Mercati azionari

Business del Benessere: Tutti i numeri del settore

Uno dei Business in maggiore crescita negli ultimi anni è sicuramente quello del Benessere. Si tratta di un vasto segmento di mercato che spazia attraverso numerosi settori più specifici, come la cosmesi, il biomedico e di recente anche il Food.

Il giro d’affari complessivo è in continua crescita già dal 2015, tanto che negli ultimi mesi le attenzioni di banche e società di investimento sono aumentate considerevolmente. In che modo? Ad esempio, attraverso la quotazione in Borsa di promettenti Start-up o con l’investimento diretto in Top Player del settore, come L’oreal.

Anche in Italia il mercato del benessere è in pieno fermento, con lo sbarco nel Ftse Aim di una decina di aziende e con altre società pronte per la fase di Listing.

Di conseguenza, nel corso dell’articolo analizzeremo meglio questo mercato, con dati statistici, previsioni aggiornate e l’elenco dei principali operatori, divisi per categoria.

Per avere un punto di riferimento autorevole e puntuale su tutto ciò che avviene nel Business del benessere, suggeriamo il portale Benessere.Guru, una miniera di informazioni utili per tutti gli appassionati del genere.

Business del benessere: Introduzione generale

Con il termine “benessere” facciamo ovviamente riferimento ad un vasto settore che tocca numerosi rami aziendali. La cura del corpo, della mente, uno stile di vita sana, un’alimentazione corretta sono solamente alcuni dei settori che possono essere inclusi nella macro-area del benessere.

Per semplificare e per dare un’impronta chiara e pratica, abbiamo diviso questo settore nei seguenti temi specifici:

  • Cosmetica
  • Nutrizione
  • Biomedico

Analizziamo meglio questi aspetti per scoprire le opportunità che si celano dietro ognuno di essi.

Business del benessere: Cosmetica

Quando utilizziamo il termine “cosmesi” dobbiamo fare una doverosa premessa. Molto spesso, su scala globale, non c’è una linea guida standard per classificare alcuni prodotti come cosmetici piuttosto che di altra natura.

Un esempio concreto: il dentifricio per noi Italiani è un prodotto classificato come “dispositivo medico”, al contrario di altri Paesi EU nei quali viene considerato alla stregue di un cosmetico.

Questo esempio ci permette di fare due considerazioni. La prima, generalista, riguarda il fatto che stiamo parlando una macro-area davvero vasta ed in continua definizione. Probabilmente, se il Boom del business continuerà anche nei mesi a venire, magari verrà data una definizione più precisa ed appropriata al mondo della cosmetica.

La seconda considerazione è più marcatamente pratica. Infatti, se numerosi prodotti sono di difficile classificazione, altrettanto complesso sarà stilare un report affidabile sul giro d’affari mosso da questo settore. Molte compagnie operanti nella cosmesi sono delle multinazionali e nel fatturato annuale dovrebbero, in teoria, dividere i proventi derivanti da specifici prodotti sulla base della classificazione che gli viene data dai vari Stati.

Ovvio, nessuna azienda attua questa diversificazione ed i profitti generali vengono catalogati sotto un’unica voce.

In ogni caso, al netto di questa doverosa specifica, è chiaro che siamo davanti ad un Business in rapida espansione e sempre più ricercato dai consumatori. A seguire analizzeremo meglio l’andamento in Borsa di alcuni Player del settore e noteremo che negli ultimi anni i loro titoli sono schizzati verso l’alto.

Ecco quindi le principali aziende operanti nel Business della cosmetica.

L’oreal

Azienda Leader globale del settore, senza nessun dubbio. Già da decenni la società di Clichy domina il mercato grazie ad una eccellente combinazione di alta qualità dei prodotti, marketing all’avanguardia e strategie di acquisizioni ben strutturate.

Quotata presso la Borsa Euronext, L’oreal fa parte del gruppo Nestlè. La strada tracciata dal suo Fondatore, Eugene Schueller, è stata ben seguita dai Management che si sono susseguiti fino ad oggi. Non a caso, parliamo di un’azienda che sfiora i 30 miliardi di Euro di fatturato annuo.

Il suo andamento in Borsa? In riferimento al Boom del Business del benessere, l’andamento sui mercati di L’oreal è indicativo:

Insomma, in materia di cosmesi L’oreal è sicuramente il riferimento su scala globale.

Leggi anche: Trading Borsa.

