Che cosa sono le criptovalute

Negli ultimi tempi si parla sempre più di investire nelle criptovalute. Tuttavia non tutti sono al corrente di cosa significhino parole come Bitcoin, Litecoin e via dicendo.
Attraverso questa nostra mini-guida tratteremo l’argomento delle criptovalute e delle più svariate modalità di investimento in questo mercato relativamente nuovo.

Che cos’è una criptovaluta

Una criptovaluta è un bene di tipo digitale che viene utilizzato come modalità di scambio attraverso la crittografia per rendere sicure le transazioni e controllare la creazione di nuova valuta.

Criptovalute
Definizione:Asset digitale crittografato utilizzato per gli scambi
Vantaggi:Sicurezza, crittografica, transazioni distribuite
Rischi:Truffe
Criptovaluta più diffusaBitcoin

La tabella qui sopra riassume le caratteristiche principali delle criptovalute.

Bitcoin: il re delle criptovalute

Essenzialmente il modo migliore per spiegare come funzionano le criptovalute, è quello di prendere il Bitcoin come esempio principale. Bitcoin è diventata la prima criptovaluta decentralizzata, ideata da Satoshi Nakamoto nel lontano 2009. Da quell’anno in poi, è stato un proliferarsi di criptovalute, le cosiddette altcoins, un grande insieme di alternative a Bitcoin.

Tuttavia negli anni Bitcoin ha mantenuto il suo status di criptovaluta più importante, raggiungendo anche picchi di 1000 dollari per un singolo Bitcoin.

Una criptovaluta è un mezzo di scambio simile alle classiche monete come Euro, USD, etc ma che è stata progettata con lo scopo di scambiare informazioni digitali attraverso un processo che è stato reso possibile da alcuni principi della crittografia. La crittografia viene utilizzata per proteggere le transazioni e per controllare la creazione di nuove monete. La prima criptovaluta creata, come abbiamo già affermato, fu il Bitcoin nel 2009. Oggi ci sono centinaia di altre criptovalute, spesso definito come Altcoin.

A differenza della modalità classica di fare banca, in maniera completamente “centralizzata”, come ad esempio fa da secoli la Federal Reserve o più recentemente la Banca Centrale Europea, con le criptovalute non c’è nessuno che controlla la quantità di denaro che viene stampato. Tutto è prestabilito (esiste infatti un tetto massimo di Bitcoin, che è di 21 milioni circa) e questo significa che è praticamente impossibile alterare il valore dei Bitcoin.

Come con le classiche valute, le istituzioni finanziarie possono creare sempre più denaro, creando quindi più inflazione (secondo la teoria monetarista: l’inflazione deriva dall’espansione senza controllo dell’offerta di moneta da parte delle banche centrali).

Esistono centinaia di criptovalute diverse tra loro e la maggior parte di esse sono derivate da uno dei due protocolli; Proof-of-work oppure proof-of-quota. Tutte le più svariate criptovalute funzionano grazie ad una comunità di “miners” di criptovalute che fanno parte della rete di persone che hanno adibito i loro computer o macchine ASIC a partecipare alla validazione ed elaborazione delle migliaia di transazioni al secondo che avvengono nel mondo delle criptovalute e in special modo con il Bitcoin.

Capitalizzazione di Mercato delle Criptovalute

Bitcoin è la più grande criptovaluta in capitalizzazione di mercato, volume, utilizzo e popolarità. Guardando ancora la capitalizzazione di mercato, Litecoin occupa il secondo posto dopo Bitcoin.

Sicurezza delle Criptovalute

La sicurezza delle criptovalute è possibile suddividerla principalmente in due parti. La prima parte deriva dalla difficoltà di trovare i bachi nei set di hash, un compito svolto dai “miners”. La seconda (e più probabile dei due casi) è un attacco “51%” “. In questo scenario, un miner che ha il potere estrazione di oltre il 51% della rete, può prendere il controllo della rete blockchain globale e generare un blockchain alternativo. Anche a questo punto l’hacker sarà limitato nelle possibilità di fare movimentazioni. L’hacker potrebbe invertire le proprie transazioni o bloccare altre operazioni.

