Trading

Broker significato: che cos’è un broker e che cosa fa

Qual è il significato di Broker? Cos’è un broker? Molti italiani vogliono fare trading online perché sanno che i profitti sono elevati. Alcuni vorrebbero proprio vivere di trading per abbandonare un lavoro che non amano e per vivere finalmente nel benessere economico.

Per fare trading online è necessario utilizzare i servizi di un broker (oltre a sapere almeno cos’è il trading online). Anzi, per ottenere il successo con il trading online bisogna sempre stare attenti a selezionare i migliori broker. Con questo articolo vogliamo approfondire l’argomento broker non solo a livello teorico ma anche a livello pratico.

A scanso di equivoci, in questo guida, quando parliamo di significato di broker ci riferiamo ad un broker di Borsa, non ad un broker assicurativo o broker immobiliare. Insomma, parliamo di broker per il trading online.

Il trading online è un’attività seria ma non difficile. E’ seria perché deve essere affrontata con gli strumenti giusti e con la mentalità giusta, non si può pensare ad esempio che il trading online sia un gioco oppure che un broker valga l’altro. Non è difficile perché l’evoluzione della tecnologia ha messo a disposizione broker che sono veramente facili da utilizzare e possono garantire il successo anche ai trader che cominciano.

Ma che cosa significa broker? E come funzionano i broker?

Broker cos’è

Per capire cos’è un broker, partiamo dal significato. La parola broker è inglese e la traduzioni di broker in italiano è intermediario. Di fatto qualunque intermediario può essere definito broker. Parliamo, ad esempio, di broker assicurativo. Qual è il significato di broker assicurativo? Si tratta di un intermediario che offre ai suoi clienti le polizze di varie compagnie. Abbiamo anche dei broker navali (si occupano di vendere o affittare barche che non sono di loro proprietà) e broker aeronautici (si occupano di vendere o affittare aerei che non sono di loro proprietà).

Ovviamente su Mercati24 ci occupiamo di finanza e trading e quindi a noi interessano ovviamente i broker per il trading online, quindi quando parliamo di broker intendiamo broker finanziario. Che cosa è un broker per il trading?

Inizialmente era un intermediario che si occupava di comprare e vendere titoli finanziari. Tuttavia nel settore finanziario la definizione di broker si è allargata: il broker non è solo un intermediario ma può essere anche il market maker, cioè il gestore del mercato.

Addirittura, i migliori broker in assoluto presenti oggi sul mercato sono tutti broker market maker mentre i broker che fanno semplicemente da intermediari sono di solito più costosi e meno affidabili.

Quando si fa trading online, possiamo considerare il broker come la controparte del trader. Il broker si occupa di gestire il conto di trading, ricevendo i depositi e pagando i prelievi, e ovviamente il broker si occupa di eseguire gli ordini immessi dal trader.

Migliori broker per il trading online

La scelta del broker può fare veramente la differenza quando si fa trading online. Per questo motivo abbiamo selezionato in modo veramente accurato i migliori broker consigliati per i principianti.

In particolare, abbiamo scelto solo broker:

  1. Affidabili e sicuri
  2. Senza costi e senza commissioni
  3. Facili da usare anche per i principianti

Qui sotto il nostro elenco completo dei migliori broker che vale la pena utilizzare per fare trading (anche se si parte da zero):

Piattaforma: etoro
Deposito Minimo: 200€
Licenza: Cysec
  • Social Trading (Copia i migliori)
  • Semplice ed intuitivo
  • ➥ Inizia
    1star 1star 1star 1star 1star
    Piattaforma: forextb
    Deposito Minimo: 250€
    Licenza: Cysec
  • Corso trading gratis
  • Segnali di trading gratis
  • ➥ Inizia
    1star 1star 1star 1star 1star
    Piattaforma: trade
    Deposito Minimo: 100€
    Licenza: Cysec
  • Demo gratis
  • Corso trading gratis
  • ➥ Inizia
    1star 1star 1star 1star 1star
    79.20 % dei conti al dettaglio di CFD perdono denaro
    Piattaforma: plus500
    Deposito Minimo: 100€
    Licenza: Cysec
  • Piattaforma professionale
  • Sicura e affidabile
  • ➥ Inizia
    1star 1star 1star 1star 1star
    Piattaforma: iqoption
    Deposito Minimo: 10€
    Licenza: Cysec
  • Demo Gratuita Illimitata
  • Deposito minimo basso
  • ➥ Inizia
    1star 1star 1star 1star 1star

    eToro

    eToro è considerato il miglior broker per i principianti. E’ molto semplice da utilizzare soprattutto perché consente di copiare, in modo completamente automatico, quello che fanno i migliori trader del mondo.

    Come? Grazie all’innovativo Copytrading, un sistema brevettato che consente all’utente di eToro di individuare i trader che nel passato hanno guadagnato di più con il minimo rischio. L’utente può selezionare questi trader e il software si occuperà di replicare tutte le loro operazioni in maniera automatica.

    In questo modo, anche un principiante riesce ad ottenere da subito gli stessi risultati dei migliori trader del mondo e può persino imparare il trading online osservandoli in tempo reale.

    Puoi iscriverti gratis su eToro cliccando qui.

    ForexTB

    ForexTB è l’altra grande opzione per chi vuole iniziare a fare trading online senza errori e senza problemi. Il broker è gratuito, senza commissioni, ed è molto semplice da utilizzare, anche per un principiante che non conosce nemmeno le basi del trading.

    Inoltre, tutti gli iscritti vengono seguiti gratuitamente al telefono da un vero esperto di trading che fornisce indicazioni precise ai trader.

    Chi vuole, può anche scaricare un ottimo corso di trading, probabilmente il migliore tra quelli disponibili oggi in italiano. Questo corso ha avuto veramente un successo strepitoso, con centinaia di migliaia di download.

    Come mai questo successo spettacolare? Molto spesso i trader principianti pensano di dover spendere soldi per comprare corsi a pagamento. Questi corsi costano tantissimo (veramente troppo per quello che offrono) sono pieni di teoria e quindi non spiegano nulla in pratica e, per colmo, sono anche scritti in un linguaggio di difficile comprensione per chi non sia già veramente esperto di trading.

    Il corso di ForexTB è completamente diverso:

    1. E’ completamente gratuito.
    2. E’ completo, spiega tutto quello che bisogna sapere per guadagnare con il trading.
    3. E’ facile da comprendere perché non usa termini tecnici e spiega (bene) tutti i concetti senza dare nulla per scontato.
    4. E’ orientato alla pratica e non fa perdere tempo inutilmente con la teoria.

    Puoi scaricare il corso gratis di ForexTB cliccando qui.

    Per chi sta imparando il trading online, il broker offre anche un ulteriore vantaggio fondamentale: la possibilità di utilizzare una demo gratuita, illimitata e senza vincoli.

    Puoi iscriverti gratis su ForexTB cliccando qui.

    Iq Option

    Iq Option è un broker per trading online veramente speciale: non solo è facile e intuitivo ma consente di cominciare a fare trading online con un capitale estremamente ridotto, appena 10 euro.

    Gli altri broker di cui abbiamo parlato consentono di operare con bassi capitali ma richiedono comunque un deposito iniziale di circa 250 euro (che non è molto comunque).

    Si può dire che Iq Option ha spalancato a tutti le porte del trading online visto che richiede un capitale tanto esiguo e mette anche a disposizione un’area didattica completa, con centinaia di video-corsi preziosi per chi vuole imparare il trading online.

    Anche Iq Option mette a disposizione una demo gratuita, illimitata e senza vincoli di nessun tipo.

    Puoi iscriverti gratis su Iq Option cliccando qui.

    Tipologie di broker finanziario

    Esistono numerose tipologie di broker finanziario. Per prima cosa dobbiamo distinguere i broker che fanno da market maker e i broker che fanno solo da intermediari.

    I broker che fanno da intermediari (ECN broker) sono più costosi e molto meno affidabili dei broker market maker. La ragione è semplice: per eseguire gli ordini dei clienti non possono che rivolgersi a broker che siano market maker e quindi è solo un inutile passaggio che rallenta le operazioni, carica di commissioni il povero cliente e riduce l’affidabilità. In alcuni casi, la catena è ancora più lunga in quanto l’ordine passa per diversi broker ECN prima di arrivare finalmente ad un broker che sia market maker e che esegue l’operazione.

    I broker market maker che di solito si usano sono i broker CFD. CFD significa contratti per differenza: si tratta di uno strumento finanziario particolarmente consigliato per varie ragioni.

    Come funziona un CFD? Il valore del contratto è uguale a quello del titolo finanziario su cui si vuole speculare con quel CFD. Ad esempio, un CFD sulle azioni Amazon ha esattamente lo stesso prezzo delle azioni di Amazon.

    Con i CFD è possibile fare due cose:

    1. Comprare un titolo per guadagnare dall’aumento del prezzo
    2. Vendere allo scoperto il titolo per guadagnare dalla diminuzione del prezzo. La vendita allo scoperto è un’operazione puramente speculativa (non bisogna comprare prima di vendere).

    In pratica, il grande vantaggio dei CFD è che consentono di guadagnare sia quando il valore di un titolo finanziario sale, sia quando scende. Il profitto è direttamente proporzionale alla differenza di prezzo tra il momento in cui si apre l’operazione e quello in cui si chiude. Ecco per questo si chiamano per differenza. E’ importante ricordare che il profitto può essere ulteriormente moltiplicato applicando la leva finanziaria.

    Ma non basta. I CFD sono anche particolarmente convenienti perché non ci sono commissioni da pagare ma solo un piccolissimo spread, cioè una differenza tra il prezzo a cui è possibile comprare il titolo e quello a cui è possibile venderlo.

    Come funziona un broker

    Illustriamo adesso nel dettaglio il funzionamento di un broker. Ovviamente in questo articolo ci riferiamo esclusivamente a broker CFD che sono gli unici che vale la pena utilizzare, soprattutto se si ha un capitale modesto.

    Il primo passo per chi vuole iniziare a fare trading online è iscriversi ad un broker. Se il broker scelto è uno di qualità, l’iscrizione è un processo rapido.

    Trattandosi di un investimento finanziario, però, il broker è obbligato dalla legge a richiedere alcuni documenti all’utente, ad esempio una foto della carta di identità.

    A questo punto se si vuole si può già accedere alla demo gratuita e si possono fare operazioni con denaro virtuale. Per chi vuole iniziare a fare sul serio, è possibile fare un primo deposito utilizzando di solito carta di credito, bonifico o strumenti di pagamento elettronici come Paypal o Skrill.

    Che cosa può fare l’utente con il denaro  che ha sul conto? Questo denaro appartiene sempre e comunque al trader che può farne veramente quello che vuole, anche prelevarlo immediatamente (almeno se si tratta di un broker serio come quelli che abbiamo segnalato).

    Esempio di operatività

    E’ evidente che se l’utente si è iscritto al broker vuole fare trading. Facciamo un esempio concreto, supponiamo che voglia comprare azioni Amazon.  Deve stabilire la quantità da investire (una piccola parte del capitale presente sul suo conto) e deve dare l’ordine al broker, di solito basta un semplice click.

    E’ importante fissare, per qualunque operazione, due parametri fondamentali:

    1. Stop loss: indica al broker la perdita massima su quella singola operazione
    2. Take Profit: indica al broker il guadagno massimo su quella operazione

    Il broker, quindi, esegue l’operazione di acquisto. L’operazione viene chiusa quando il trader lo decide oppure in modo completamente automatico quando viene toccato uno stop loss o un take profit.

    Trattandosi di un’operazione di acquisto, il trader ottiene un profitto se il valore delle azioni Amazon è aumentato rispetto al momento in cui ha aperto l’operazione. Il profitto è proporzionale alla differenza di prezzo tra il momento in cui si è effettuato l’acquisto e il momento in cui si è chiusa l’operazione, moltiplicato per la leva utilizzata.

    Il broker si occupa di accreditare il capitale più il profitto sul conto del trader. Ovviamente possono essere gestite molte operazioni alla volta.

    Qui sopra, grafico in tempo reale delle azioni di Amazon.

    L’operatività di eToro è uguale a quella che abbiamo appena descritto, con l’unica differenza che in questo caso l’utente può scegliere di non operare direttamente ma di copiare, in modo completamente automatico, quello che fanno i trader più bravi.

    Broker significato

    Conclusioni

    In questa guida abbiamo spiegato nel dettaglio che cosa fa il broker e come si usa per fare trading sui mercati finanziari. Abbiamo anche spiegato quali sono le tipologie di broker più convenienti e quali sono i broker più sicuri e adatti ai principianti.

    Che cosa significa broker?

    La parola inglese broker indica un intermediario, nel nostro caso il broker finanziario è un intermediario che esegue gli ordini dei trader sui mercati finanziari.

    I broker sono tutti uguali?

    No, esistono varie tipologie di broker. Gli unici broker consigliati per chi ha piccoli capitali sono i broker CFD.

    Qual è il miglior broker per iniziare il trading online?

    Probabilmente eToro che consente di copiare automaticamente quello che fanno i migliori trader del mondo.

    Il nostro voto
    Clicca per lasciare un voto!
    [Totale: 0 Media: 0]

    1 Commento

    • Grandissimo articolo finalmente ho capito che cosè un broker e come si utilizza! Avevo da tempo voglia di iniziare a fare trading online perché ho sentito che si guadagna bene ma non sapevo da dove cominciare. Grazie ancora.

    Lascia un commento