Unilever

Una delle multinazionali più grandi al mondo, deve buona parte del suo fatturato ai Brand legati alla cosmetica che fanno parte del gruppo.

Unilever ha sede a Rotterdam, in Olanda. Società quotata sia nell’Euronext che nel NYSE, ha chiuso il 2019 con un fatturato complessivo di €50 Miliardi. In riferimento a quanto detto prima, è difficile stabilire con esattezza quanta percentuale del fatturato derivi esclusivamente dalla cosmetica. Tuttavia, milione più milione meno, ciò che conta è comprendere le potenzialità di un settore in continua crescita.

Anche sui mercati finanziari la Unilever continua a registrare performance positive. Nell’ultimo anno il suo titolo ha superato i €50/azione, con gli analisti che ipotizzano un Target Price di €60 entro la fine del 2020.

LVMH

Certo, questo marchio è conosciuto soprattutto per il Brand Luis Vuitton, sinonimo mondiale di classe, eleganza e ricchezza. Tuttavia, essendo un gruppo multinazionale, al suo interno sono presenti anche numerosi marchi dedicati al benessere ed alla cosmetica. Un esempio su tutti? Il celebre Dior con i suoi profumi.

Guidata da un ventennio dal suo storico CEO Bernard Arnault, nell’ultimo anno LVMH ha riscoperto nuova linfa grazie ad un’ottima strategia di acquisizioni. Ovviamente, molti Brand acquisiti sono legati alla cosmetica.

I risultati? Senza dubbio eccellenti come dimostra il grafico del titolo azionario nel 2019:

Gli analisti ipotizzano che un’ulteriore spinta al titolo LVMH sarà dato proprio da ulteriori acquisizioni societarie nel Business del benessere.

Leggi anche: Migliori società operanti nel settore del lusso

Business del benessere: Nutrizione

Un settore in rapidissima ascesa è quello legato alla nutrizione, in particolare tutto ciò che riguarda il cosiddetto Healthy Food.

Negli ultimi anni la tendenza maggiore nel settore nutrizionale è data proprio da una forte attenzione alla qualità del cibo, alla sostenibilità del ciclo produttivo ed all’impatto ambientale. Certo, sono temi nuovi e c’è ancora molto da discutere ed analizzare. Tuttavia, l’interesse in materia è sempre più forte, soprattutto per quanto riguarda le nuove generazioni.

Un forte interesse corrisponde, per gli analisti finanziari, ad una potenzialità di crescita sempre più marcata per i titoli azionari legati al business della nutrizione.

Solo in Italia, il controvalore del settore è stato stimato in 135 miliardi di Euro. Una cifra, tra l’altro, in costante ascesa. Certo, in questo valore ci sono anche tutte le società correlate, come ad esempio quelle operanti nel campo delle consegne a domicilio o quelle che offrono “tradizionali” servizi di e-commerce.

Tuttavia, in questa sezione andremo a porre l’accento su un particolare segmento come quello del cibo biologico e dei prodotti ad esso collegati.

Leggi anche: Youbanking Trading.

Il settore Bio

Come accennato, molta importanza negli ultimi anni è stata data (a ragione) all’importanza di consumare cibi coltivati in modo biologico. Certo, la legislazione in merito è ancora piena di buchi e non sempre è facile definire con un buon criterio cosa effettivamente è “bio” e cosa non lo è.

Tuttavia, ciò che sta cambiando è la presa di coscienza del consumatore medio in materia di cibo. La tendenza generale dice che si consumano meno i cibi da fast food e si pone maggiormente l’accento su aspetti di grande importanza, quali:

  • Kilometro zero dei prodotti
  • Utilizzo di elementi naturali per la coltivazione
  • Modalità di allevamento
  • Impatto e benefici per l’organismo

Soprattutto in Italia, nazione di grande tradizione agricola e con un clima favorevole alle coltivazioni, l’interesse per il cibo “healthy” è vivo soprattutto tra i giovani. In questo caso non ci riferiamo solo ai consumatori, bensì a coloro che hanno deciso di investire in questo settore creando delle vere e proprie aziende.

Aziende come Ilpra, Masi Agricola e Ki Group sono solamente alcune delle Start-up che si sono quotate in Borsa. Probabilmente, nei prossimi mesi sentiremo parlare nei principali notiziari di queste realtà consolidate che ad oggi valgono già 1,3 miliardi di Euro. Il dato è abbastanza accurato dal momento che si riferisce a tutte le aziende quotate presso il Ftse-Aim, terra di sbarco per Start Up e medie imprese tricolori.

I prodotti nutrizionali

Un altro segmento di mercato in rapidissima ascesa è dato dai prodotti alimentari e nutrizionali che sono stati messi in commercio negli ultimi mesi.

In passato, la vendita di prodotti legati all’alimentazione era più che altro al centro di un sistema di marketing creato sostanzialmente da aziende Statunitensi. In tal caso, la finalità era quella di vendere prodotti “miracolosi” per perdere peso. Zero studi scientifici, zero test di laboratorio, solo puro marketing.

Ad oggi la realtà inizia ad essere ben diversa. Certo, ancora oggi ci sono ancora televendite di dubbia veridicità, tuttavia il Trend è in deciso cambiamento. Proprio grazie a nuovi studi settoriali ed a tecnologie all’avanguardia, esistono ormai numerosi prodotti che non promettono miracoli (anzi), tuttavia compiono per bene il loro dovere.

Qualche esempio? La piperina, validissimo alleato per perdere peso, oppure prodotti bio per accelerare il metabolismo. Ancora, bevande gustose e senza zuccheri, un’utopia fino a qualche anno fa.

Insomma, prodotti che sono validi alleati per la nostra alimentazione quotidiana. In questo settore, quel’è la società più conosciuta? Scopriamola nel prossimo paragrafo.

Beyond Meat

A fare da apripista in questo campo ci ha pensato la Beyond Meat, società Statunitense che produce prodotti vegetali sostitutivi per la carne.

Leggi anche la guida completa su come comprare azioni Beyond Meat.

Celebre è il suo hamburger vegetale, simile in tutto e per tutto ad un tradizionale hamburger. Eppure, è composto al 100% de verdure. La finalità, come dichiarato dal suo CEO Ethan Brown, non è quella di captare clientela vegetariana o vegana. Il vero obiettivo di Beyond Burger è quello di educare il consumatore al fatto che la produzione di carne, così come avviene ora, non è più sostenibile.

Di conseguenza, si può sostituire anche a livello di valori nutrizionali con verdure, proteine e sali minerali presenti in natura e più sostenibili per un consumo su scala globale.

Il titolo azionario della Beyond Burger è negoziabile su eToro, senza commissioni fisse. Dopo un 2019 volatile, le previsioni per il 2020 sono improntate all’ottimismo, con il Target di $250/azione che deve essere messo nel mirino.

Clicca qui per operare su Beyond Meat con i CFD di eToro

Business del benessere: Biomedico

Per la nostra rassegna abbiamo scelto il settore Biomedico perché è quello che negli ultimi anni si è legato maggiormente al tema del Benessere.

All’interno della macro-area del settore farmaceutico, la tendenza dell’ultimo lustro è data da una ricerca sempre più attiva nell’ambito della cosmesi e nella scoperta di prodotti volti a migliorare la qualità della vita. Insomma, siamo dinanzi ad un settore che spazia su diversi ambiti.

Quali innovazioni per il Biomedico? In primo luogo notiamo che la tendenza principale è data dal lancio di nuovi prodotti per la cura della pelle. A ruota, seguono prodotti per ottimizzare il metabolismo, compensare eventuali carenze nutrizionali e i “tradizionali” aiuti per smettere di fumare.

Tuttavia, con laboratori di ricerca all’avanguardia e Budget sempre più ampi, i Top Player del settore come Pfizer sono all’avanguardia nel lancio di prodotti legati al benessere di ultima generazione.

Il mercato in Italia

Complice un’aumento degli investimenti privati nel settore della ricerca (evidentemente è considerato un investimento sicuro), le aziende farmaceutiche Italiane stanno attraversando una fase di crescita. Il termometro è dato dal numero di quotazioni in Borsa. Ebbene, sotto questo aspetto negli ultimi 2 anni si sono quotate ben 6 società, per una raccolta complessiva di €250 milioni.

Ecco la lista delle ultime società tricolori quotate nel settore Pharma:

  • Health Italia
  • Pharmanutra
  • Kolinpharma
  • Fine Foods & Pharmaceuticals
  • Garofalo Healthcare
  • Antares Vision

Nonostante una atavica diffidenza da parte dei titolari di azienda Italiani a quotarsi in Borsa, il trend sta cambiando e negli ultimi anni sono stati fatti sostanziali passi in avanti.

Per investire con successo in questo settore occorrerà tenere sotto osservazione la lista di società in fase di quotazione per investire su Startup presente su eToro oppure affidarsi a Big del settore come Pfizer.

Pfizer

Quando parliamo di industria farmaceutica, impossibile non pensare a Pfizer. Il gigante statunitense nasce nel 1849 a Brooklin, contea di New York.

Ad oggi, con un fatturato di oltre $50 miliardi di Dollari, è la piu grande società farmaceutica al mondo, insieme al gruppo La Roche (leggi anche la guida comprare azioni Roche). Il suo successo è dovuto a farmaci per cure “tradizionali” e negli ultimi anni la ricerca è stata spostata sempre più verso prodotti per la cura ed il benessere della persona.

Pfizer rappresenta un caso emblematico di azienda farmaceutica con forti implicazioni nel settore cosmetico. Un trend ancora in fase iniziale, tuttavia sono diversi gli analisti pronti a scommettere su un incremento di questo settore di Business.

Per inciso, Pfizer potrebbe ottenere enormi profitti grazie alla diffusione del Coronavirus.

Ecco il suo andamento negli ultimi anni:

Società estremamente solida e generosa con i dividendi, Pfizer può essere negoziata su eToro attraverso un CFD gratuito.

Clicca qui e fai trading su Pfizer senza commissioni fisse

Business del benessere: Come investire al meglio in questo settore

Dopo aver fornito una panoramica completa e strutturata su come si sta sviluppando il Business legato al benessere, è il momento di scoprire come investire al meglio in questo segmento in rapida espansione.

Come prima cosa, occorre scegliere un Partner di investimento solido e professionale. La nostra scelta è ricaduta su eToro, uno dei più grandi Broker al mondo. Fondato nel 2007, ha velocemente scalato posizioni nel mondo del Trading online ed oggi rappresenta un’assoluta certezza per tutti coloro che vogliono investire con sucesso sui mercati.

Cosa ha reso eToro un broker di successo? Gli aspetti sono molteplici, tuttavia ci soffermiamo ad elencare i principali.

CFD

Come prima cosa, eToro permette di investire sui mercati attraverso i contratti CFD. Con questo strumento finanziario è possibile replicare perfettamente un Asset sottostante. Non ci sono commissioni fisse, non ci sono imposte di bollo da pagare e soprattutto si opera con la garanzia della Consob.

Inoltre, i contratti CFD permettono di guadagnare sia in caso di rialzo che di ribasso del prezzo. Tutto sta nell’aprire la posizione giusta tra Long (rialzista) e Short (ribassista).

Su eToro è presente un numero altissimo di CFD e sono davvero tante le società che possono essere negoziate in questa modalità. Nello specifico, sempre su eToro è presente una sezione dedicata proprio al settore Healtcare, con ben 88 azioni!

Ecco un estratto:

Insomma, per essere sempre aggiornati ed operare con profitto sulle società più famose nel Business del benessere, la scelta di eToro è sicuramente vincente.

Registrati qui su eToro per investire in Borsa con i CFD

Copy Trading

Il Broker eToro permette anche una modalità automatica e profittevole di investimento. Infatti, coloro che sono alle prime armi e magari non hanno conoscenze e competenze adeguate per analizzare le società nell’Healtcare più promettenti, possono investire grazie al Copy trading.

Di cosa si tratta? Con Copy Trading si intende un metodo di trading automatico che permette di replicare le operazioni lanciate dai Trader più bravi!

Quindi, basterà scegliere i Trader più performanti e controllare quotidianamente le performance ottenute. Ad investire ci penseranno questi professionisti. Insomma, un modo innovativo per delegare l’investimento speculativo a veri esperti del settore, con l’opportunità di guadagnare come loro, Infatti le operazioni sono copiate in perfetta scala 1:1.

Quali risultati per il Copy Trading? Decisamente ottimi e sopra la media! Ecco qualche esempio:

Questo metodo può essere testato anche su conto Demo, senza vincoli e con capitale virtuale. Basterà solo completare la registrazione su eToro.

Registrati qui su eToro ed opera nell'Healtcare con il Copy Trading

Qui sotto, un riepilogo delle migliori piattaforme gratuite (senza commissioni) per investire online:

Piattaforma: etoro
Deposito Minimo: 200€
Licenza: Cysec
  • Social Trading (Copia i migliori)
  • Semplice ed intuitivo
  • ➥ Inizia
    1star 1star 1star 1star 1star
    Piattaforma: forextb
    Deposito Minimo: 250€
    Licenza: Cysec
  • Corso trading gratis
  • Segnali di trading gratis
  • ➥ Inizia
    1star 1star 1star 1star 1star
    Piattaforma: trade
    Deposito Minimo: 100€
    Licenza: Cysec
  • Demo gratis
  • Corso trading gratis
  • ➥ Inizia
    1star 1star 1star 1star 1star
    79.20 % dei conti al dettaglio di CFD perdono denaro
    Piattaforma: plus500
    Deposito Minimo: 100€
    Licenza: Cysec
  • Piattaforma professionale
  • Sicura e affidabile
  • ➥ Inizia
    1star 1star 1star 1star 1star
    Piattaforma: iqoption
    Deposito Minimo: 10€
    Licenza: Cysec
  • Demo Gratuita Illimitata
  • Deposito minimo basso
  • ➥ Inizia
    1star 1star 1star 1star 1star
    Piattaforma: avatrade
    Deposito Minimo: 250€
    Licenza: Cysec
  • Copy trading
  • Attivo dal 2006
  • ➥ Inizia
    1star 1star 1star 1star 1star

    Business del benessere: Le aziende più promettenti

    Già nel corso dell’articolo abbiamo fornito suggerimenti sulle aziende più famose nel Business del benessere. In questa sezione, ci occuperemo di elencare le società meno note e più promettenti, al fine di investire con successo in questo mercato.

    Ecco una rassegna completa.

    Aurora Cannabis

    Il nome non lascia scampo a dubbi; Aurora è una società Canadese attiva nel settore della Cannabis. Tuttavia, alla base c’è una ricerca medica e farmaceutica di prima fascia.

    Salita alla ribalta nel 2016, dopo una fase di declino Aurora promette di tornare ai fasti del 2018 grazie ad una maggiore stabilità Manageriale e nuovi brevetti pronti per essere lanciati sul mercato.

    Investi nelle azioni Aurora con eToro

    Cara Therapeutics

    Società Statunitense con sede nel Connecticut, è una delle più promettenti in materia di farmaceutica applicata alla cosmesi.

    Quotata al Nasdaq, ha vissuto un 2019 molto volatile, come spesso accade per società ad alta percentuale di ricerca&sviluppo. Tuttavia, dopo una caduta nell’ultima parte del 2019, cara sembra aver ritrovato stabilità e il Target Price per il 2020 prevede una valore azionario pari a $20.

    Fai Trading su Cara Therapeutics senza commissioni fisse

    China Biologic

    Grazie ad un 2019 sugli scudi, la China Biologic si è consacrata come una delle realtà più interessanti del settore. Complice un intervento deciso del Governo Cinese, con lo stanziamento di milioni di Dollari per la ricerca, questa società opera con tecnologie all’avanguardia.

    I risultati sono dalla sua parte, infatti solo nel 2019 il titolo azionario è salito da $80 fino a sfiorare i $120.

    Recenti rumors parlano di China Biologic interessata ad acquisire società nel campo dell’Healty Food per espandere il suo campo di ricerca. In ogni caso, già ad oggi questa società è una delle più promettenti in assoluto nel Business del benessere.

    Fai Trading su China Biologic cliccando qui

    Conclusioni

    Il Business del benessere è un settore da tenere in grande considerazione poiché sta attraversando una notevole fase di crescita e può dare spunti interessanti per investire in Borsa.

    I segmenti di mercato sono molteplici, in questo articolo abbiamo analizzato i principali, ovvero: cosmetica, nutrizione e farmaceutico. Ogni macro-area si caratterizza per elevati investimenti in ricerca&sviluppo e per un’attenzione del pubblico sempre maggiore.

    Proprio questi aspetti lasciano ipotizzare una crescita a doppia cifra dell’intero settore già nell’anno in corso. Anche l’Italia, grazie a Start up votate alla ricerca, sta ottenendo ottimi risultati soprattutto nel campo dell’Healthy Food.

    Per investire al meglio, il Broker eToro si è già portato avanti, creando al suo interno una sezione dedicata al cosiddetto Healtcare. Piattaforma solida e certificata dalla Consob, eToro è il modo migliore per investire in questo Business in forte crescita. Per iniziare, sarà anche possibile iscriversi su un conto Demo ed operare con capitale virtuale.

    Clicca qui per iscriverti gratis su eToro

     

    1 Commento

    • Ho investito per anni con etoro su alcune di queste azioni. Anche se ci ho guadagnato (bene) non sono sicuro di essere riuscito a recuperare quello che mia moglie ha speso con alcune di queste aziende 😀

    Lascia un commento