Candlestick: le Candele Giapponesi

Candlestick

Le Candlestick (Candlesticks al plurale oppure Candele giapponesi) sono le fondamenta per chi vuole iniziare a fare trading online sul serio. Le candele giapponesi vengono inventate nel 1600 in Giappone, ed è la prima forma di studio dei mercati finanziari. Si tratta di una tipologia di studio tecnico estremamente semplice da capire.

Sotto il punto di vista grafico, con le candele giapponesi è veramente difficile riuscire a sbagliarsi grazie proprio alla loro rappresentazione grafica.

Le candele giapponesi sono oggi la base per milioni di trader professionisti oppure alle prime armi che fanno trading oppure stanno iniziando soltanto oggi a fare trading nel mercato forex.

Le candele giapponesi hanno varie qualità intrinseche, che grazie alla loro rappresentazione grafica, gli permette di essere assolutamente ai vertici del settore.

I vantaggi delle candlestick rispetto al grafico a barre o quello a linee sono innumerevoli, come ad esempio l’indicazione sia dei valori di apertura/chiusura, che dei massimi/minimi che vengono toccati dal prezzo in un determinato momento.

La lettura delle candele giapponesi è molto semplice, grazie al fatto che sono interpretabili con una singola occhiata. Iniziamo dunque vedendo subito come è possibile leggere le candele giapponesi, per interpretarle al meglio.

→ Ricevi le notifiche di trading fornite da 24Option! *
*Il trading di opzioni binarie o forex/CFD potrebbe comportare significativi rischi di perdita. Le notifiche di trading sono elaborate da Faunus Analytics. Le notifiche di trading non devono essere considerate come un consigli di investimento. La responsabilità di ciascuna operazione è sempre del trader.

Come si leggono e interpretano le Candele Giapponesi (Candlesticks)

Candele Giapponesi

Candele Giapponesi

Le candele giapponesi sono formate da due parti fondamentali:

  • Real Body Oppure Main Body: si tratta del vero e proprio corpo della candela (l’area colorata di verde oppure rosso).
  • Le Ombre: sono quelle linee sottili che collegano il minimo e il massimo al corpo della candela.

Le candele possono avere svariati colori, tuttavia di solito viene utilizzato il colore rosso per una candela dove il prezzo di chiusura è inferiore a quello di apertura. Viene dunque utilizzato il colore verde per una candela dove il presso di chiusura è superiore rispetto a quello di apertura.

È molto comune su piattaforme quali Metatrader il corpo della candela è nero in caso di candela negativa, mentre è vuota con il contorno tracciato in caso di sessione positiva.

Tipologie di Candlestick

Il tipo di candela che si forma sul grafico, fornisce molti indizi sulla situazione del mercato. Anche solo osservando una candela, è possibile capire cosa sta succedendo tra l’eterna lotta tra tori ed orsi. Vediamo insieme come capirlo subito attraverso l’analisi di nove candele.

Candlesticks Tipologie

Candlesticks Tipologie

1. La prima candela è una long white body. È rappresentata da ombre alquanto ridotte, che collegano un corpo “bianco” (quindi una candela positiva). Questo significa che i prezzi si sono mossi prevalentemente solo al rialzo, in una sola direzione. Implica che molto probabilmente anche il giorno successivo (o candela successiva nel caso il TF non fosse daily) seguirà la direzione di questa candela.
2. La seconda candela è una long black body, quindi molto simile a quella del punto primo. È rappresentata da ombre alquanto ridotte, che collegano un corpo “nero” (quindi una candela negativa). Questo significa che i prezzi si sono mossi prevalentemente solo al ribasso, in una sola direzione. Implica che molto probabilmente anche il giorno successivo (o candela successiva nel caso il TF non fosse daily) seguirà la direzione di questa candela.
3. La terza candela viene chiamata “Small Body”. È una candela bianca, quindi significa che il mercato è stato prevalentemente positivo. Tuttavia il corpo è alquanto “corto”, a rappresentare che il mercato è stato abbastanza stabile, in una sorta di lotta equilibrata tra compratori e venditori.
4. La quarta candela viene chiamata “Spinning Top”. È una candela nera, questo significa che il mercato è stato prevalentemente negativo. Come è possibile notare, il corpo è alquanto “corto”, questo sta dunque a rappresentare che il mercato è stato alquanto stabile, in una sorta di lotta equilibrata tra compratori ed i venditori.
5. La quinta candela è una “Upper Shadow Line” rialzista. Significa che siamo di fronte ad una situazione di ribasso ormai imminente. Candele come questa si vedono spesso dopo un trend pronunciato al rialzo, dove il mercato trova un’importante area di resistenza (che coincide in parte con la lunghezza dell’ombra superiore).
6. Anche la sesta candela è una “Upper Shadow Line”, ma in questo caso ribassista. Significa che siamo di fronte ad una situazione di ribasso ormai imminente. Candele come questa si vedono spesso dopo un trend pronunciato in fase rialzista, dove il mercato trova un’importante area di resistenza (che coincide in parte con la lunghezza dell’ombra superiore).
7. La settima candela è una “Lower Shadow”. Appare dopo un trend ribassista, in un mercato che ha trovato supporto. Significa possibile rialzo imminente.
8. L’ottava candela è anch’essa una “Lower Shadow”, con l’unica differenza che il prezzo di chiusura è stato inferiore rispetto a quello di apertura.
9. La nona candela è infine una candela Doji. Significa che il mercato è in perfetta parità. Questa tipologia di candela giapponese si manifesta in seguito a trend fortemente direzionali. Se il prezzo violerà la parte superiore della doji, ci sarà un movimento rialzista; ci sarà invece un ribasso in caso di violazione della parte inferiore.

Pattern Candlestick

Le candlestick non sono utili soltanto in singolo, ma è possibile anche ottenere dei segnali grazie alle formazioni di più candele sul grafico. Dopo aver visto l’analisi delle tipologie delle varie candele giapponesi, passiamo a scoprire i vari pattern che possono significare un’importantissimo segnale di trading. Vediamo quindi i principali pattern candele giapponesi.

Shooting Star

Shooting Star

Shooting Star

Per shooting star si intende un pattern d’inversione dove all’interno di un trend rialzista si verifica una candela ribassista con un corpo mediamente piccolo e da un’ombra alquanto ampia, che deve essere superiore in lunghezza rispetto a quella inferiore.

Questa formazione ci indica dunque un punto di resistenza molto importante, dove i compratori sono stati “battuti” dai venditori, che hanno ora il controllo del mercato. Nel caso in cui il prezzo dovesse violare il punto minimo della shooting star, siamo di fronte ad un segnale per aprire una posizione favorevole per seguire il trend nella direzione opposta.

Evening Star

Evening Star

Evening Star

Questo pattern d’inversione prevede la formazione di tre candele. Dove la prima candela ad ampio range, è seguita da una candela di tipo “star”, candela che rappresenta la grande indecisione del mercato per proseguire il trend. Il pattern viene poi completato da una terza candela, che è ribassista.

In pratica la prima candela ci segnala un trend verso l’alto, seguita da una candela star con gap up che significa l’esaurimento della forza bullish, che poi si chiude con una candela negativa.

Questa formazione è molto comune all’apice di movimenti rialzisti. Nel caso in cui il prezzo dovesse violare il punto minimo della terza candela, saremmo di fronte ad un segnale per aprire una posizione favorevole per seguire il trend nella direzione opposta (una posizione di vendita, quindi).

Hammer

Hammer

Hammer

Vediamo infine la formazione di un Hammer rialzista. Questa formazione avviene nei trend ribassisti. Si trova in un downtrend, quindi in presenza di movimenti estremamente ribassisti, che non hanno bisogno di candele ulteriori per essere confermati.

L’hammer ha un corpo estremamente piccolo, con una ombra che ha una dimensione doppia, mentre il colore della candela non è di fondamentale importanza. L’ombra deve avere dunque una dimensione molto più grande del corpo, che si deve trovare nella parte superiore della candela.

Un hammer si forma alla fine di un trend ribassista e segnala un imminente movimento rialzista. Nonostante il grande downtrend quindi, i compratori riescono ad entrare a mercato in una situazione di prezzi “a sconto”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *