprio Aladdin alla base del successo di BlackRock, nonostante la società possa contare comunque sui migliori analisti al mondo.

    Investire con BlackRock significa affidare i soldi a chi di finanza ne capisce davvero. Inoltre il fondo contiene così tanti asset che il problema della diversificazione viene semplicemente meno.

    Quali allora i problemi? In primis, i costi. Commissioni sulle operazioni e costi di gestione del capitale sono molto alti, e non vengono presi in considerazione capitali minimi inferiori ai 2.000 euro.

    Inoltre il potere decisionale del singolo investitore è pressocché nullo, pertanto non si avrà nessun potere decisionale sul come impiegare i propri soldi.

    Investire con BlackRock è una buna idea per un grande risparmiatore, magari già ricco che cerca un modo per incrementare le proprie ricchezze. Per coloro che non possono impiegare decine di migliaia di euro l’anno, esistono alternative sicuramente più adatte e decisamente meno costose.

    Parliamo del trading online, settore non a caso in espansione, che a permesso di avvicinare moltissime persone al mondo degli investimenti, proprio in virtù dei costi ridotti e della facilità d’accesso.

    Facilità d’accesso che non vuol dire facilità d’esecuzione. Si tratta pur sempre di investimenti è la preparazione rimane di vitale importanza.

    Come che sia, cerchiamo di capire quali caratteristiche presenta il trading online, analizzandone pro e contro.

    Alternative a BlackRock: come investire con il trading online

    Il trading online è una forma di investimento relativamente recente, la quale tuttavia ha già accumulato milioni e milioni di investitori in tutto il mondo.

    Il successo di questa forma di investimento è spiegabile attraverso varie ragioni, sintetizzabili con un’espressione inglese molto calzante: user friedly.

    Con questa espressione ci riferiamo a due temi, assolutamente vitali per chi vuole compiere investimenti: i costi richiesti e la facilità d’accesso.

    Per fare trading online basta semplicemente iscriversi ad una delle tante piattaforme broker presenti in rete e pagarne il deposito minimo. La media del mercato è di circa 200 euro, ben 10 volte meno del minimo consentito per investire con BlackRock.

    Questi soldi sono immediatamente utilizzabili per gli investimenti, che in alcuni casi partono da un minimo di 25 euro. Insomma risulterà ben chiaro come i costi del trading online siano davvero molto bassi rispetto ad altre forme di investimento.

    Altro punto importante è la facilità d’accesso del settore. alcuni dei broker migliori del settore, come ad esempio Plus500, presentano delle piattaforme molto semplici da padroneggiare e decisamente intuitive nell’utilizzo.

    Questo non vuol dire che investire in questo settore sia semplice, anzi. Si vuol semplicemente far notare l’attenzione dei broker per quanto riguarda gli utenti meno esperti, che verranno accolti in maniera tutt’altro che traumatica.

    Anche il trading online presenta ovviamente dei contro. In primis, esistono molte truffe. Non è raro trovare in rete dei broker fraudolenti, i quali cercheranno di attirare clienti attraverso promesse di profitti sicuri e di grande entità.

    Per evitare simili situazioni basterà affidarsi all’autorità di enti di vigilanza come la CONSOB o la CySEC, che certificano i migliori broker in circolazione, come eToro, Plus500 o ForexTB, segnalandone, al contempo, quelli sospetti.

    Vediamo proprio quali caratteristiche presentano questi broker, cercando di capire il motivo del loro successo tra gli investitori.

    Alternative valide: broker eToro

    Il primo broker di cui vogliamo parlare è anche il più utilizzato, potendo contare su più di 10 milioni di utenti nel mondo (visita il sito ufficiale).

    Un successo simile è stato raggiunto soprattutto per la caratteristica Area Social del broker, che rende la piattaforma del tutto simile ad un qualsiasi social network.

    Sarà, dunque, possibile comunicare tranquillamente con altri utenti sulla piattaforma e seguire le news direttamente dai professionisti del settore.

    Questa caratteristica ha permesso lo sviluppo di uno strumento molto peculiare: il Copy Trading. Si tratta di uno strumento che permette di copiare letteralmente ogni investimento compiuto da un second trader, a quale verranno corrisposti dei premi.

    Clicca qui per iscriverti su eToro ed utilizzare subito il Copy Trading!

    Non sorprende il successo di questo strumento, poiché permette anche ad utenti meno esperti di compiere investimenti mirati senza dover compiere analisi complesse.

    Altra caratteristica importante di eToro è data dalla possibilità di utilizzare sia i CFD che acquistare asset in Real Stock. In questo modo si potrà anche accedere ai dividendi societari grazie a questa seconda opzione.

    Acquista azioni in Real Stocks con eToro e clicca qui per iscriverti subito!

    Ricordiamo infatti che con i CFD è possibile investire anche al ribasso, ma non permetteranno di accedere ai dividendi.

    I CFD sono uno strumento molto utile grazie alla loro flessibilità, tuttavia avere a disposizione anche altre opzioni è un aspetto da non sottovalutare.

    Concludiamo il discorso su questo broker parlando dei costi. Il deposito minimo è di 200 euro, perfettamente in linea con la media del mercato, e gli investimenti minimi partono da 25 euro.

    Investire con Plus500

    La politica del broker Plus500 è segue un obbiettivo su tutti: garantire un ‘esperienza intuitiva e semplice il più possibile.

    Per questo la piattaforma, sviluppata internamente, riesce a garantire un ottimo feeling già dopo pochi utilizzi. Questo non vuol dire che un utente inesperto possa diventare bravo dopo poche settimane, ma semplicemente la piattaforma risulta immediatamente chiara.

    Utilizza la piattaforma di Plus500 e clicca qui per iscriverti gratis al broker

    Molti broker, anche di buona qualità, presentano piattaforme eccessivamente ingarbugliate che potrebbero disorientare anche investitori di medio livello, cosa che con Plus500 non accade assolutamente.

    Tra gli strumenti più interessanti proposti dal broker non si possono non nominare le Opzioni MIBO. Grazie ad esse sarà possibile accedere ad eventuali dividendi, permettendo all’utente una varietà più ampia di strategie possibili.

    Iscriviti per investire su otre 2000 asset diversi con Plus500!

    Per quanto riguarda il deposito minimo, su Plus500 è di soli 100 euro, molto basso se paragonato a quello della maggior parte dei broker presenti sul mercato.

    L’offerta di ForexTB

    Ultimo broker da esaminare è ForexTB, il quale è riuscito ad accaparrarsi grosse fette di pubblico grazie al materiale formativo di primo livello messo a disposizione per gli utenti in maniera gratuita.

    Ogni settimana, infatti, vengono rilasciati gratuitamente webinar, con cui arricchire la propria consapevolezza riguardante il mondo degli investimenti.

    Sempre gratuitamente viene offerto anche un pratico e-book, con il quale conoscere le dinamiche principali del trading online.

    Clicca qui per scaricare gratuitamente l’e-book di ForexTB per conoscere tutti i segreti del trading online!

    Si tratta di materiale utilissimo ovviamente a tutti i novizi di questo settore, ma potrà servire anche a trader più esperti per rinfrescare alcune nozioni molto importanti.

    Il broker mette anche a disposizione ben due piattaforme, tra cui MetaTrader4, ad oggi la più utilizzata ed apprezzata al mondo.

    La piattaforma è completa in ogni suo aspetto, anche se richiederà un po’ di allenamento prima di essere padroneggiata al meglio.

    Usa anche tu MetaTrader4 ed apri un conto gratuito con ForexTB cliccando qui!

    Anche in questo caso concludiamo parlando del deposito minimo del broker, che anche per ForexTB si attesta sui 100 euro.

    Queste i broker che maggiormente si sono contraddistinti per qualità ed affidabilità nel corso degli anni. La scelta del broker dovrà seguire soprattutto le inclinazioni personali, pertanto è consigliato di provare preliminarmente l’account demo di ognuno per avere un vero riscontro.

    Detto ciò possiamo concludere definitivamente la nostra panoramica sul mondo del trading online, concentrandoci su un aspetto molto importante che riguarda BlackRock: la concorrenza.

    Se ti interessa BlackRock, leggi anche le nostre guide per comprare azioni BPM

    Investire con BlackRock: principali concorrenti

    Come ogni altra società al mondo, anche BlackRock ha dei concorrenti più o meno agguerriti. Le caratteristiche di ogni fondo possono variare, dunque è difficile parlare di migliore e peggiore, almeno quando il livello è così alto.

    Tuttavia possiamo preannunciare che BlackRock è il principale fondo di investimento al mondo e difficilmente i concorrenti riusciranno a strappargli questo primato.

    • Vanguard: parliamo di uno dei primi fondi di investimenti mai creati, con un giro di affari quantificato di 5 trilioni di dollari. venne fondata nel 1975 da John Bogle e fu la prima ad offrire un fondo comune indicizzato, innovazione che si rivelo pioneristica per tutto il settore.
    • Rowe Price: il fondatore omonimo è a tutti gli effetti uno dei padri fondatori per il mondo della finanza. La società vede la luce nel 1937 e da allora attira moltissimi investitori da tutto il mondo.

    La massa di denaro amministrata si aggira intorno al trilione di dollari, comunque inferiore rispetto ai concorrenti.

    • J.P. Morgan: non molti sanno che la storica banca funge anche da fondo di investimento con ottimi risultati, essendo scelta da tantissimi investitori. Tuttavia come fondo è lontana dal vantare i numeri delle concorrenti, poiché le attività principali sono legate ai servizi di credito, ma vale comunque la pena includerla nella lista.

    Questi i maggiori concorrenti di BlackRock per ciò che riguarda i fondi di investimento. Ovviamente ognuno di essi ha a disposizione diversi asset su cui investire e in genere portano avanti diverse politiche di investimento.

    Le problematiche per un piccolo investitore rimangono però e medesime segnalate per BlackRock: costi eccessivi non inferiori all’ordine delle migliaia, a cui vanno sommate altri tipi di commissioni, come prelievi e depositi o di gestione.

    Investire con BlackRock: quotazione in tempo reale

    Il grafico rappresenta la quotazione in tempo reale di BlackRock.

    Analizzare il grafico può essere molto utile, tenendo presente che i broker come Plus500 mettono a disposizione anche le azioni BlackRock, su cui è possibile investire attraverso CFD. Pertanto un grafico aggiornato può risultare fondamentale per sviluppare una buona analisi tecnica.

    Da non sottovalutare anche una buona analisi fondamentale, che tuttavia risulta molto complessa quando parliamo di fondi di investimenti, le cui quotazioni possono essere influenzate da un numero infinito di variabili.

    Come che sia, gli analisti prevedono una crescita sempre maggiore del fondo, nonostante il licenziamento del 3% del proprio personale, che in genere non è un buon segnale.

    Solo il tempo potrà chiarire come stanno davvero le cose, ma non va mai dimenticato che il mondo della finanza può essere davvero imprevedibile, per cui è buona norma non dare mai nulla per scontato.

    Anche per questa innata imprevedibilità che uno strumento come i CFD risulta maggiormente convincente, poiché permettono di investire anche al ribasso, regalando all’investitore più possibilità di approccio, anche in caso di crisi.

    Se intenti investire nel mercato azionario, leggi anche le guide per: comprare azioni Procter&Gamble, comprare azioni Huawei

    Investire con BlackRock: conclusioni generali

    Abbiamo visto tutte le implicazioni che investire attraverso il fondo BlackRock può comportare. Ne abbiamo dedotto che, per quanto si parli di un mostro sacro della finanza, rimane decisamente troppo oneroso rispetto a ciò che può offrire un settore come il trading online.

    Abbiamo visto come un broker come ForexTB possa offrire un deposito minimo di appena 100 euro, cifra di sicuro più ragionevole, soprattutto se parliamo di persone sprovviste di conoscenze finanziarie.

    Il consiglio per coloro vogliono affacciarsi al mondo degli investimenti senza avere conoscenze in merito è molto semplice: iscriversi ad un account demo.

    Si tratta di simulazioni con quotazioni in tempo reale, ma che mettono a disposizione capitali fittizi, così da permettere di fare pratica senza correre rischi reali.

    Gli account demo sono messi a disposizione da tutti i migliori broker, come eToro, ForexTB e Plus500, per cui può essere una buona idea provarli tutti e tre, così da capire autonomamente quale può adattarsi meglio alle caratteristiche di ognuno.

    Ricordiamo, in conclusione, di non bruciare le tappe nel trading, né di prendere questo settore sottogamba. Il mondo degli investimenti può essere molto difficile da padroneggiare, ma chiunque con impegno e studio potrà raggiungere risultati soddisfacenti.

    Leggi anche le guide per comprare azioni Goldman Sachs e comprare azioni Unicredit

    BlackRock
    Blackrock, di cosa si tratta?

    Parliamo di uno dei più grandi fondi di investimento negli Stati Uniti d’America. La società è anche quotata in borsa e ha fondi di molte grandi aziende internazionali.

    Investire in BlackRock conviene?

    Parliamo di alcuni dei massimi esperti mondiali in fatto di investimenti, tuttavia questo tipo di movimenti finanziari sono riservati a grandissimi investitori istituzionali e aziende private di grosse dimensioni, difficile averne accesso.

    Ci sono alternative valide a BlackRock?

    Si esistono piattaforme per gestire investimenti con il supporto di un broker che permettono di investire senza pagare commissioni. Un esempio valido? Il broker eToro.

    Il nostro voto
    Clicca per lasciare un voto!
    [Totale: 0 Media: 0]

    Lascia un commento