Le Criptovalute sono anche meno soggette al sequestro da parte delle forze dell’ordine e non si viene costrette ad utilizzare intermediari per le transazioni come con Paypal. Tutte le criptovalute sono pseudo-anonime, e alcune monete hanno aggiunto funzionalità per creare del vero anonimato.

OneCoin: cos’è e come funziona

OneCoin  sarebbe una nuova criptovaluta (o moneta virtuale che dir si voglia) che andrebbe a contrapporsi con il leader vero del mercato: Bitcoin. Attraverso il programma OneCoin sarebbe dunque possibile, secondo i creatori di suddetta criptovaluta, diventare ricchi molto velocemente, in quanto sono già stati creati oltre 300 milionari nel giro di pochissimi mesi.

One Coin (o OneCoin) si suppone sia quindi una cripto valuta destinata a sbaragliare il Bitcoin nel giro di pochissimo. Il programma sembrerebbe aver inoltre cambiato nome in OneLife. Tuttavia continueremo a riferirci a OneCoin in quanto questo sistema è ancora molto conosciuto.

Per entrare all’interno del sistema OneCoin Truffa è necessario partecipare ad una delle misteriose e opulenti conferenze in hotel, o addirittura fatiscenti stadi. In queste grandi manifestazioni, viene affermato che grazie a One Coin è possibile diventare ricchi soltanto in una notte. Secondo i fondatori “Prima ci si unisce, e prima si fa soldi”.

Ma come funziona nel dettaglio One Coin? È tutto oro quel che luccica?

Che sia una truffa è possibile capirlo sin dalla registrazione: per iniziare è necessario acquistare uno “Starter Package” (nome che non ci suona nuovo, in quanto è un termine molto simile utilizzato da Herbalife e da altri schemi piramidali).

Questo Pacchetto non è ovviamente gratuito, ma è necessario pagare una cifra che va dai 100 euro fino a 28 mila euro per uno starter package. Cifre assurde che già dovrebbero mettere in allerta qualsiasi cliente. Attenzione perché One Coin truffa!

One Coin truffa perché con questo starter package non è possibile comprare nemmeno gli OneCoin o altre monete digitali. Con questo pacchetto è possibile comprare solo i cosiddetti “gettoni”.

Questi gettoni possono poi essere scambiati oppure minati per comprare gli OneCoin.

Kari Wahlroos OneCoin

Kari Wahlroos OneCoin

Non c’è alcuna sicurezza sulla tipologia di criptovaluta degli OneCoin. La capitalizzazione di mercato non è assolutamente vicina a ciò che viene promesso dal suo leader, Kari Wahlroos.

Bitcoin (e non certamente OneCoin) è il leader mondiale delle criptovalute, con un capitale di mercato di $ 5.7 miliardi. Kari ha affermato che OneCoin arriva subito dopo Bitcoin, con una capitalizzazione di mercato pari a $ 3 miliardi di dollari. Eppure, se si consulta i vari siti web di settore che, OneCoin non è né secondo, né terzo, o quarto. È totalmente inesistente.

Non consigliamo quindi assolutamente OneCoin, ma consigliamo bensì di investire nel fiorente mercato delle criptovalute regolate e garantite da broker come Plus500 e 24Option, che consentono il trading online con le criptovalute.

Sommario Articolo
Che cosa sono le criptovalute
Nome articolo
Che cosa sono le criptovalute
Descrizione
Scopriamo insieme attraverso questa mini-guida che cosa sono le criptovalute, lo strumento d'investimento che quest'anno sta riunendo sempre più appassionati da ogni nazione.
Autore
Nome editore
Mercati 24
Logo editore

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *